Annuncio dei primi vincitori di sovvenzioni STEP:…

Demistificare gli asteroidi vicini alla Terra

Abbiamo assegnato 44.842 USD a un team dell’Università di Belgrado, in Serbia, guidato da Professor Bojan Novakovic per la loro proposta “Demistificazione degli asteroidi vicini alla Terra (D-NEA).”

Sono stati trovati decine di migliaia di asteroidi vicini alla Terra (NEA), ma conosciamo solo le proprietà fisiche di una piccola percentuale. Gli asteroidi possono variare da roccia solida a raccolte di massi a palline di lanugine. Comprendere queste caratteristiche per i singoli NEA e per intere popolazioni di NEA è cruciale non solo per la scienza dell’evoluzione e della variabilità degli asteroidi, ma anche per le considerazioni su come deviare un pericoloso asteroide in futuro.

Questa sovvenzione STEP consentirà lo sviluppo e l’applicazione di un nuovo metodo per determinare le proprietà fisiche degli asteroidi vicini alla Terra. La maggior parte degli studi sulle proprietà fisiche degli asteroidi fino ad oggi hanno utilizzato telescopi spaziali, il che è eccezionale ma limitato in termini di numero di asteroidi coperti.

Il progetto D-NEA utilizzerà misurazioni recentemente sempre più disponibili della deriva orbitale di Yarkovsky degli asteroidi combinate con modelli matematici per cercare di determinare le proprietà NEA vicino alla superficie. La deriva di Yarkovsky è un piccolo ma significativo cambiamento nell’orbita di un asteroide causato dal calore assorbito durante il giorno che viene irradiato nello spazio dopo la rotazione dell’asteroide. Dipende dall’inerzia termica della superficie prossima, sostanzialmente una rappresentazione della resistenza alle variazioni di temperatura. L’inerzia termica è correlata al fatto che la superficie vicina sia roccia solida, massi sciolti, ciottoli o polvere. Per l’insieme limitato di NEA che hanno inerzie termiche già determinate, principalmente da osservazioni di veicoli spaziali, la modellazione D-NEA cercherà di determinare la densità complessiva approssimativa dell’asteroide.

L’obiettivo del progetto è ricavare le proprietà fisiche della superficie (inerzie termiche) per un massimo di 150 NEA, nonché le densità medie per un certo numero di altri asteroidi, nel corso di questo progetto iniziale. Più significativamente, se avranno successo, ciò fornirà una nuova tecnica da applicare ai dati futuri.

Questo progetto è guidato da professoressa Bojan Novakovic, dell’Università di Belgrado, Serbia, Dip. di astronomia con i co-investigatori dell’Università di Belgrado prof. Dusan Marcheta, Dott. Marco Fenuccie Vanja Petkovic. I fondi saranno utilizzati per supportare docenti e studenti e per acquisire un potente computer ad alta velocità su cui eseguire i loro modelli matematici ad alta intensità di calcolo.

Leave a Comment