I cosmonauti russi arrivano con i colori dell’Ucraina alla Stazione Spaziale Internazionale, suscitando speculazioni

Sebbene sia possibile che le cause siano un segno di solidarietà con l’Ucraina, ci sono anche altre possibili spiegazioni.

Alcuni hanno ipotizzato che i tre potessero invece rendere omaggio alla Bauman Moscow State Technical University, che tutti hanno frequentato e che ha il blu e il giallo tra i colori della sua scuola.

Il capo della Roscosmos, l’agenzia spaziale russa, ha pubblicato su Telegram immagini di copertura mediatica in cui ipotizzava che i cosmonauti stessero sostenendo l’Ucraina e ha detto: “Qui alcuni banditi codardi e i loro sponsor anglosassoni non sanno cos’altro inventare nel loro guerra dell’informazione contro la Russia”. Ha aggiunto che l’equipaggio non rappresentava l’Ucraina ma indossava i colori della loro alma mater: Bauman Moscow State Technical University.

“A volte il colore giallo è solo il colore giallo. Le tute di volo del nuovo equipaggio sono state progettate per abbinarsi ai colori dell’emblema dell’Università tecnica statale di Mosca Bauman, dove si sono laureati tutti e tre i cosmonauti. Il design delle divise è stato coordinato molto prima Vedere la bandiera ucraina ovunque e in ogni cosa è solo una clinica [in propaganda],” ha scritto un altro funzionario di Roscosmos nel suo canale Telegram “Spazio chiuso”.

I cosmonauti in genere scelgono le loro tute di volo con mesi di anticipo, il che consegnerebbe l’invasione russa dell’Ucraina. Ma non è chiaro quando i cosmonauti abbiano selezionato questa combinazione di colori giallo e blu.

“Per i voli Soyuz, in genere l’equipaggio si incontra con la compagnia che realizza le tute mesi prima del volo e gli sono concesse due tute personalizzate”, ha detto alla CNN un astronauta della NASA che ha volato su una navicella spaziale russa Soyuz verso la ISS. “In genere, un seme è lo stesso in tutta l’equipaggio e il secondo seme è qualcosa di personale”.

“Penso che sarebbe una vera sfida realizzare e lanciare queste (tute di volo) all’ultimo minuto. Non impossibile però”, ha detto un ex astronauta della NASA che ha anche volato su una navicella spaziale Soyuz verso la ISS.

Quando i tre cosmonauti sono arrivati ​​​​alla stazione spaziale venerdì, hanno parlato al telefono con i chiamanti, uno dei quali ha chiesto del colore giallo. Il comandante Oleg Artemyev ha risposto scherzosamente: “In realtà avevamo molto materiale giallo, quindi dovevamo usarlo. Ecco perché dovevamo indossare il giallo”.

L’ex astronauta veterano della NASA Scott Kelly, che è stato un convinto critico dell’invasione russa, ha notato le uniformi in un tweet, scritto in russo e inglese: “Tre cosmonauti russi che hanno appena attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale sono arrivati ​​in giallo ucraino!”

I cosmonauti Artemyev, Denis Matveev e Sergey Korsakov trascorreranno i prossimi sei mesi e mezzo a bordo della stazione spaziale.

Quando il portello è stato aperto alle 17:48 ET venerdì, i tre sono stati accolti a bordo della ISS da altri due cosmonauti russi, quattro astronauti della NASA e un astronauta dell’Agenzia spaziale europea. L’equipaggio era tutto sorridente e si è abbracciato dopo che i nuovi arrivati ​​hanno attraversato il portello con i loro abiti giallo brillante.

Ashley Strickland della CNN ha contribuito a questo rapporto.

.

Leave a Comment