Gli astronomi non trovano segni del Pianeta Nove

Un team di astronomi che ha truffato circa l’87% del cielo meridionale non ha ancora trovato traccia del Pianeta Nove nel nostro sistema solare.

Plutone, scoperto nel gennaio 1930, era precedentemente conosciuto come il Pianeta Nove. Tuttavia, nel 2006, gli astronomi hanno riclassificato Plutone come pianeta nano.

Schermata di Youtube

Mentre gli astronomi continuano a sospettare che potrebbe esserci un pianeta 9 precedentemente sconosciuto nel lontano sistema solare, la nuova ricerca a lunghezze d’onda millimetriche non è riuscita a trovare alcun candidato convincente.

Guidati da Sigurd Naess dell’Istituto di Astrofisica Teorica dell’Università di Oslo, gli astronomi hanno tracciato il pianeta utilizzando i dati di un Atacama Cosmology Telescope (ACT) di 6 metri in Cile.

Sebbene ACT sia stato progettato per studiare la radiazione cosmica di fondo a microonde, la sua risoluzione angolare e sensibilità relativamente elevate lo rendono adatto a questo tipo di ricerca.

Gli astronomi hanno scansionato circa l’87% del cielo accessibile dall’emisfero australe per un periodo di sei anni, quindi hanno elaborato le immagini millimetriche con una varietà di tecniche tra cui metodi di binning e stacking che potrebbero scoprire deboli fonti ma a scapito della perdita di informazioni sulla posizione .

Nuovo pianeta

IANS

“La ricerca ha trovato molte fonti candidate provvisorie (circa 3.500 di esse) ma nessuna ha potuto essere confermata e non ci sono stati rilevamenti statisticamente significativi”, ha affermato il team in una nota.

“Gli scienziati, tuttavia, sono stati in grado di escludere con una sicurezza del 95% un Pianeta 9 con le proprietà sopra stimate all’interno dell’area esaminata, risultati che sono generalmente coerenti con altre ricerche nulle per Pianeta 9”, ha aggiunto.

Gli astronomi sono anche del parere che un nono pianeta precedentemente sconosciuto debba essere in agguato nelle parti più esterne del sistema solare, forse nella gigantesca nuvola di oggetti di Oort che inizia centinaia di unità astronomiche (au) dal Sole e si estende verso l’esterno.

Secondo le stime, il “Pianeta 9” speculativo avrebbe una dimensione di circa 5-10 masse terrestri e orbiterebbe a circa 400-800 au dal Sole.

Ma “un pianeta a questa distanza sarebbe estremamente difficile da individuare nelle normali ricerche ottiche del cielo a causa della sua debolezza, anche con telescopi come PanSTARRS e LSST”, ha osservato il team.

Mentre i nuovi risultati coprono solo il 10-20% circa delle possibilità, altre strutture sensibili al millimetro stanno entrando online e dovrebbero essere in grado di completare questa ricerca del Pianeta 9 come ipotizzato, hanno osservato gli astronomi.

.

Leave a Comment