Lo studio genetico britannico dell’Asia meridionale raggiunge un numero record di volontari

Pubblicato su:

Orizzonte di Londra

L’iniziativa beneficia di un investimento di 25 milioni di sterline da parte di un gruppo di società di scienze della vita per studiare come i geni possono aiutarci a comprendere i problemi di salute, sviluppare nuovi trattamenti e supportare la diversificazione dei dati della ricerca sanitaria. Le popolazioni del Pakistan britannico e del Bangladesh britannico, che sono i più grandi gruppi di minoranze etniche nell’East London, sono state storicamente sottorappresentate negli ampi set di dati genetici utilizzati da scienziati, medici e responsabili politici per guidare le decisioni sull’assistenza sanitaria.

Geni e salute Si tratta di affrontare questo problema reclutando volontari dall’eredità britannica pachistana e britannica del Bangladesh, iniziando a invertire le disuguaglianze sanitarie e di ricerca che tradizionalmente hanno svantaggiato le persone di queste comunità.

Il progetto, guidato dalla Queen Mary University di Londra in collaborazione con il King’s College London, è iniziato a East London nel 2015 e da allora si è esteso a Bradford e, più recentemente, a Manchester, con il 50.000esimo volontario, Zahid Chauhan OBE, che è stata la prima recluta al Manchester Genes & Health di recente apertura. Lo studio è ora a metà strada verso il raggiungimento dell’obiettivo di reclutare 100.000 volontari entro il 2024.

Per supportare la missione di Genes & Health per migliorare la diversità dei dati genetici utilizzati per la ricerca sanitaria, un gruppo di società di scienze della vita (Bristol Myers Squibb, GSK, Maze Therapeutics, MSD, Novo Nordisk, Pfizer, Takeda) hanno impegnato collettivamente 25 milioni di sterline di nuovo investimento per la generazione di dati genetici e analisi di campioni donati dai 50.000 volontari. I dati saranno utilizzati dai ricercatori sanitari di tutto il mondo, cercando di affrontare la mancanza di diversità riscontrata nella ricerca sanitaria odierna. Il nuovo investimento contribuirà anche alle nostre ambizioni collettive di stabilire East London come un importante centro di eccellenza nelle scienze della vita, come parte della sua partnership con Barts Health NHS Trust attraverso Barts Life Sciences e King’s Health Partners. Insieme, Queen Mary e Barts Health NHS Trust hanno una solida esperienza nel fornire risultati sanitari che cambiano la vita, anche per le comunità spesso sottorappresentate nella ricerca e nella fornitura di assistenza sanitaria.

Cllr Ahsan Khan, consigliere di Waltham Forest e primo volontario di Genes & Health, ha dichiarato: “Genes & Health è una risorsa eccellente che sta facendo veri progressi nel miglioramento della salute nelle comunità locali britanniche pakistane e britanniche del Bangladesh. Il progetto sta anche aiutando a ridurre il divario nella partecipazione alla ricerca che altrimenti vedrebbe un aumento delle disuguaglianze sanitarie in futuro”.

La dott.ssa Sarah Finer, consulente in Diabete e docente senior presso la Queen Mary University di Londra, ha dichiarato: “Genes & Health sta facendo quello che ha detto che avrebbe portato benefici alle comunità locali svantaggiate. I nostri nuovi dati scientifici e più volontari ci consentiranno di fare ancora di più per migliorare la salute nelle comunità britanniche del Pakistan e del Bangladesh, nonché nella più ampia popolazione del Regno Unito”.

Il professor Colin Bailey, presidente e preside della Queen Mary University di Londra, ha dichiarato: “La Queen Mary University di Londra è l’università più diversificata del Regno Unito, al servizio di comunità locali uniche e svantaggiate. Siamo orgogliosi di portare importanti investimenti e posti di lavoro nel settore delle scienze della vita nell’East End di Londra, dando il via alla nostra più ampia strategia Barts Life Sciences e allo sviluppo del campus di Whitechapel”.

Zahid Chauhan OBE, un medico di famiglia locale e consigliere di Manchester, è stato il primo volontario reclutato nel nuovo sito Manchester Genes & Health. Egli ha detto: “Gli asiatici del sud britannici sono sottorappresentati nella ricerca e hanno avuto esiti terribili dalla pandemia di COVID. Sono lieto di essere il 50.000esimo volontario per Genes & Health e il primo per Manchester, portando i riflettori della ricerca sulle disuguaglianze sanitarie in tutta l’Inghilterra”

Genes & Health è uno studio sulla salute a lungo termine che combina i dati genetici con i dati sanitari del SSN a vita, con la possibilità di invitare volontari a tornare con il consenso per studi di ricerca più dettagliati. Ai volontari viene chiesto di donare un campione di saliva (sputare) e condividere le proprie cartelle cliniche del medico di famiglia e dell’ospedale in modo anonimo e sicuro con il team di studio. Sebbene lo studio abbia tre sedi a East London, Bradford e Manchester, i pakistani britannici e i bengalesi britannici provenienti da qualsiasi parte del Regno Unito possono partecipare per ricerca un breve questionario online e inviare un campione di saliva al team per posta. Le persone dell’Asia meridionale britannica hanno i più alti tassi di malattie cardiache nel Regno Unito e hanno sei volte più probabilità di avere il diabete di tipo 2 rispetto al resto della popolazione del Regno Unito. Anche la popolazione britannica del Bangladesh e quella britannica del Pakistan hanno avuto i peggiori esiti di COVID-19 nel Regno Unito.

Lo studio ha già avuto un impatto diretto su dozzine di volontari identificati con colesterolo alto ereditario. Di conseguenza, i medici del team di Genes & Health sono stati in grado di indirizzarli a un trattamento per prevenire conseguenze potenzialmente pericolose per la vita del colesterolo alto, come gli attacchi di cuore. I dati di Genes & Health sono stati utilizzati anche per scoprire importanti scoperte scientifiche come: perché il COVID-19 colpisce alcune persone più gravemente di altre; un nuovo trattamento per una rara malattia renale infantile e una nuova comprensione di come l’alimentazione si collega alla crescita dell’infanzia. Genes & Health è stato inizialmente finanziato dal Wellcome Trust e ha anche ricevuto il sostegno del Medical Research Council, Barts Charity, HEFCE e NHS National Institute for Health Research.

Leave a Comment