Come Valve ha risolto Elden Ring su Steam Deck • Eurogamer.net:

Una delle storie più intriganti emerse dal lancio di Steam Deck è stata la notizia che Valve ha sfruttato il loro livello di compatibilità Proton basato su Linux per risolvere efficacemente la problematica versione PC di Elden Ring. Subito dopo aver terminato la mia recensione di Steam Deck, ho catturato Elden Ring in esecuzione “out of the box” senza le ottimizzazioni di Valve in gioco, quindi ho provato l’esperienza “fissa”. I problemi sono stati veramente risolti e, in tal caso, come ha fatto Valve? In aggiunta a ciò, da allora abbiamo avuto un paio di ulteriori patch, che sollevano un’altra domanda cruciale: Elden Ring su PC ora è stato risolto?

Tornando alla nostra copertura di lancio per PC, la balbuzie nel gioco era insopportabile, con la nostra teoria di lavoro che stavamo guardando un altro gioco per PC che soffriva di problemi di compilazione dello shader: pause di una frazione di secondo ogni volta che entrava in gioco un nuovo effetto visivo. Ne abbiamo parlato molto di recente: non è un problema su console perché la natura fissa dell’hardware significa che gli shader sono precompilati e inclusi nel pacchetto. Tuttavia, in un PC, dove le specifiche hardware variano notevolmente, il processo è più complicato. Sotto questo aspetto, Steam Deck ha un vantaggio, perché è un hardware fisso, proprio come una console.

“Sul lato Linux/Proton, abbiamo un sistema di pre-caching degli shader piuttosto esteso con più livelli di rappresentazioni della cache binaria e a livello di sorgente pre-seminati e condivisi tra gli utenti”, ci ha detto Pierre-Loup Griffais di Valve. “Sul deck, portiamo questo al livello successivo, dal momento che abbiamo una combinazione unica di GPU/driver su cui puntare e la maggior parte degli shader che esegui localmente sono in realtà pre-costruiti sui server nella nostra infrastruttura. Quando il gioco è provando a eseguire una compilazione shader tramite la sua API grafica di scelta, quelle vengono solitamente saltate, poiché troviamo la voce cache precompilata su disco. “

Uno sguardo approfondito all’aspetto e al funzionamento di Elden Ring su Steam Deck, come Valve ha risolto il gioco e come si confronta con PlayStation 4.

Tuttavia, Griffais ritiene che la maggior parte dei problemi in Elden Ring siano stati causati da altri fattori, rilevati su Twitter da diversi sviluppatori che hanno esaminato i commit di Github per il livello di compatibilità open source.

“La balbuzie guidata dalla pipeline di shader non è la maggior parte dei grandi intoppi che abbiamo visto in quel gioco”, continua Graiffais. “Il recente esempio che abbiamo evidenziato ha più a che fare con il gioco che crea molte migliaia di risorse come i buffer dei comandi in determinati punti, il che stava facendo andare in overdrive il nostro gestore della memoria nel tentativo di gestirlo. Ora mettiamo nella cache tali allocazioni in modo più aggressivo, il che sembra aver aiutato moltissimo. Non posso commentare se questo è il problema che il gioco incontra anche su altre piattaforme, ma abbiamo giocato su Deck con tutti questi elementi in atto e l’esperienza è stata molto fluida. “

Guarda il contenuto del video sopra e vedrai che è davvero così. Utilizzando una combinazione di preset di qualità media con impostazioni alte strategicamente potenziate (texture e anti-aliasing) insieme a una riduzione della qualità dello shader da media a bassa (non sembra fare alcuna differenza per la grafica) e coinvolgere il livello di sistema di Valve 30fps cap e quello che abbiamo è effettivamente una resa a 720p della versione PlayStation 4 di Elden Ring. Non solo, perché il limite di 30 fps di Valve offre frame-time anche di 33,3 ms, a differenza della soluzione basata sull’orologio interno di From Software, ottieni un’esperienza molto più fluida.

Steam Deck si confronta favorevolmente con PS4 – risoluzione a parte – e il limite di 30 fps di Valve ottiene il giusto ritmo dei fotogrammi, a differenza della soluzione di From Software.

Puoi riscontrare problemi di prestazioni: molti avversari sullo schermo sembrano stressare la CPU (e forse anche la GPU) causando cali di prestazioni e frame-time traballanti, mentre il soffio infuocato di Flying Dragon Agheel vede cali di frame rate basati sulla GPU convenzionale. In definitiva, è affascinante vedere quanto Steam Deck rispecchi la PS4 in questi punti di stress. La macchina Steam supera di gran lunga Xbox One S sia in termini di prestazioni sostenute che di caratteristiche visive, il che è un bel risultato per un’APU AMD con un limite di potenza di 15 W. E almeno al lancio, Steam Deck offriva un livello di prestazioni più costante rispetto a PC molto più potenti.

Tutto ciò ci porta all’inevitabile domanda su come funziona ora Elden Ring su PC, con almeno un paio di patch alle spalle dalla deplorevole esperienza del primo giorno. Su Steam Deck, non è cambiato molto. Tuttavia, su PC abbiamo due esperienze contrastanti basate su hardware molto simili. Inizialmente, ho chiesto al nostro specialista di PC, Alex Battaglia, di dare un’occhiata al più recente aggiornamento 1.02.03 e c’era un misto di buone e cattive notizie.

Sul suo sistema basato su Core i9 10900K con un RTX 3090 in esecuzione a 4K con impostazioni elevate, Elden Ring ha: è riuscito a ridurre l’impatto di gran parte della balbuzie invadente che abbiamo visto al lancio, un miglioramento sostanziale. Tuttavia, un nuovo problema è stato aggiunto al mix: congelamento occasionale con pause consecutive di 735 ms (!). Queste pause sono apparse su più esecuzioni. Quindi, a prima vista, abbiamo visto un gradito miglioramento deluso dall’esordio di nuovi problemi.

Questo contenuto è ospitato su una piattaforma esterna, che lo visualizzerà solo se accetti i cookie di targeting. Si prega di abilitare i cookie per la visualizzazione.

Questo contenuto è ospitato su una piattaforma esterna, che lo visualizzerà solo se accetti i cookie di targeting. Si prega di abilitare i cookie per la visualizzazione.

Tuttavia, ripetendo i test sul mio sistema basato su Core i9 10900K con una RTX 3080 Ti – che è essenzialmente una RTX 3090 leggermente ridotta con meno memoria – non ho avuto nessuno degli intoppi rivoluzionari che Alex ha fatto sul suo sistema. Se non fosse stato per i suoi risultati, sarei stato tentato di dire che c’erano buone possibilità che Elden Ring fosse effettivamente riparato su PC, in attesa di ulteriori test su piattaforme di fascia bassa. A questo punto, il meglio che possiamo offrire è che, in base alla nostra esperienza, i problemi chiave del gioco sono stati risolti, ma non vi è alcuna garanzia che non incontrerete altri problemi. Nel frattempo, le teorie degli utenti su come risolvere i problemi continuano a diffondersi rapidamente: rimuovendo GamePass e disabilitando Microsoft Device Association Root Enumerator, ad esempio.

Devo dire però: giocare a 4K60 sull’RTX 3080 Ti è stata un’esperienza straordinaria, così come sono sicuro che 1440p60 bloccato sarebbe preferibile all’esperienza della console di ultima generazione. È interessante notare che la nuova patch ha fatto pochissima differenza per le prestazioni di Steam Deck, che erano già in buone condizioni pochi giorni dopo il lancio del gioco, prima che fosse disponibile qualsiasi patch oltre la 1.02. E sì, un Elden Ring completamente portatile: è: estremamente avvincente e aggiunge ulteriore fascino al dispositivo di Valve – l’unico vero punto negativo è la durata della batteria – con il limite di 30 fps in atto insieme alle impostazioni ottimizzate, farai comunque fatica a ottenere due ore di gioco dal gioco prima di esaurire la carica.

Leave a Comment