Olga Smirnova lascia il Bolshoi Ballet per l’invasione russa dell’Ucraina

Scritto da Oscar Olanda, CNN

Una delle star del Bolshoi Ballet di Mosca, Olga Smirnova, ha lasciato la compagnia per l’invasione russa dell’Ucraina e ballerà invece per il Dutch National Ballet ad Amsterdam.

La mossa arriva dopo il St. La ballerina di Pietroburgo ha denunciato il conflitto, dicendo che “è stata tracciata una linea”.

In una dichiarazione pubblicata mercoledì, il Dutch National Ballet ha affermato che Smirnova è stata “accolta a braccia aperte”. Ci si aspetta che faccia il suo debutto lì con la messa in scena di “Raymonda”, che debutterà all’inizio di aprile.

Smirnova è entrata a far parte del prestigioso Bolshoi Ballet nel 2011, prima di assumere ruoli da protagonista nelle esibizioni di “Il lago dei cigni” e “Giselle”, tra gli altri. Da allora ha fatto tournée internazionali con la troupe ed è apparsa come interprete ospite per l’American Ballet Theatre e il Vienna State Ballet.

Smirnova, il cui nonno è ucraino, ha scritto su Telegram di essere “contro la guerra con tutte le fibre della mia anima”.

“Non avrei mai pensato che mi sarei vergognata della Russia”, ha scritto nella dichiarazione, che è stata successivamente ripubblicata dal Dutch National Ballet. “Sono sempre stato orgoglioso del talento dei russi, dei nostri successi culturali e atletici. Ma ora sento che è stata tracciata una linea che separa il prima e il dopo.

“Fa male che le persone muoiano, che le persone perdano il tetto sulla testa o siano costrette ad abbandonare le loro case. E chi avrebbe pensato qualche settimana fa che tutto questo sarebbe accaduto? Potremmo non essere all’epicentro del conflitto militare, ma non possiamo rimanere indifferenti a questa catastrofe globale”.

Olga Smirnova si esibisce nella “Casse-Noisette et Compagnie” (Schiaccianoci e compagnia), una creazione del ballerino e coreografo francese Jean-Christophe Maillot, a Monaco nel 2015. Credito: Valery Hache / AFP / Getty Images

In una dichiarazione, il direttore artistico del Dutch National Ballet, Ted Brandsen, ha descritto Smirnova come un “ballerino eccezionale che ammiro molto”.

“È un privilegio farla ballare con la nostra compagnia nei Paesi Bassi, anche se le circostanze che hanno guidato questa mossa sono incredibilmente tristi”, ha aggiunto.

L’annuncio arriva poco più di una settimana dopo che altri due membri del Bolshoi – il solista brasiliano David Motta Soares e il primo ballerino italiano Jacopo Tissi – hanno entrambi annunciato le loro dimissioni. Spiegando la sua decisione tramite Instagram, Tissi ha affermato che le azioni della Russia lo hanno lasciato “incapace di continuare la mia carriera a Mosca”, aggiungendo che “nessuna guerra può essere giustificata”.
Anche il direttore musicale del Teatro Bolshoi, Tugan Sokhiev, si è dimesso all’inizio di questo mese, a causa delle crescenti pressioni per condannare l’invasione. In una lunga dichiarazione, ha anche annunciato le sue dimissioni dall’Orchestra Nazionale del Campidoglio di Tolosa, dicendo che le richieste di parlare apertamente gli hanno lasciato “l’opzione impossibile di scegliere tra i miei amati musicisti russi e amati francesi”.
Una delle compagnie di balletto più antiche del mondo, il Bolshoi è tra le istituzioni culturali più prestigiose della Russia, sebbene abbia legami di lunga data con lo stato russo.
Di conseguenza, la Royal Opera House del Regno Unito ha cancellato una residenza della troupe, prevista per questa estate, secondo una dichiarazione fornita alla CNN.
Altrove, la decisione della Metropolitan Opera di New York di cessare di lavorare con qualsiasi artista o organizzazione russa che sostiene il presidente russo Vladimir Putin significa che probabilmente congelerà i suoi rapporti con il Bolshoi. Le due istituzioni sono attualmente programmate per mettere in scena una coproduzione del “Lohengrin” di Wagner il prossimo anno.

Didascalia dell’immagine in alto: la ballerina Olga Smirnova durante un concerto di gala dell’Orchestra Sinfonica Accademica Statale di Svetlanov della Russia e del Coro Accademico Russo Statale di Sveshnikov presso il palcoscenico storico del Teatro Bolshoi di Mosca.

.

Leave a Comment