Gli esperimenti mostrano perché i primi umani iniziarono ad aggiungere maniglie agli strumenti

Journal of The Royal Society Interface (2022). DOI: 10.1098/rsif.2021.0660″ width=”800″ height=”509″/>

Figura 1. Utensili per tritare Hafted (a) e portatili (b) e strumenti per raschiare hafted (c) e portatili (d) utilizzati in condizioni sperimentali. Crediti: Giornale dell’interfaccia della Royal Society (2022). DOI: 10.1098/rsif.2021.0660

Un team di ricercatori dell’Università di Liverpool ha testato l’ipotesi che gli strumenti muniti di manici (quelli con maniglie) fornissero ai primi esseri umani benefici sufficienti per giustificarne la costruzione e l’uso. Nel loro articolo pubblicato in Giornale dell’interfaccia della Royal Societyil gruppo descrive come hanno arruolato l’assistenza di diversi volontari per aiutarli a conoscere meglio i tipi di vantaggi che si possono ottenere dagli strumenti usati.

Per molti anni, la ruota è stata nominata come l’invenzione più importante che l’uomo abbia mai inventato a causa del grande impatto che ha avuto sullo sviluppo di tante attività iniziali come l’industria, i trasporti e l’agricoltura. In questo nuovo sforzo, i ricercatori suggeriscono che l’invenzione di strumenti con impugnatura potrebbe essere stata ugualmente importante. Aggiungendo una maniglia agli strumenti, gli esseri umani hanno stabilizzato la loro esistenza: gli strumenti maneggiati hanno reso l’abbattimento degli alberi molto più facile, il che ha portato allo sviluppo di strutture in legno. Hanno anche reso la caccia più efficiente rendendo molto più facile affilare le lance. In questo nuovo sforzo, i ricercatori hanno notato che è stato fatto poco lavoro per saperne di più sui vantaggi offerti ai primi esseri umani dagli strumenti abilitati. E questo li ha portati a condurre dei test per conto proprio.

Il lavoro dei primi ricercatori che ha chiesto l’assistenza di 24 volontari maschi e 16 femmine adulte per condurre attività di tipo umano utilizzando sia strumenti con impugnatura che senza impugnatura, ciascuno era dotato di una tuta con sensori che misuravano il movimento, le contrazioni muscolari, il consumo di ossigeno e la velocità alla quali strumenti si muovevano nell’aria. Ai volontari è stato chiesto di tentare di abbattere un albero simulato usando asce con e senza manici e di provare a raschiare via le fibre su un tappeto che simulava la pelle di un animale usando raschietti con e senza manici.

Esaminando i dati dei test, i ricercatori hanno consentito che gli strumenti dotati di impugnatura per una maggiore gamma di movimento, l’uso di più muscoli e una maggiore velocità di impatto, si traducessero in una maggiore forza. E mentre l’uso degli strumenti abilitati richiedeva uno sforzo molto maggiore, il guadagno superava di gran lunga il costo. I ricercatori concludono suggerendo che i loro test hanno mostrato che i benefici ottenuti dagli strumenti maneggiati quasi certamente hanno contribuito alla loro invenzione e si sono diffusi nelle prime civiltà.


Gli archeologi scoprono una cultura innovativa di 40.000 anni in Cina


Maggiori informazioni:
Dominic Coe et al, Un’indagine biomeccanica sull’ipotesi dell’efficienza della tecnologia degli strumenti con impugnatura, Giornale dell’interfaccia della Royal Society (2022). DOI: 10.1098/rsif.2021.0660

© 2022 Scienza X Rete

Citazione: Gli esperimenti mostrano perché i primi esseri umani iniziarono ad aggiungere maniglie agli strumenti (2022, 17 marzo) recuperati il ​​18 marzo 2022 da https://phys.org/news/2022-03-early-humans-began-adding-tools.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

Leave a Comment