Il passaggio da Stadia a un prodotto Google Cloud è ufficiale:

Si dice che il passaggio da Stadia a un servizio Google Cloud sia reale! Al “Google for Games Developer Summit” martedì, Google ha annunciato che la tecnologia alla base di Stadia sarà disponibile per la vendita come servizio Google Cloud chiamato “Immersive Stream for Games”. Non è affatto accattivante come il nome “Google Stream” di cui si diceva, ma i servizi Google Cloud non sono comunque rivolti ai consumatori.

La società ha confermato che AT&T è stata una delle prime a provare Immersive Stream for Games l’anno scorso, quando ha lanciato: Batman: Cavaliere di Arkham: come gioco in streaming gratuito per gli abbonati mobili AT&T (AT&T possiede Batman tramite DC Comics). Nonostante dia il gioco agli abbonati mobili, in realtà non dovresti giocare: Batman: ancora tramite la tua connessione cellulare: funziona solo su PC, non su smartphone.

Durante il keynote, AT&T ha affermato che presto consentirà la riproduzione su uno smartphone per il gioco basato su Stadia. “Questa tecnologia, unita alla rete AT&T, ci dà la possibilità di fornire giochi direttamente ai clienti”, ha affermato Jay Cary, vicepresidente di AT&T per prodotti e innovazione 5G, durante il keynote. “Ci stiamo preparando per il lancio del nostro prossimo titolo sulla piattaforma di streaming immersiva a breve.” Gli ISP come AT&T hanno un incentivo a spingere il cloud gaming poiché utilizza una tonnellata di dati e rende gli utenti dipendenti dagli ISP per un accesso di qualità. AT&T non azzera più i propri servizi, quindi questo gioco Stadia sarà un modo semplice per far salire alle stelle la bolletta del cellulare o esaurire rapidamente la tua allocazione di dati senza limiti. Cary ha detto che “migliaia” di clienti AT&T hanno provato finora il gioco basato su Stadia.

Batman: ci offre un’anteprima dell’aspetto di Immersive Stream for Games. Non c’è integrazione con il servizio Stadia a livello di consumatore e nessun marchio Google. Capire che Stadia sta alimentando Immersive Stream implica spiare a quali server Web si sta connettendo. Proprio come non è ovvio che grandi porzioni di iCloud di Apple siano alimentate da Google Cloud, nessuno saprà che il tuo gioco è alimentato da Stadia. Google ha un modulo di registrazione per tutti gli sviluppatori interessati.

Google Cloud è assolutamente selvaggio: "Foglio informativo per sviluppatori." Stadia ora appartiene a questo elenco da qualche parte.
Ingrandire: / Il “cheat sheet per sviluppatori” assolutamente selvaggio di Google Cloud. Stadia ora appartiene a questo elenco da qualche parte.

Il passaggio di Stadia al cloud gaming non faceva sicuramente parte del piano originale. Stadia è un servizio fallito che ha drasticamente deluso le stime di vendita di Google e molte delle promesse di Google fatte tre anni fa alla presentazione di Stadia non si sono avverate. Presentare Stadia come servizio Google Cloud per altre aziende è sicuramente un “piano B” e in qualche modo un arresto graduale per il servizio consumer. Il rapporto di Business Insider che ha dato la notizia della transizione a Google Cloud di Stadia ha affermato che la piattaforma consumer è stata “privata di priorità” e che solo “circa il 20 percento” dell’attenzione di Stadia era ancora su “Stadia”, la piattaforma consumer.

L’aggancio del carro di Stadia a Google Cloud comporta una serie di problemi. La divisione Cloud di Google si trova in un lontano terzo posto dietro a Microsoft e Amazon, con Canalys che presenta il mercato con il 7% di Google Cloud, il 19% di Microsoft Azure e il 32% di AWS. Google Cloud non è un servizio redditizio, nonostante la crescita dei ricavi del 45% anno su anno lo metta al passo con $ 20 miliardi di entrate quest’anno. Perde circa $ 700 milioni ogni trimestre.

Nell’ultima chiamata sugli utili di febbraio, il CFO di Alphabet Ruth Porat ha affermato che Google stava intraprendendo un “percorso a lungo termine verso la redditività per Google Cloud” e stiamo iniziando a vedere un po’ di quel piano di “redditività”. Il primo passo è stato quello di licenziare circa 100 persone del personale di supporto (a quanto pare Google lo ha fatto nel peggior modo possibile, facendo scoprire ad alcuni dipendenti di essere stati licenziati tramite i resoconti dei media). Il secondo passo è aumentare i prezzi, con alcune opzioni di archiviazione che salgono del 50 percento in ottobre.

La pagina demo senza account stranamente vuota di Stadia.  Non funziona ancora del tutto, ma dovrebbe essere in: "le prossime settimane."
Ingrandire: / La pagina demo senza account stranamente vuota di Stadia. Non funziona ancora, ma dovrebbe nelle “prossime settimane”.

Ron Amedeo:

In altre notizie su Stadia dal keynote, Google sta abbattendo alcune delle barriere che ha eretto attorno a Stadia nella speranza che più persone lo provino. Presto sarai in grado di navigare nel negozio senza creare un account Stadia, il che potrebbe attirare alcuni acquirenti di vetrine. Stadia ha già avuto prove gratuite dei giochi, ma ora gli sviluppatori possono fornire demo a tempo limitato alle persone più facilmente che mai.

Rischio di pioggia 2: è il primo gioco a supportarlo con una prova gratuita di un’ora, che ora è disponibile se disponi di un account Stadia (gratuito). Google afferma che l’accesso senza account verrà implementato “nelle prossime settimane” e, una volta fatto, teoricamente sarai in grado di inviare a qualcuno un link a quella demo e, in circa un clic, giocherà a Stadia. Prove rapide e senza problemi sembrano un vero vantaggio per il cloud gaming, ed è sorprendente che Google abbia impiegato così tanto tempo per abbracciarle.

Leave a Comment