Universal Control è la nuova funzionalità più impressionante di Apple da anni:

È stato un buon mese per gli appassionati di installazione desktop Mac. Apple ha appena rilasciato lo Studio Display, il suo primo nuovo monitor vagamente conveniente (come in non $ 6.000) in più di un decennio. Ma c’è un’altra nuova opzione che ho testato che ribalta l’intera idea di un monitor esterno. Universal Control è ora disponibile in iOS 15.4 e macOS Monterey 12.3 e, se riesci a farlo funzionare nella tua configurazione, dovresti davvero provarlo.

Se non hai sentito parlare di Universal Control, in pratica ti consente di utilizzare la tastiera e il mouse o il trackpad del tuo Mac per controllare il tuo iPad (o un altro Mac, anche se non sono stato in grado di testarlo). Basta spostare il cursore sul lato del monitor del tuo Mac e passerà all’iPad come se fosse un altro monitor collegato al tuo Mac. Ma non è un monitor Mac: è pur sempre un iPad. Solo uno che puoi controllare con la tastiera e il trackpad che stavi utilizzando pochi secondi fa con il tuo Mac.

Puoi utilizzare gli iPad come monitor Mac esterni cablati o wireless per molti anni tramite mezzi ufficiali o di terze parti. Con Universal Control, tuttavia, stai ancora utilizzando iPad OS sullo schermo dell’iPad: semplicemente non devi togliere le mani dai dispositivi di input del tuo Mac per arrivarci. È multitasking tra più sistemi operativi e dispositivi anziché solo più app.

Quando ti connetti per la prima volta, il tuo cursore “spinge” dallo schermo del Mac a quello dell’iPad.
Screenshot di Sam Byford / The Verge:

Perché vorresti farlo? Domanda giusta. Non utilizzo iPadOS tanto quanto un sistema operativo di lavoro principale da quando Apple ha deciso di ricominciare a produrre buoni laptop, ma ci sono ancora cose per cui lo preferisco rispetto a macOS. In particolare, è meglio per casi d’uso mirati in cui sono necessarie solo una o due cose sullo schermo contemporaneamente. Le app di social media e intrattenimento sono generalmente migliori sull’iPad rispetto al Mac, ad esempio, se il Mac ha anche un’app nativa in primo luogo. Ho passato la giornata principalmente a lavorare sul mio Mac Mini con Slack e Twitter appuntati sullo schermo del mio iPad Pro sul lato, a volte passando all’app YouTube per la ricerca. Ehi, qualsiasi cosa da ridurre nelle schede del browser e nelle app Electron.

La cosa davvero impressionante di Universal Control è che colma il divario tra i due sistemi operativi, rendendolo più di un semplice modo per aggirare il riaccoppiamento Bluetooth. Puoi trascinare un file dal tuo iPad direttamente sul desktop del tuo Mac e viceversa. Copia e incolla funziona perfettamente. Significa che qualsiasi lavoro che faccio su una macchina può essere trasferito immediatamente all’altra. Non hai nemmeno bisogno di impostare nulla: metti il ​​tuo iPad accanto al tuo Mac, prova a spostare il cursore sugli schermi e Universal Control capirà cosa stai cercando di fare. Non richiede nemmeno le periferiche Apple. L’ho usato con il mio Magic Trackpad insieme a una tastiera Happy Hacking collegata tramite Mini USB, di tutte le cose.

Questa deve essere stata una grande sfida tecnica e di design. Universal Control arriverà effettivamente più tardi del previsto; è stato annunciato all’ultima Worldwide Developers Conference di Apple nel giugno dello scorso anno, ma non era ancora pronto fino ad ora. Il tempo extra sembra essere valso l’attesa, però, perché ha funzionato quasi perfettamente per me. Non è stato il caso di Sidecar, la funzionalità di Apple che trasforma l’iPad in un monitor Mac esterno convenzionale, che è sempre stato lento e inaffidabile nella mia esperienza.

Ecco come abilitare o disabilitare il controllo universale nelle Preferenze di Sistema. Come puoi vedere, è ancora elencato come funzionalità beta.
Screenshot di Sam Byford / The Verge:

Anche dopo il suo rilascio pubblico ritardato, Apple elenca ancora Universal Control nelle Preferenze di Sistema come funzionalità in versione beta. Non ho riscontrato grossi problemi, ma oggi ho dovuto accenderlo e spegnerlo un paio di volte per farlo connettere all’inizio. Si spera che sia qualcosa che verrà risolto abbastanza presto quando Apple si sentirà pronta a rimuovere l’etichetta beta.

Allo stato beta, tuttavia, Universal Control è già un esempio del meglio di Apple. Questa non è una caratteristica ovvia o per la quale migliaia di persone avrebbero pianto. Ma è una funzionalità resa possibile dal fatto che ci sono molti iPad e Mac là fuori per i quali Apple ha il pieno controllo del software e una funzionalità che renderà un numero relativamente piccolo di persone molto felice attraverso la sua pura magia. Contami tra quelle persone.

Leave a Comment