Antiche impronte di mani sulle pareti delle caverne in Spagna che includono mani di bambini

Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico

Un trio di ricercatori dell’Universidad de Cantabria e dell’Università di Cambridge ha trovato prove che fino a un quarto di tutte le antiche impronte di mani trovate sulle pareti delle caverne in Spagna sono state realizzate con le mani dei bambini. Nel loro articolo pubblicato nel Giornale di scienza archeologicaVerónica Fernández-Navarro, Edgard Camarós e Diego Garate descrivono il loro studio di antiche impronte di mani trovate in cinque grotte spagnole e ciò che ritengono suggeriscano le loro scoperte sulle antiche impronte di mani sulle pareti delle caverne in generale.

Negli ultimi decenni, le stampe a mano sulle pareti delle caverne sono arrivate a rappresentare l’antica arte rupestre tanto quanto i disegni di animali. Gli scienziati che studiano le impronte delle mani sono generalmente d’accordo sul fatto che, insieme ai disegni degli animali, sono stati tutti probabilmente realizzati da maschi in un determinato gruppo. In questo nuovo sforzo, i ricercatori hanno trovato prove che suggeriscono che fino a un quarto di tutte le impronte delle mani delle caverne sono state realizzate usando le mani dei bambini.

I ricercatori hanno iniziato il loro lavoro osservando che si parla molto poco dell’impatto o delle attività dei bambini nelle società antiche. Ciò li ha portati a interrogarsi su alcune delle opere d’arte sulle pareti delle grotte in tutta Europa e in Spagna in particolare, e questo li ha portati a dare un’occhiata più da vicino alle impronte delle mani.

Studiando le impronte delle mani, i ricercatori hanno notato che la maggior parte di esse sembrava essere stata realizzata utilizzando degli stampini, piuttosto che applicare l’inchiostro sulla mano e premerla contro il muro. Hanno anche scoperto che la maggior parte delle mani stampate era stata creata utilizzando una tecnica comune dell’epoca: posizionare una mano vicino a un muro e soffiarvi sopra i pigmenti usando un osso cavo o una canna. Hanno inoltre notato che invece di appoggiare le mani sul muro, la maggior parte delle stampe era stata eseguita tenendo la mano a una piccola distanza dal muro, un mezzo per generare uno stencil con un aspetto leggermente 3D. Nel replicare la tecnica con le proprie mani, hanno scoperto che un tale approccio ha portato a una mano stampata leggermente più grande della mano usata per crearla. Hanno quindi studiato da vicino centinaia di impronte delle mani, prendendo accurate misurazioni di ciascuna utilizzando modelli fotogrammetrici 3D come riferimento.

Guardando i loro dati, hanno scoperto che fino al 25% delle impronte di mani sui muri di cinque grotte in Spagna erano di mani di bambini, alcune delle quali potrebbero provenire da bambini piccoli o addirittura neonati. Suggeriscono che le loro scoperte indichino che fare arte rupestre fosse un’attività di gruppo condivisa tra tutti i membri, compresi i bambini. Suggeriscono anche che le loro scoperte suggeriscano che alcune altre antiche forme d’arte, lasciate come manufatti, potrebbero essere state realizzate da bambini.


L’arte della mano e dell’impronta risale alla metà dell’era glaciale


Maggiori informazioni:
Verónica Fernández-Navarro et al, Visualizzare l’infanzia nel Paleolitico superiore: approccio sperimentale e archeologico alla stima dell’età degli artisti attraverso stencil a mano d’arte, Giornale di scienza archeologica (2022). DOI: 10.1016/j.jas.2022.105574

© 2022 Scienza X Rete

Citazione: Antiche impronte di mani sulle pareti delle caverne in Spagna che includono mani di bambini (2022, 17 marzo) recuperate il 18 marzo 2022 da https://phys.org/news/2022-03-ancient-handprints-cave-walls-spain.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

Leave a Comment