L’omicidio di East County Woman risolto attraverso la genealogia genetica

SANTEE, CA — La genealogia genetica investigativa ha identificato l’assassino di una donna Santee trovata morta nel suo appartamento nel 1988, ha annunciato mercoledì il dipartimento dello sceriffo della contea di San Diego.

La morte a coltellate della 29enne Diane Lynn Dahn è il quinto omicidio locale a freddo risolto attraverso la genealogia genetica investigativa, hanno detto i funzionari dello sceriffo. Il processo confronta il DNA raccolto sulle scene del crimine con i campioni inviati in database pubblici, spesso da persone che cercano di identificare i parenti.

I progressi nella tecnologia del DNA hanno portato all’eventuale identificazione di un sospetto, Warren Robertson, che viveva nello stesso complesso di appartamenti di Graves Avenue della vittima. Robertson è morto in un incendio in una casa dell’Indiana nel 1999, hanno detto i funzionari.

Scopri cosa sta succedendo a La Mesa-Mount Helixcon aggiornamenti gratuiti in tempo reale da Patch.

Sebbene un profilo del DNA del sospetto sia stato compilato attraverso il raschiamento delle unghie e un capello trovato sulla vittima, fino a poco tempo non sono state generate piste sull’identità del sospetto. Nel 2020 è stata intrapresa un’indagine sulla genealogia genetica, confrontando il profilo del sospetto con i profili genetici presentati su database commerciali, portando gli investigatori ai discendenti diretti di Robertson.

Secondo Jeffrey Vanderip, analista di crimini omicidi dello sceriffo, il profilo è stato confrontato con quelli degli utenti che hanno optato per l’applicazione e hanno acconsentito alla legge per condurre un’analisi genealogica.

Scopri cosa sta succedendo a La Mesa-Mount Helixcon aggiornamenti gratuiti in tempo reale da Patch.

La tecnologia ha guadagnato notorietà su larga scala grazie al suo utilizzo per identificare il Golden State Killer, condannato e condannato all’ergastolo per una serie di omicidi e stupri negli anni ’70 e ’80. Più recentemente nella contea di San Diego, la tecnologia ha portato all’identificazione della vittima di omicidio Laurie Diane Potter e all’arresto lo scorso anno del suo allora marito, Jack Dennis Potter, che secondo gli investigatori l’ha uccisa nel 2003.

Il detective della omicidi dello sceriffo Brian Patterson ha detto di non avere “alcun dubbio nella mia mente” che il caso Dahn sarebbe rimasto irrisolto senza i test di genealogia genetica.

In una conferenza stampa in cui annunciava la risoluzione del caso, la sorella di Dahn, Victoria Dahn-Minter, ha detto di essere “così grata” agli investigatori per aver continuato a portare avanti il ​​caso dopo che si era raffreddato.

“Pensavo che sarei andata nella mia tomba senza sapere (cosa è successo)”, ha detto.

Per richiedere la rimozione del tuo nome da un rapporto di arresto, invia questi elementi richiesti a arrestreports@patch.com.

Le regole di risposta:

  • Sii rispettoso. Questo è uno spazio per discussioni amichevoli locali. Nessun linguaggio razzista, discriminatorio, volgare o minaccioso sarà tollerato.
  • Sii trasparente. Usa il tuo vero nome e conferma le tue affermazioni.
  • Mantienilo locale e pertinente. Assicurati che le tue risposte rimangano in tema.
  • Rivedi il Linee guida della community di patch.

Leave a Comment