I legislatori perseguono un piano da 15 miliardi di dollari per la giustizia climatica a New York

L’alloggio è una grande preoccupazione quando si tratta di cambiamento climatico per Sonal Jessel, un direttore delle politiche di WE ACT for Environmental Justice, un gruppo di difesa del clima per le comunità svantaggiate. Gli edifici rappresentano oltre la metà delle emissioni di New York City derivanti dall’utilizzo di elettricità e dal consumo diretto di combustibili fossili.

Mentre i residenti più ricchi possono permettersi di elettrificare le loro case e renderle efficienti dal punto di vista energetico con fonti di energia rinnovabile, le famiglie e gli affittuari a reddito medio-basso possono essere lasciati indietro a subire gli effetti aggravati del cambiamento climatico che includono impatti negativi sulla qualità dell’aria e dell’acqua come conseguenza dell’uso continuato di combustibili fossili.

“Se non ti concentri su queste comunità [of color] che vengono colpiti per primi e peggio, continueranno a essere colpiti per primi e peggio”, ha detto Jessel. “Non avranno le protezioni di cui hanno bisogno, quindi penso che ciò porterà a massicci sfollamenti, massicci ricoveri, visite al pronto soccorso, morte”.

Le comunità svantaggiate riceverebbero 4,6 miliardi di dollari attraverso un Fondo per il clima delle famiglie. Ciò fornirebbe assistenza diretta nel rendere le case e le piccole imprese a reddito medio-basso più efficienti dal punto di vista energetico, riducendo efficacemente i costi energetici che hanno indebitato molti. A New York, una famiglia su cinque è in ritardo sulla bolletta dell’elettricità e del gas naturale di 60 o più giorni con un debito combinato di quasi $ 2 miliardi, secondo il Public Utility Law Project di New York, un’organizzazione no profit che ricerca ed educa il pubblico sui diritti legali per i consumatori di utilità.

Il fondo andrebbe anche all’espansione del trasporto pubblico.

Altri 4,6 miliardi di dollari vengono proposti per progetti di adattamento climatico e resilienza attraverso una Community Just Transition. Questa assistenza verrebbe sotto forma di sovvenzioni alle organizzazioni comunitarie per sviluppare le proprie soluzioni come progetti alimentari cooperativi solari, urbani e rurali per rendere le comunità vulnerabili più indipendenti con lo sviluppo dei mercati e dell’agricoltura.

Secondo un rapporto dell’Agenzia per la protezione ambientale, i neri americani sono più a rischio per tutte le categorie di impatti dei cambiamenti climatici rispetto a tutti gli altri gruppi, inclusi inondazioni, calore estremo e inquinamento atmosferico. Secondo i dati della città, i newyorkesi neri hanno anche il doppio delle probabilità di morire a causa del caldo rispetto ad altri newyorkesi. Questo finanziamento proposto potrebbe aumentare lo spazio verde e la chioma degli alberi per ridurre le inondazioni e il caldo estremo.

“Siamo indietro nella lotta e ora è il momento di raddoppiare i nostri dollari e fare questo investimento”, ha detto Solages. “Ho sperimentato condizioni meteorologiche avverse, inondazioni, siccità, la super tempesta Sandy, Irene, Ida, l’elenco potrebbe continuare”.

Gran parte dei 15 miliardi di dollari di finanziamento potrebbero aumentare i posti di lavoro nella forza lavoro ambientale, che verrebbero assegnati alle persone di colore attraverso formazione e opportunità. Un ulteriore miliardo di dollari è stanziato per i lavoratori impiegati nelle industrie dipendenti dai combustibili fossili per trasformarli in lavori verdi – parte dell’impegno stabilito nel Climate Leadership and Community Protection Act del 2019, che richiede allo stato di finanziare comunità svantaggiate con un almeno il 35% dei benefici derivanti dalla spesa per i cambiamenti climatici, compreso lo sviluppo della forza lavoro. Questo finanziamento fornirebbe anche un sostegno finanziario per i lavoratori, come l’ampliamento delle indennità di disoccupazione durante la transizione verso un nuovo settore.

Sebbene il gov. Kathy Hochul ha promesso 4 miliardi di dollari attraverso il Clean Water, Clean Air e Green Jobs Bond Act, gruppi ambientalisti, così come Darling e Solages, hanno affermato che non sono sufficienti per affrontare l’immediato e grande bisogno di comunità svantaggiate. I 15 miliardi di dollari che stanno facendo campagna rappresentano quasi il 7% del budget proposto dallo stato di poco più di 216 miliardi di dollari.

Dopo che Gothamist ha pubblicato questa storia, il Gov. L’ufficio di Hochul ha risposto a una richiesta di commento: “Il budget esecutivo del governatore Hochul include iniziative coraggiose per abbracciare questa opportunità unica per investire nel nostro futuro e non vediamo l’ora di continuare a lavorare con il legislatore per finalizzare un budget che serve tutti i newyorkesi”.

Hochul ha presentato il bilancio esecutivo al legislatore e i legislatori statali, principalmente attraverso comitati, stanno attualmente deliberando sulle stime di spesa e di entrata del governatore. La spesa per la giustizia climatica farà parte delle revisioni e delle udienze che avranno luogo per finalizzare il budget, il che significa che potrebbe essere modificata a seguito di compromessi.

Sebbene Darling e Solages abbiano affermato che è necessario l’intero importo, hanno anche affermato che non si aspettano di avvicinarsi al finanziamento richiesto

Uno studio condotto da economisti dell’Università del Massachusetts, ad Amherst, ha rilevato che New York avrà bisogno di circa 31 miliardi di dollari all’anno in investimenti per ridurre le emissioni di anidride carbonica entro il 2030.

“Ovviamente 15 miliardi di dollari sono molti da investire, soprattutto in uno stato in cui abbiamo più priorità, ma il cambiamento climatico è reale”, ha affermato Solages. “E in questo momento stiamo perdendo la battaglia del razzismo ambientale e del cambiamento climatico”.

Questa storia è stata aggiornata con un commento del Gov. L’ufficio di Hochul.

Leave a Comment