Potrebbe esserci un anti-universo che torna indietro nel tempo prima del Big Bang

Archivia questo nella sezione “pronostici in grassetto”.

Una nuova teoria dice che potrebbe esserci un universo bizzarro là fuori, o un “anti-universo”, che corre indietro nel tempo da prima del Big Bang.

La teoria selvaggia suggerisce che, poiché l’universo primordiale era piccolo, caldo e denso, era abbastanza uniforme da far sembrare il tempo simmetrico andando avanti e indietro, spiega un rapporto di LiveScience.

Ricevi più aggiornamenti su questa storia e altro ancora con The Blueprint, la nostra newsletter quotidiana: Iscriviti qui gratuitamente.

Un universo che corre all’indietro

Se la nuova teoria fosse vera, suggerirebbe che la materia oscura è semplicemente un nuovo tipo di particella di neutrini e che non c’è stato alcun periodo di “inflazione” in rapida espansione nell’universo primordiale. Il team dietro la teoria afferma che futuri esperimenti che indagano sulle onde gravitazionali o sui neutrini potrebbero aiutare a scoprire l’esistenza di questo specchio anti-universo.

La teoria si basa sulla legge della simmetria CPT, che dice che carica, parità e tempo sono simmetrici e vedrai la stessa reazione se vengono capovolti. A volte, ci sono violazioni di questa regola, ma i fisici non hanno mai osservato una violazione di carica, parità e tempo allo stesso tempo.

Nel loro nuovo articolo, pubblicato sulla rivista Annals of Physics, il team dietro la nuova teoria ha proposto di estendere questa simmetria combinata oltre il Big Bang. Se applichiamo la legge della simmetria CPT all’intero universo, ci deve essere un cosmo-immagine speculare che bilancia la nostra intera esistenza. Questo anti-universo avrebbe cariche opposte alle nostre e andrebbe indietro nel tempo, teorizzano i ricercatori.

Possiamo osservare l’antiuniverso?

I ricercatori affermano che un universo con simmetria CPT si riempirebbe naturalmente di particelle a causa del suo partner simmetrico opposto, il che significa che non ci sarebbe bisogno della teoria dell’inflazione per spiegare la rapida espansione dell’universo primordiale.

La teoria potrebbe anche fornire una spiegazione del motivo per cui i fisici non hanno mai osservato neutrini “destri” – hanno osservato solo tre tipi di neutrini, il neutrino elettronico, il neutrino muonico e il neutrino tau, che ruotano tutti verso il sinistra rispetto al loro moto.

Un universo che rispetti il ​​CPT richiederebbe l’esistenza di almeno un tipo di neutrino destrorso che sarebbe in gran parte invisibile agli esperimenti di fisica e influenzerebbe il resto dell’universo solo attraverso la gravità. I ricercatori notano anche che una tale particella fornisce una spiegazione per la materia oscura, poiché le condizioni di un anti-universo riempirebbero il nostro universo con abbastanza neutrini destrorsi per spiegare la forza misteriosa.

Tutto ciò potrebbe sembrare ispirato dalle recenti incursioni dell’universo cinematografico Marvel in narrazioni incentrate sul multiverso, ma i ricercatori affermano che ci sono diversi fattori che potrebbero dare credito alla loro teoria. Non saremmo mai in grado di accedere a questo cosiddetto anti-universo poiché tecnicamente si verifica prima del nostro Big Bang. La loro teoria, ad esempio, suggerisce che l’inflazione non si sia mai verificata. Quindi, se gli esperimenti imminenti alla ricerca di onde gravitazionali del primo periodo dell’universo – che sono stati causati da quell’inflazione – si rivelassero vuoti, sarebbe una forte indicazione che la teoria anti-universo del CPT potrebbe essere corretta.

.

Leave a Comment