Lee Min Ho, Youn Yuh Jung, Kim Min Ha e altri parlano della realizzazione del dramma multigenerazionale “Pachinko”

Il 18 marzo, il dramma in uscita di Apple TV + “Pachinko” ha tenuto una conferenza stampa online con i membri del cast Youn Yuh Jung, Kim Min Ha, Lee Min Ho e Jin Ha, il regista Kogonada, il creatore della serie Soo Hugh e i produttori esecutivi Michael Ellenberg e Theresa Kang-Lowe.

Basato sull’omonimo best seller di Min Jin Lee, “Pachinko” è una cronaca multigenerazionale di guerra e pace, amore e separazione, vittoria e giudizio che abbraccia Corea, Giappone e Stati Uniti. Youn Yuh Jung interpreta Sunja quando è più grande, Kim Min Ha interpreta Sunja da adolescente, Lee Min Ho interpreta Hansu e Jin Ha interpreta Solomon.

Sebbene “Pachinko” riguardi la storia coreana e gli immigrati coreani, i produttori e il regista hanno sottolineato che si trattava di una storia a cui il mondo intero poteva relazionarsi. Kogonada ha detto: “Riguarda la storia coreana, ma chiunque può identificarla. Anche adesso, per sopravvivere, le famiglie immigrate devono prendere decisioni difficili. Riguarda la storia, ma sta accadendo anche ora. ”

Soo Hugh ha detto: “Ne abbiamo parlato spesso durante le riprese, ma volevamo davvero condividere le emozioni e non solo i fatti duri e freddi. Se gli spettatori possono sentire l’amore e l’amore della famiglia nella storia, allora abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. ”

Youn Yuh Jung ha già recitato nel ruolo di Soon-ja nel film “Minari” sugli immigrati coreano-americani, ma ha detto che Sunja in “Pachinko”, che è un immigrato coreano in Giappone, era un personaggio molto diverso. “Vorrei che le persone vedessero chiaramente le differenze tra loro”, ha detto. Gli attori normalmente fanno molte ricerche, ma io non faccio molte più ricerche. Quando qualcuno cade nelle avversità, non sa che è un momento storico. Mi sono concentrato maggiormente su come il personaggio cerca di sfuggire alla sua situazione. Le storie di Soon-ja e Sunja sono completamente diverse. I loro background sono diversi e le loro situazioni sono diverse.

Lee Min Ho ha detto: “È strano salutare le persone a Los Angeles. Hansu usa i vestiti per proteggersi e anche per esprimersi. Ho provato molti vestiti diversi. Attraverso i suoi vestiti, Hansu cambia i suoi sentimenti e nasconde la sua identità. ”

Kim Min Ha ha parlato dell’impegnativo processo di audizione per “Pachinko”, dicendo: “Ho riversato tutta la mia anima nelle audizioni per tre mesi. Interpretando Sunja, ho avuto la possibilità di riflettere su me stesso. Ho imparato molto di più della semplice recitazione. Ho imparato a vocalizzare e ho anche imparato chi ero. ”

Jin Ha interpreta Solomon Baek, che parla correntemente inglese, coreano e giapponese. Ha detto: “Le riprese sono state preziose e difficili. È stato fondamentale immergermi in un personaggio così complesso come Solomon. La lingua è una parte fondamentale del suo personaggio, quindi era molto necessario che facessi bene. Anche se è stato difficile, volevo davvero tirare fuori questo personaggio. ”

La storia in “Pachinko” abbraccia diversi decenni nel 20° secolo. Soo Hugh ha detto: “L’inclusione della storia di Solomon nel 1989 ne ha fatto una cronaca di quasi 80 anni. Ecco perché ho dovuto lavorare sodo nella ricerca di documenti storici. Ho imparato molto per la prima volta sui coreani Zainichi [ethnic Koreans who immigrated to Japan before World War II and the descendants of those immigrants]. Quando ho scritto la sceneggiatura, mi sono davvero immerso in essa. Ho pensato a come sarebbe stata la vita di Sunja, a come sarebbe stato andare in Giappone in quel momento. Ci sono molti sceneggiatori che lavorano con me. Abbiamo ricevuto l’aiuto di studiosi di storia e abbiamo lavorato duramente per creare una sceneggiatura perfetta. ”

Youn Yuh Jung ha detto: “All’inizio ero preoccupato perché c’erano così tanti flashback. Ero preoccupato per come sarebbe apparso sullo schermo. Ma quando ho visto il primo episodio, sono rimasto scioccato. Dato che stavamo girando durante la pandemia, ci sono state molte situazioni scomode. Mi hanno detto che era diverso perché era Apple, ma per me è stato lo stesso. Ma quando ho visto il primo episodio, ho capito che Apple è davvero diversa. La qualità era diversa. Ero preoccupato per me perché ero vecchio, ma ero anche preoccupato per Kim Min Ha perché è ancora una nuova attrice. Ma è stata davvero brava”.

In seguito ha aggiunto: “Ci muoviamo avanti e indietro tra il 1919, il 1939 e il 1989. Ero preoccupata se gli spettatori l’avrebbero davvero capito. Ma proprio come ha detto il regista Bong Joon Ho, se riesci a superare la barriera di un pollice dei sottotitoli, allora ci sono molte storie interessanti là fuori. Non conoscevo la vera storia dei coreani Zainichi. Ho pensato che fosse una brutta cosa essere chiamato “Zainichi”. Se non fosse stato per Apple, non saremmo stati in grado di raccontare questo tipo di storia. Dopo la Liberazione [of Korea from Japanese colonial occupation]a causa della guerra [Korean War], i coreani Zainichi non hanno ricevuto protezione dalla loro patria. Volevo ritrarre bene la storia e le difficoltà di queste persone. Ho imparato molto sulla storia, quindi spero che lo facciano anche i telespettatori coreani”.

Lee Min Ho ha dichiarato: “Sono orgoglioso che abbiamo ricevuto una recensione così positiva dalla critica. Ma ora abbiamo il feedback più importante di tutti, la reazione del pubblico. Penso che buone recensioni significhino che siamo riconosciuti come una buona produzione. Non ha nulla a che fare con il diventare un successo, ma mi dà un senso di orgoglio”.

Alla fine, Lee Min Ho ha detto: “È una storia a cui puoi relazionarti indipendentemente dalla nazionalità o dalla lingua. Spero che diventi un dramma che commuove il cuore di molti”. Youn Yuh Jung ha detto: “Spero che la gente si diverta a guardarlo. In realtà non so come guardare Apple TV + in Corea. Si prega di iscriversi “, ha aggiunto con una risata.

“Pachinko” va in onda il primo di otto episodi il 25 marzo su Apple TV + in tutto il mondo. Andrà in onda un episodio ogni venerdì fino al 29 aprile. Guarda un trailer qui!

Fonte (1)


Come ti fa sentire questo articolo?

Leave a Comment