Le quattro grandi società di contabilità sono sotto il controllo dell’autorità di regolamentazione

WASHINGTON — Le autorità di regolamentazione stanno conducendo un’indagine approfondita sui conflitti di interesse presso le più grandi società di contabilità della nazione, chiedendo se la consulenza e altri servizi non di revisione che vendono minano la loro capacità di condurre revisioni indipendenti dei dati finanziari delle società pubbliche, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

L’indagine della Securities and Exchange Commission evidenzia la nuova attenzione dell’agenzia ai guardiani dei mercati finanziari come contabili, banchieri e avvocati. Queste aziende aiutano le aziende a raccogliere capitali e comunicare con gli azionisti, ma hanno anche doveri ai sensi delle leggi federali sulla protezione degli investitori. I revisori contabili sono la prima linea di difesa di un azionista contro una contabilità sciatta o ambigua.

Parlando a una conferenza nazionale dei revisori dei conti a dicembre, il direttore dell’applicazione della SEC Gurbir Grewal ha dichiarato: “Vedrai che avremo un fermo impegno ad andare avanti a continuare a mirare alla revisione contabile carente da parte dei revisori, ai casi di indipendenza dei revisori, ai casi sulla gestione degli utili”.

Gurbir Grewal, il direttore delle forze dell’ordine della SEC.


Foto:

Alyssa Schukar per il Wall Street Journal

L’ufficio della SEC di Miami l’anno scorso ha inviato lettere in cerca di informazioni sul lavoro dei clienti che potrebbero indurre i revisori dei conti a violare le regole che richiedono loro di essere indipendenti dai clienti di cui ispezionano le finanze, secondo le persone. Dicono che le lettere siano state inviate ad alcune società di contabilità più piccole e ai Big Four: Deloitte & Touche LLP, Ernst & Young LLP, KPMG LLP e PricewaterhouseCoopers LLP.

I portavoce della SEC, KPMG e PwC hanno rifiutato di commentare. Un portavoce di Ernst & Young e un portavoce di Deloitte non hanno risposto alle richieste di commento.

Secondo Audit Analytics, le Big Four controllano il 66% di tutte le società pubbliche con una capitalizzazione di mercato superiore a $ 75 milioni. Tutti e quattro hanno pagato multe alla SEC dal 2014 per risolvere le precedenti indagini normative sulle violazioni dell’indipendenza dell’audit.

Le regole della SEC vietano alle società di contabilità di svolgere altri lavori per un cliente di revisione che potrebbero compromettere la loro obiettività e imparzialità come revisori dei conti. Le aziende pagano le società di revisione per testare la loro contabilità e quindi emettono un parere in cui si afferma se gli azionisti possono fare affidamento sui numeri finanziari e sui sistemi progettati per ridurre il rischio di frode o errore.

Le società pubbliche comunicano le tariffe di revisione e non di revisione nelle loro dichiarazioni di delega annuali. Secondo Audit Analytics, circa 47 società dell’indice S&P 500 hanno pagato commissioni non di revisione significative alle società assunte per testare le loro pratiche contabili. L’analisi ha definito la significatività delle commissioni non di revisione che costituivano più del 25% delle commissioni totali pagate alla società di revisione.

Nell’attuale indagine, la SEC ha chiesto alle società di revisione contabile di rivelare alle autorità di regolamentazione i casi in cui le società hanno fornito servizi come consulenza, consulenza fiscale e attività di lobbying ai clienti della revisione, secondo persone che hanno familiarità con la questione. La SEC ha anche chiesto informazioni su tutti i casi in cui le società di revisione hanno ottenuto contratti che le rimborsano per le perdite causate da cause legali sul loro lavoro o hanno subordinato commissioni a un particolare risultato o esito, affermano.

PwC ha pagato quasi 8 milioni di dollari nel 2019 per risolvere le affermazioni della SEC di aver aiutato un cliente a controllare il software di progettazione che faceva parte dei suoi sistemi di conformità contabile. L’accordo ha violato le regole di indipendenza dell’audit perché ha messo PwC nella posizione di controllare potenzialmente le proprie funzioni di gestione dei progetti, secondo un ordine di regolamento SEC.

Le autorità di regolamentazione hanno affermato che un contabile di PwC ha gestito le negoziazioni per il lavoro sul software mentre lavorava all’audit annuale del cliente. PwC ha risolto il caso senza ammettere o negare le accuse della SEC, mentre il contabile ha pagato una multa di $ 25.000 e ha accettato di essere sospeso dalla revisione dei bilanci delle società pubbliche per quattro anni.

Ernst & Young ha risolto due volte negli ultimi sette anni le indagini della SEC sostenendo che violava le regole di indipendenza. Nel 2014, le autorità di regolamentazione hanno accusato l’azienda di esercitare pressioni sul personale del Congresso per conto di due clienti di audit. Una filiale di Ernst & Young ha inviato lettere firmate da un dirigente di un cliente di revisione contabile al personale dei legislatori e ha anche fatto pressioni direttamente per un disegno di legge che avrebbe aiutato l’attività di un cliente di revisione, ha affermato la SEC. Ernst & Young ha pagato 4 milioni di dollari per risolvere i reclami della SEC senza ammettere o negare illeciti.

KPMG nel 2014 ha pagato 8,2 milioni di dollari per risolvere un’indagine della SEC che sosteneva di aver fornito servizi non di revisione vietati come la contabilità alle affiliate di società di cui aveva verificato i libri contabili. Deloitte & Touche LLP nel 2015 ha pagato $ 1,1 milioni per risolvere un’azione esecutiva della SEC che rivendicava violazioni dell’indipendenza dell’audit. Entrambe le società si sono accordate senza ammettere o negare una cattiva condotta.

Scrivere a Dave Michaels a dave.michaels@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

.

Leave a Comment