Mentre i prezzi del gas salgono alle stelle, i gruppi di energia verde vedono un’opportunità per un rapido cambiamento

Mentre i prezzi del gas continuano a salire e il pubblico statunitense sente il caldo sui propri budget, i gruppi di energia verde vedono un’opportunità per accelerare il sostegno popolare per una transizione dai combustibili fossili.

Il movimento per l’energia verde ha trovato un nuovo vento dopo i devastanti effetti globali dell’invasione russa dell’Ucraina sull’economia internazionale, indicando il rapporto tra petrolio d’oltremare, conflitti e mercati del gas in patria.

I gruppi di energia pulita hanno detto a Fox News Digital che i sondaggi mostrano che gli americani si stanno aprendo sempre di più alle alternative petrolifere e hanno chiarito i loro messaggi: l’aggressione del presidente russo Vladimir Putin è un chiaro esempio di debolezze nelle attuali infrastrutture energetiche.

I PREZZI DI VENDITA ALL’INGROSSO SALITANO DEL 10% A FEBBRAIO, IL LIVELLO PIÙ ALTO SU RECORD

“Sappiamo che la maggior parte delle persone negli Stati Uniti vuole vedere il governo agire sul clima e investire in tecnologie per l’energia pulita”, ha detto a Fox News Digital Matthew Davis, direttore degli affari governativi della League of Conservation Voters. “Questo era il caso prima dell’illegale e orribile invasione russa dell’Ucraina e rimane il caso oggi – il sondaggio del 1 marzo di Pew Research ha rilevato che il 69% degli adulti americani preferisce lo sviluppo di energie rinnovabili, inclusi eolico e solare, rispetto all’aumento della produzione di combustibili fossili come il petrolio , carbone e gas naturale”.

“La crisi energetica che è emersa a seguito dell’invasione di Putin e l’inevitabile realizzazione di ciò che finanzia la sua aggressione immorale sono un sobrio promemoria del motivo per cui dobbiamo porre fine alla nostra dipendenza dai combustibili fossili”, ha continuato Davis. “Che si tratti di eventi meteorologici estremi alimentati dai cambiamenti climatici distruttivi o di prezzi del gas irragionevolmente alti che fanno aumentare i costi per le famiglie, la dipendenza degli Stati Uniti dai combustibili fossili inquinanti sta devastando le comunità negli Stati Uniti ed è tempo passato per passare a energie pulite, convenienti e rinnovabili . “

I prezzi della benzina, in tutto oltre $ 5 per gallone, vengono visualizzati in una stazione di servizio a Rancho Cordova, in California, il 7 marzo 2022. (Foto AP / Rich Pedroncelli / Sala stampa AP)

L’enfasi sul collegamento dei prezzi del gas alla violenza in Ucraina è un tema ricorrente nella messaggistica verde post-invasione, con molti sostenitori dell’accento sul fatto che l’applicazione a lungo termine di piani per l’energia alternativa aiuterebbe a disaccoppiare gli Stati Uniti dai conflitti internazionali e darebbe ai funzionari degli affari esteri più leva e autonomia .

“Abbiamo assistito a un forte aumento dell’opinione pubblica e politica riconoscendo che l’unica vera soluzione a lungo termine a conflitti come la guerra dei combustibili fossili in Ucraina è quella di abbandonare completamente i combustibili fossili. Solo disaccoppiando la nostra economia dalle materie prime volatili di petrolio e gas saremo liberi da autocrati come Putin che esercitano il controllo dell’approvvigionamento energetico mondiale “, ha affermato Collin Rees, responsabile del programma statunitense di Oil Change International.

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO CLICCANDO QUI

Tuttavia, gli scettici del movimento per l’energia verde non sono convinti che l’industria abbia abbastanza forza o produzione per rovesciare la supremazia del petrolio in tutto il mondo.

“Anche prima che la Russia invadesse l’Ucraina, l’energia ‘verde’ non era pronta per la prima serata. Rimane significativamente più costosa e inferiore all’energia fornita dai combustibili fossili e dall’energia nucleare. Non c’è alcuna possibilità che l’energia verde possa alleviare l’attuale crisi energetica. , gli eventi attuali stanno cementando nella mente delle persone l’importanza vitale dei combustibili fossili per il nostro tenore di vita e la nostra economia “, ha affermato Steve Milloy, ex membro della transizione Trump EPA.

“La matematica piuttosto semplice mostra che gli Stati Uniti potrebbero smettere di emettere oggi e per sempre, e le concentrazioni di gas serra atmosferiche tra 100 anni sarebbero insignificanti diverse. La società abbandonerà i combustibili fossili solo quando ci saranno alternative superiori. Quel tempo non è all’orizzonte”, ha detto Milly.

turbina eolica Kansas

Il bestiame pascola su un pascolo mentre una turbina eolica si trova in lontananza a Reading, Kansas, il 27 aprile 2020. (Foto AP / Charlie Riedel)

“L’energia dovrebbe essere affidabile, abbondante e conveniente. Nessuno di questi descrittori può essere utilizzato in riferimento all’eolico e al solare. L’unica energia affidabile, abbondante e conveniente è derivata da carbone, petrolio e gas naturale”, ha affermato Gregory Wrightstone, direttore esecutivo di La Coalizione CO2. “Il recente aumento dei prezzi della benzina ha mostrato al pubblico americano che abbiamo bisogno di più terre aperte per lo sviluppo e più pozzi perforati, non di meno. Le rinnovabili costituiscono meno del 5% della produzione di energia negli Stati Uniti e la fisica ci dice che sono incapaci di produrre i volumi necessari per sostituire i combustibili fossili”.

Nonostante le strutture, gli avvocati verdi rimangono fermi sull’importanza dell’energia pulita, anche a breve termine.

“Il Congresso e il presidente Biden potrebbero emanare una tassa sul profitto di guerra degli avidi dirigenti del petrolio e del gas e rimborsare metà dei fondi alle famiglie della classe operaia in tutto il paese e concentrare il resto sul sostegno allo sviluppo di energia pulita e tecnologie innovative”, Davis detto. “Questa situazione continuerà a ripetersi solo fino a quando non assicureremo un’indipendenza energetica reale, conveniente e sicura accelerando la produzione di energia e tecnologie più economiche e più pulite – come l’energia eolica, solare, l’accumulo di energia e i veicoli elettrici – qui negli Stati Uniti, quindi siamo isolati dalle interruzioni della catena di approvvigionamento straniera e dai conflitti all’estero. È importante notare che l’apertura di più terre e acque statunitensi alla trivellazione non farà nulla per ridurre i costi: non possiamo scavare una via d’uscita dai prezzi elevati del gas “.

linee del gas Seattle

I veicoli aspettano in fila per fare rifornimento presso una stazione di servizio Costco a Seattle, Washington, il 9 marzo 2022. (Chona Kasinger/Bloomberg via Getty Images/Getty Images)

Il passaggio totale da gas e petrolio a un’economia di energia rinnovabile è ancora in un futuro lontano, ma i gruppi affermano che ci sono ancora misure che andrebbero a beneficio del pubblico americano ora.

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO CLICCANDO QUI

“L’aumento della produzione di tecnologie per l’energia rinnovabile richiederebbe tempo, anche se richiederebbe meno tempo e avrebbe meno conseguenze negative rispetto all’aumento della produzione di petrolio e gas e all’ulteriore blocco della dipendenza dai combustibili fossili”, ha affermato Rees.

Una delle cose più importanti che Biden e il Congresso possono fare nell’immediato è istituire una tassa sugli utili inaspettati per combattere il profitto mortale della Big Oil, che sta causando prezzi alle stelle a danneggiare gli americani della classe media e bassa. quei soldi ai consumatori americani, possiamo fornire sollievo a coloro che ne hanno più bisogno e disincentivare le grandi compagnie petrolifere e del gas dal rastrellare profitti osceni “.

Leave a Comment