Azioni Fulgent Genetics: COVID ha rafforzato il business sottostante

AzmanL/E+ tramite Getty Images

Tesi

Fulgent Genetics Inc. (FLGT) ha mostrato una crescita significativa da quando ha offerto servizi di test COVID-19, con una crescita dei ricavi di oltre il 485% anno su anno (YoY) per il trimestre terminato il 30 settembre 2021. Più dell’80% dei ricavi del trimestre in corso proveniva da il suo non core business. Tuttavia, anche il core business ha registrato una crescita dei ricavi su base annua del 292% e si prevede che mostrerà una crescita su base annua del 215% per l’anno terminato il 31 dicembre. Fulgent è stata progressivamente attiva in tutti gli aspetti dei suoi flussi di entrate, risultando in acquisizioni e partnership sinergiche nel corso degli anni, il che significa che l’azienda non è eccessivamente dipendente dalle cose in corso, ma piuttosto le sfrutta a proprio vantaggio.

Il titolo sembra aver prezzato nel fatto che le entrate relative al COVID-19 potrebbero diminuire sostanzialmente a lungo termine. Tuttavia, con la recente comparsa della variante Omicron e Fulgent in prima linea nell’affrontarla, non sembra che le entrate diminuiranno drasticamente a breve.

FLGT mostra tutte le caratteristiche distintive delle azioni con rendimenti promettenti per gli investitori, tra cui un bilancio solido, prestazioni finanziarie eccezionali, sfruttamento delle opportunità di mercato e investimenti strategici per afflussi futuri.

Descrizione della società

Fulgent Genetics è un’azienda sanitaria che fornisce servizi completi per COVID-19 e test genetici. L’azienda ha sviluppato una piattaforma proprietaria Next Generation Sequencing (NGS) che integra sofisticati algoritmi di confronto e soppressione dei dati, software di apprendimento adattivo, strumenti avanzati di diagnostica genetica e processi di laboratorio integrati per offrire questi servizi in modo fattibile su larga scala. Fulgent ha registrato una crescita significativa dei ricavi grazie ai servizi di test COVID-19, che hanno rappresentato quasi l’80% (180 milioni di dollari) delle entrate del suo trimestre più recente (MRQ).

La società è stata quotata al NASDAQ nel 2016 a $ 9 per azione e ora viene scambiata a poco più di $ 100 per azione con una capitalizzazione di mercato di circa $ 3 miliardi.

Sfruttando COVID-19

L’attività di FLGT si basa quasi interamente sulla prevalenza dei test COVID 19, e questo si vede nei loro conti economici.

Le entrate annuali di Fulgent per il 2017, 2018 e 2019 sono state rispettivamente di circa $ 18,7 milioni, $ 21,3 milioni e 32,5 milioni. Tuttavia, dall’introduzione dell’impianto di test COVID-19 da parte dell’azienda, le entrate sono aumentate del 1295% a 421 milioni di dollari. Di conseguenza, il titolo è passato da circa $ 17 nel febbraio 2020 a $ 189 nel febbraio 2021.

Attualmente, il titolo è scambiato a circa $ 100, quasi la metà del suo massimo di 52 settimane, a causa del sentimento generale che la necessità di servizi di test COVID-19 potrebbe essere in calo, arrestando l’enorme crescita dell’azienda. Per i motivi elencati di seguito, tuttavia, potrebbe non essere così.

Andando avanti

I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno assegnato a Fulgent un contratto da 47 milioni di dollari a marzo per la fornitura del sequenziamento genomico di campioni di SARS-CoV-2 su base continuativa. Secondo il comunicato stampa, “Fulgent sfrutterà la sua piattaforma NGS e fornirà dati di sequenziamento al CDC come parte della loro iniziativa di condurre un’indagine genomica su larga scala del virus utilizzando campioni casuali provenienti da tutti gli Stati Uniti… Fulgent è stato selezionato come partner grazie al suo accesso ai campioni, alle capacità di laboratorio per l’elaborazione e il sequenziamento di questi campioni, alla capacità di gestire la quantità significativa di dati raccolti e alla capacità di fornire dati al CDC secondo le rigorose specifiche richieste”. Ciò può avere implicazioni di servizio più ampie sugli afflussi futuri dell’azienda in quanto pone l’azienda in prima linea nelle iniziative di test di “ritorno” poiché si tratta di oltre 1.000 scuole, mandati di ritorno al lavoro e programmi di verifica.

La società ha tradotto con successo i ricavi guadagnati da questa ondata di COVID in liquidità e mezzi equivalenti, che dovrebbero raggiungere il miliardo di dollari entro la fine dell’anno. Si tratta di un terzo della capitalizzazione di mercato dell’azienda, che è stata utilizzata per raddoppiare le spese di ricerca e sviluppo (R&S) da $ 3 milioni a $ 6 milioni, l’acquisizione di laboratori CSI per espandere il proprio core business e l’investimento strategico per acquisire una quota di controllo di FF Gene Biotech per un’impronta internazionale in Cina. Tutto ciò indica il fatto che Fulgent è spinta a sfruttare questa situazione per espandere il proprio core business.

Transizione nel futuro

Il CEO della società ha dichiarato nella chiamata sugli utili,

Sono molto soddisfatto dei continui progressi che stiamo facendo con l’espansione del nostro core business, mentre le nostre soluzioni di test COVID-19 continuano a generare una forte generazione di cassa dai nostri profitti. Sebbene la volatilità intorno ai test COVID-19 metta una certa imprevedibilità nelle nostre attività a breve termine, in particolare perché i trattamenti terapeutici potrebbero diventare disponibili nel prossimo futuro, rimaniamo molto ottimisti sulla nostra strategia post-COVID e sull’opportunità che abbiamo costruito per guidare una crescita sostenibile negli anni a venire, armati del nostro capitale e del nostro prodotto tecnologico.

Il prossimo rapporto annuale chiarirà come l’azienda intende utilizzare ulteriormente le proprie riserve di cassa, ma in base alle sue priorità strategiche; Sospetto che sentiremo parlare di ulteriori investimenti e acquisizioni nei prossimi trimestri.

Attività principale

Dei suoi ricavi del trimestre in corso di 227 milioni di dollari, circa 40 milioni di dollari (17%) sono legati al suo core business. Questi 40 milioni di dollari rappresentano quasi il 300% di crescita su base annua, inclusi CSI Labs e la joint venture in Cina. Fulgent prevede che il suo core business genererà 115 milioni di dollari nel 2021, per un aumento anno su anno del 215%, vantando un margine lordo superiore all’80% e un margine operativo superiore al 60%.

Queste metriche mostrano una solida crescita per l’azienda. Tuttavia, la direzione di Fulgent deve tenere presente che l’aumento delle metriche principali dell’attività dovrebbe idealmente superare il calo delle entrate legate al COVID per evitare un forte calo della linea superiore, che può influire negativamente sulle azioni della società. Questo può essere manovrato estendendo il suo rapporto con CDC per ottenere contratti estesi e sfruttando le iniziative di test di “ritorno” per estendere il tempo di sovrapposizione tra l’aumento dei ricavi del core business e il calo dei ricavi COVID.

Acquisizione del CSI

La recente acquisizione da parte dell’azienda di CSI Labs dà accesso a nuove regioni geografiche e 400 test unici incentrati sull’oncologia e sulle capacità attraverso citometria a flusso, analisi citogenetica, ibridazione in situ fluorescente (“FISH”), immunoistochimica e genetica molecolare. La logica strategica alla base di questa acquisizione è “espandersi nel mercato dei test genetici somatici, che dovrebbe crescere fino a $ 16,8 miliardi entro il 2030” e “realizzare sinergie sfruttando la tecnologia di Fulgent e l’esperienza NGS nei nuovi mercati dell’oncologia, che amplierà significativamente la sua capacità di diagnostica molecolare e test oncologici. L’azienda prevede di sinergizzare ulteriormente questo attraverso il suo investimento in un nuovo laboratorio di test del cancro all’avanguardia in California.

Questo investimento ha già iniziato a riflettersi nella crescente performance del core business dell’azienda, ma dimostrerà i suoi effettivi rendimenti sinergici nei rapporti finanziari del prossimo anno. Ciò indicherà la prima integrazione di acquisizione su vasta scala di Fulgent, quindi le conseguenze devono ancora essere viste, ma le prospettive sono molto promettenti.

Espansione in Cina

FF Gene Biotech è una joint venture cinese fondata nel 2017 tra Fulgent Genetics, Xilong Scientific e Fuzhou Jinqiang Investment Partnership (FJIP). Fulgent ha investito in modo incrementale circa 19 milioni di dollari nel maggio 2021 per acquisire la proprietà di controllo di FF Gene Biotech ed espandere l’orizzonte geografico dell’azienda in Cina. Questo investimento offre a Fulgent una presenza fisica in Cina per perseguire opportunità di test su cancro e malattie genetiche rare. FF Gene Biotech ha generato oltre 10 milioni di dollari, grazie a un volume di test di oltre 50.000, principalmente test per cancro, salute riproduttiva e pediatria. Questo è messo a punto per andare di pari passo con il core business di Fulgent e inizierà anche a mostrare risultati positivi nei prossimi rapporti trimestrali di Fulgent.

Conclusione

Fulgent Genetics si è sicuramente fatta un nome durante la pandemia grazie alle sue eccezionali prestazioni. Guidare le iniziative di test COVID-19, assicurarsi contratti a lungo termine e investire in tecnologie future lo ha messo sulla mappa come potenziale leader di mercato. L’argomento più cruciale per me che circonda l’azienda è la sua efficienza operativa per sfruttare la pandemia di COVID-19, estrarre entrate redditizie e riversare quelle risorse nel suo core business di test per garantire un futuro promettente. È probabile che qualsiasi volatilità che circonda il titolo a causa del calo delle entrate legate al COVID sia di breve durata, poiché la società è pronta per una solida crescita nel suo core business.

Leave a Comment