Indagine sulla morte di Bob Saget: il rapporto finale dell’ufficio dello sceriffo della contea di Orange riafferma che non è un gioco scorretto

“Ieri è stata emessa un’ordinanza del tribunale che vietava il rilascio di alcuni materiali raccolti nel corso delle indagini dell’OCSO sulla morte di Bob Saget. L’ufficio dello sceriffo della contea di Orange rispetterà l’ordine, pur restando impegnato nella trasparenza e nel rispetto della legge in materia di accesso ai registri pubblici “, ha detto l’OCSO in una e-mail.

La famiglia di Saget ha intentato una causa il mese scorso contro lo sceriffo di Orange County e l’ufficio del medico legale, chiedendo che alcuni documenti investigativi relativi alla sua morte fossero esentati dall’essere rivelati pubblicamente. Un giudice della Florida ha concesso lunedì un’ingiunzione permanente bloccando il rilascio di ulteriori documenti relativi all’indagine sulla morte, secondo quanto riferito in precedenza dalla CNN.
Secondo il rapporto finale dell’incidente dell’OCSO sulla morte di Saget, anch’esso pubblicato martedì, la famiglia di Saget ha richiesto la sicurezza al Ritz Carlton di Orlando per condurre un controllo di salute su Saget alla data del suo check-out del 9 gennaio dopo che non erano stati in grado di contattarlo. La sicurezza dell’hotel ha contattato le autorità locali dopo aver trovato Saget “insensibile e freddo al tatto”.

Le autorità che hanno risposto hanno trovato la stanza in ordine senza “nessuna prova di una rissa, alcun tipo di gioco scorretto o che qualcun altro fosse nella stanza in qualsiasi momento durante la sua permanenza”, afferma il rapporto.

“Il signor Saget era sdraiato supino sul lato destro del letto, parzialmente coperto dal lenzuolo e dal copriletto, con il braccio sinistro disteso liberamente sul busto e il braccio destro al suo fianco. Le lenzuola, il copriletto e le federe erano il letto era bianco e non c’erano segni di sangue o fluidi corporei su di loro o in qualsiasi altra parte della suite “, dice il rapporto, aggiungendo che Saget sembrava avere un leggero gonfiore e un livido sull’occhio sinistro.

Il rapporto rileva che mentre la porta tra la stanza adiacente a quella di Saget era aperta, gli ospiti occupanti hanno fatto il check-out due giorni prima e non c’erano prove dell’ingresso in seguito. Il rapporto afferma che la stanza di Saget è stata aperta poco dopo le 2:00 ora locale del 9 gennaio, un orario coerente con la sua partenza dal suo spettacolo a Jacksonville quella notte, e non è stata riaperta fino alle 16:00 circa dal personale di sicurezza dell’hotel che è venuto a controllarlo.

“Nessuno è entrato o uscito dalla sua stanza, fino a quando la sicurezza non è entrata quel pomeriggio su richiesta della sua famiglia”, afferma il rapporto.

Nel bagaglio di Saget sono stati trovati quattro farmaci prescritti dalla legge, afferma il rapporto.

Un’autopsia condotta il giorno successivo dal medico legale capo Joshua Stephany ha rilevato “una frattura alla base del cranio del signor Saget, l’evidenza di un’emorragia intorno al cervello, e ha dimostrato il trasferimento di forza che ha rotto le ossa orbitali nella parte anteriore del cranio . “

Stephany “ha spiegato che la quantità di forza necessaria per causare la frattura, unita al fatto che la pelle sulla parte posteriore della testa era ancora intatta, lo ha portato a credere che la ferita fosse molto probabilmente causata da “qualcosa di duro, coperto da qualcosa”. morbido, “e ha dato, ad esempio, una caduta su un pavimento in moquette”, dice il rapporto.

Stephany ha concluso che un colpo del genere avrebbe “stordito” Saget e causato sintomi come vertigini, confusione e linguaggio confuso. Stephany ha detto agli investigatori che Saget non sarebbe stato in grado di guidare le due ore di ritorno da Jacksonville che avrebbe fatto con la sua auto a noleggio dopo aver subito una lesione cerebrale così traumatica, afferma il rapporto.

Dopo l’autopsia, gli investigatori sono tornati in hotel per riesaminare la scena “per individuare luoghi o oggetti specifici nella stanza che avrebbero potuto causare il trauma”. Non è stato identificato nulla di definitivo, afferma il rapporto.

Stephany ha notato che la ferita alla testa di Saget si è verificata probabilmente entro poche ore dalla sua morte, ma potrebbe essersi verificata nei giorni precedenti, afferma il rapporto. Un certo numero di interviste condotte dalle autorità con persone che hanno interagito con Saget nei suoi ultimi giorni non hanno prodotto prove del consumo di droghe o alcol o di comportamenti fuori dall’ordinario, afferma il rapporto.

Una foto scattata su richiesta del cameriere al Ritz Carlton di Orlando nelle prime ore del mattino del 9 gennaio non mostra alcuna prova visiva di lesioni o traumi al viso di Saget, afferma il rapporto.

La causa della morte è stata determinata da un trauma cranico contusivo. La modalità della morte è stata determinata come un incidente, afferma il rapporto.

Joe Sutton della CNN ha contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment