L’impianto di rottami metallici di Atlanta non ha ancora soddisfatto i requisiti di sicurezza

L’ordine richiedeva che TAV prendesse provvedimenti immediati per evitare che una maggiore quantità di inquinamento fuoriuscisse dal sito, presentasse piani di lavoro per l’approvazione e apportasse una serie di altri miglioramenti della sicurezza.

Durante l’incontro pubblico di martedì, Carol Kemker, direttrice della Divisione per l’applicazione e la conformità della regione 4 dell’agenzia, ha affermato che, sebbene la società abbia adottato misure per contenere meglio i propri rifiuti, non ha affrontato alcuni dei termini dell’ordine. Kemker non ha specificato quali disposizioni TAV non abbia ancora rispettato, ma ha affermato che l’EPA sta monitorando da vicino i progressi dell’azienda.

“Anche se questi sono passi importanti, c’è ancora molto lavoro da fare”, ha detto Kemker.

EsplorareIn Georgia aria e suolo, una storia di disuguaglianza ambientale

Per ora, TAV può continuare a funzionare, ha affermato Kemker, a condizione che non provochi ulteriori rilasci di rifiuti pericolosi. Un portavoce della TAV ha confermato che l’azienda sta ancora lavorando rottami metallici che erano già in loco, ma non riceve nuovo materiale.

Un portavoce della TAV ha affermato che la società contesta “alcuni aspetti” dell’ordine, ma ha affermato che continua a collaborare con l’EPA.

“TAV Holdings ha compiuto e continua a compiere uno sforzo in buona fede per rispettare i termini e le condizioni dell’ordine unilaterale e sta collaborando con l’EPA per raggiungere un accordo su eventuali questioni in sospeso che sono state identificate in merito al rispetto dell’ordine da parte di TAV Holdings”, ha detto il portavoce in una dichiarazione via e-mail.

Durante l’incontro, un rappresentante dell’Amministrazione per la salute e sicurezza sul lavoro ha fornito aggiornamenti sulla propria indagine in corso sulle condizioni al TAV. Tale indagine è derivata da un rinvio all’EPA e riguarda la potenziale esposizione dei dipendenti ai metalli pesanti nello stabilimento, ha affermato Monica McKenzie, responsabile del programma di consultazione della regione 4 dell’OSHA. L’indagine è stata aperta il 6 dicembre 2021 e deve essere completata entro sei mesi da tale data, ha affermato Mckenzie.

Didascalia

Un autobus MARTA supera pile di rifiuti in un sito gestito da TAV Holdings Inc. mercoledì 26 gennaio 2022. L’EPA sta continuando a sondare la contaminazione fuori sito dal sito ed è in corso un’indagine separata dell’OSHA sulle condizioni di lavoro presso la struttura.

Credito: HYOSUB SHIN / AJC

Un autobus MARTA supera pile di rifiuti in un sito gestito da TAV Holdings Inc.  mercoledì 26 gennaio 2022. L'EPA sta continuando a sondare la contaminazione fuori sito dal sito ed è in corso un'indagine separata dell'OSHA sulle condizioni di lavoro presso la struttura.

Credito: HYOSUB SHIN / AJC

freccia didascaliaDidascalia

Un autobus MARTA supera pile di rifiuti in un sito gestito da TAV Holdings Inc. mercoledì 26 gennaio 2022. L’EPA sta continuando a sondare la contaminazione fuori sito dal sito ed è in corso un’indagine separata dell’OSHA sulle condizioni di lavoro presso la struttura.

Credito: HYOSUB SHIN / AJC

Credito: HYOSUB SHIN / AJC

L’EPA ha anche condiviso i dettagli sui prossimi passi della sua indagine.

Ai residenti è stato chiesto di informare l’agenzia di qualsiasi contatto che hanno avuto con il torrente, che ha mostrato prove di contaminazione. Recenti test sui sedimenti di torrente a valle del sito TAV hanno mostrato livelli elevati di piombo, rame e zinco.

“Questo può essere un gioco generale: nuoto, pesca, qualsiasi altra attività ricreativa per cui usi il torrente”, ha affermato Carter Owens, coordinatore sul posto per la divisione Superfund e gestione delle emergenze della regione 4 dell’EPA. “Facci sapere quanto spesso e in quale veste interagisci con quel torrente. In questo modo, possiamo sviluppare i nostri modelli partendo dal contributo della tua comunità. ”

Oltre a sviluppare piani per i test dell’aria, Owens ha affermato che altri campioni di suolo saranno raccolti da una chiesa vicina, Empire Park e su un appezzamento accanto ai cumuli di rifiuti immagazzinati da TAV. Tale terreno è attualmente in fase di sviluppo come proprietà residenziale.

Leave a Comment