Valve spiega come ha risolto Elden Ring su Steam Deck:

Sebbene Elden Ring abbia riscontrato numerosi problemi su PC, la versione su Steam Deck ora funziona in modo molto più fluido e Pierre-Loup Griffais di Valve ha condiviso come hanno risolto i problemi del PC da gioco portatile con il gioco.

Al momento del lancio, uno dei maggiori problemi incontrati da coloro che hanno scelto di giocare a Elden Ring su PC era legato al frame rate e alla balbuzie. Come riportato da Eurogamer, la sua “teoria di lavoro” era che “stavamo guardando un altro gioco per PC che soffriva di problemi di compilazione dello shader: pause di una frazione di secondo ogni volta che entrava in gioco un nuovo effetto visivo”.

Questo è un problema molto più grande da risolvere su PC poiché la gamma di specifiche hardware sui sistemi è ovviamente molto più ampia di quella vista su console. Utilizzando questo stesso processo di pensiero, Steam Deck “ha anche un vantaggio, perché è un componente hardware fisso, proprio come una console”.

“Sul lato Linux/Proton, abbiamo un sistema di pre-caching degli shader piuttosto esteso con più livelli di rappresentazioni della cache a livello di sorgente e binaria pre-seminati e condivisi tra gli utenti”, ha affermato Griffais. “Sul deck, portiamo questo al livello successivo, dal momento che abbiamo una combinazione unica di GPU/driver su cui puntare e la maggior parte degli shader che esegui localmente sono in realtà pre-costruiti sui server nella nostra infrastruttura. Quando il gioco è cercando di emettere una compilazione shader tramite la sua API grafica di scelta, quelle vengono solitamente saltate, poiché troviamo la voce cache precompilata su disco.

“La balbuzie guidata dalla pipeline di shader non è la maggior parte dei grandi intoppi che abbiamo visto in quel gioco. Il recente esempio che abbiamo evidenziato ha più a che fare con il gioco che crea molte migliaia di risorse come i buffer dei comandi in determinati punti, che stava facendo andare in overdrive il nostro gestore della memoria cercando di gestirlo. Ora mettiamo nella cache tali allocazioni in modo più aggressivo, il che sembra aver aiutato molto.

“Non posso commentare se questo è il problema che il gioco incontra anche su altre piattaforme, ma abbiamo giocato su Deck con tutti questi elementi in atto e l’esperienza è stata molto fluida”.

Come mostrato in un video di Digital Foundry, “utilizzando una combinazione di preset di qualità media con impostazioni alte strategicamente potenziate (texture e anti-alias) insieme a una riduzione della qualità dello shader da media a bassa (non sembra fare alcuna differenza alla grafica) e attivare il limite di 30 fps a livello di sistema di Valve e quello che abbiamo è effettivamente una resa a 720p della versione PlayStation 4 di Elden Ring.

Un altro vantaggio di Steam Deck è che “poiché il limite di 30 fps di Valve offre frame-time anche di 33,3 ms, a differenza della soluzione basata sull’orologio interno di From Software, si ottiene un’esperienza molto più fluida”.

Per ulteriori informazioni sulle prestazioni di Elden Ring, dai un’occhiata alla nostra recensione su come funziona su PS5 vs. Xbox serie X/S.

Hai un consiglio per noi? Vuoi discutere di una possibile storia? Si prega di inviare una e-mail a: newsstips@ign.com:.

Adam Bankhurst è uno scrittore di notizie per IGN. Potete seguirlo su Twitter: @AdamBankhurst: e su: Contrazione.

Leave a Comment