AVVISO DI PRIMAVERA – NON DISTURBARE LA FAUNA GIOVANE

HARRISBURG, PA – Sia nei loro cortili che in cima a una montagna, è quasi certo che i Pennsylvanians incontreranno giovani animali selvatici in questo periodo dell’anno.

Mentre alcuni animali giovani possono sembrare abbandonati, di solito non lo sono. È probabile che le loro madri li stiano vegliando da qualche parte nelle vicinanze.

Quindi, quando incontri una giovane fauna selvatica, che si tratti di cervi, uccelli, procioni o altri animali, la cosa migliore che puoi fare è lasciarli soli.

“Persone ben intenzionate potrebbero intervenire per aiutare un giovane animale che sembra essere solo, senza rendersi conto che sua madre è nelle vicinanze e non ha bisogno di aiuto”, ha affermato Matthew Schnupp, direttore della gestione della fauna selvatica della Game Commission. “Questo è uno dei motivi per cui lasciare i giovani animali selvatici indisturbati in natura in genere è la soluzione migliore quando si incontrano giovani animali selvatici”.

Gli animali adulti spesso lasciano i loro piccoli mentre cercano cibo, ma non vanno lontano e tornano. La fauna selvatica spesso si basa anche su una tattica difensiva naturale chiamata “strategia del nascondiglio”, in cui i giovani animali rimarranno immobili e “si nasconderanno” nella copertura circostante mentre gli adulti attirano l’attenzione di potenziali predatori o altri intrusi lontano dai loro piccoli.

I cervi impiegano questa strategia e a volte si presume che i cerbiatti vengano abbandonati quando, in realtà, le loro madri si trovano nelle vicinanze.

La Game Commission esorta i Pennsylvanians a resistere all’impulso di interferire con i giovani animali selvatici o di rimuovere qualsiasi animale selvatico dal suo ambiente naturale.

Tale contatto può essere dannoso sia per le persone che per la fauna selvatica. Gli animali selvatici possono perdere la loro naturale paura per gli esseri umani, rendendo difficile, persino impossibile, per loro vivere di nuovo normalmente in natura. E ogni volta che viene gestita la fauna selvatica, c’è sempre il rischio che le persone possano contrarre malattie o parassiti come pulci, zecche e pidocchi.

La fauna selvatica che si abitua agli esseri umani può anche rappresentare un rischio per la sicurezza pubblica. Alcuni anni fa, un bambino di un anno, da sei punti, attaccò e ferì gravemente due persone. L’indagine sull’incidente ha rivelato che una famiglia vicina aveva portato illegalmente il cervo nella loro casa e lo aveva nutrito come un cerbiatto, e hanno continuato a nutrire il cervo fino al momento dell’attacco.

È illegale prendere o possedere animali selvatici. Secondo la legge statale, la sanzione per tale violazione è una multa fino a $ 1.500 per animale.

In nessun caso chiunque porti illegalmente in cattività la fauna selvatica potrà tenere quell’animale e, in base a un accordo di lavoro con i funzionari sanitari statali, qualsiasi specie di vettore di rabbia “ad alto rischio” confiscata dopo il contatto umano deve essere soppressa e testata; Non può essere restituito allo stato selvatico perché il rischio di diffusione della malattia è troppo alto.

Gli animali infettati dalla rabbia potrebbero non mostrare sintomi evidenti, ma potrebbero comunque essere in grado di trasmettere la malattia. Sebbene qualsiasi mammifero possa essere portatore di rabbia, le specie di vettore della rabbia identificate nell’accordo sono: puzzole, procioni, volpi, pipistrelli, coyote e marmotte.

Le persone possono contrarre la rabbia dalla saliva di un animale rabbioso se vengono morsi o graffiati, o se la saliva entra negli occhi, nella bocca o in una ferita fresca della persona.

Solo i riabilitatori della fauna selvatica, che sono autorizzati dalla Game Commission, possono prendersi cura della fauna selvatica ferita o orfana ai fini dell’eventuale rilascio in natura. Per coloro che trovano la fauna selvatica che ha veramente bisogno di assistenza, un elenco di riabilitatori di fauna selvatica autorizzati può essere trovato sul sito web della Pennsylvania Association of Wildlife Rehabilitators, www.pawr.com.

Se non sei in grado di identificare un riabilitatore della fauna selvatica nella tua zona, contatta l’ufficio regionale della Game Commission che serve la contea in cui si trova l’animale in modo da poter essere indirizzato al riabilitatore della fauna selvatica autorizzato appropriato. Le informazioni di contatto dell’ufficio regionale possono essere trovate sotto il titolo “Connettiti con noi” nella parte inferiore della home page di www.pgc.pa.gov.

CONTATTO MEDIA: Travis Lau – 717-705-6541

# # #

Leave a Comment