Cyberpunk 2077 Studio promette che non scricchiolerà su Witcher 4:

La grafica per la versione PS5 di Cyberpunk 2077 mostra l'eroe che guarda in basso davanti a uno sfondo giallo neon.

Immagine:: Progetto CD Rosso:

Ieri CD Projekt Red ha annunciato un “nuova saga nel franchise di The Witcher:. ” Come parte di una nuova collaborazione pluriennale con Epic Games incentrata sul design open world, il gioco sarà realizzato in Unreal Engine 5 anziché nel REDengine dello studio. Non sarà: The Witcher 4:, ma è così che la gente lo chiama nel frattempo. E il suo direttore giura che non ci sarà crisi durante lo sviluppo, una promessa che lo studio ha fatto e infranto in precedenza.

“Sono super entusiasta di annunciare che ho lavorato umilmente per garantire il successo del prossimo grande gioco AAA di The Witcher come suo Game Director!” veterano: Stregone: designer Jason Slama: ha scritto: ieri su Twitter (attraverso: Punto di gioco:). “Pensi di poterti unire alla squadra? Abbiamo tonnellate di ruoli aperti con possibilità di lavoro a distanza di cui potremmo discutere! ” Qualcuno lo ha twittato e ha detto che ha omesso la parte su “un terribile scricchiolio e l’essere trattato come un cane”. Slama: ha risposto:: “Non sul mio orologio.”

Alcune società di giochi hanno preso una posizione molto pubblica: contro lo scricchiolio:un termine di settore per attacchi di: lavoro straordinario prolungato: durante lo sviluppo del gioco, specialmente durante la corsa a nuovi traguardi o la spedizione del prodotto finito. Uno di questi è CDPR. Esso: riferito: sgranocchiato ampiamente: su: Il Witcher 3. Durante la produzione del gioco di ruolo open world altrettanto tentacolare: Cyberpunk 2077:la società ha promesso che non avrebbe obbligato nessuno a fare gli straordinari “obbligatori”.

“[W]Vogliamo essere più umani e trattare le persone con rispetto “, il co-fondatore di CDPR Marcin Iwiński: detto: Kotaku: a maggio 2019:. “Se hanno bisogno di prendersi una pausa, possono prendersi una pausa. Nessuno sarà disapprovato se verrà richiesto. ”

Per saperne di più: L’orribile mondo dei videogiochi Crunch:

Quella promessa era: ribadito a giugno 2019:. Poi a settembre 2020 CDPR ha rinnegato e ordinato settimane lavorative obbligatorie di sei giorni: fino attraverso: Cyberpunk 2077:il rilascio:. Anche prima, alcuni sviluppatori in seguito hanno riferito: giorni lavorativi di 13 ore: nel bel mezzo della produzione del gioco. Nonostante i tempi supplementari, il gioco non era ancora pronto quando è stato finalmente lanciato, soprattutto su console:. Alcune funzionalità tanto attese non sono arrivate: fino al mese scorso:.

Poco dopo: Cyberpunk 2077:il rilascio, Iwiński si è scusato con i giocatori in un aggiornamento video:e CDPR ancora una volta si è impegnata nuovamente a limitare il crunch. “Evitare la crisi su tutti i nostri progetti futuri è una delle nostre massime priorità”, ha scritto all’epoca. Il linguaggio era ambizioso. L’impegno di Slama è un po’ più definitivo, anche se come game director è ancora alla mercé dei dirigenti e degli azionisti di CDPR come tutti gli altri della società.

La vera domanda sarà se altri sviluppatori di giochi credono che CDPR sia effettivamente cambiato. di ieri: Witcher 4: L’annuncio, come tante grandi prese in giro di questi tempi, riguardava tanto l’attrazione di talenti in un settore sempre più competitivo quanto qualsiasi altra cosa. La 2022 Game Developers Conference si terrà a San Francisco questa settimana dopo una pausa di due anni a causa della pandemia e CDPR sta già utilizzando il nuovo Stregone: gioco per il reclutamento.

“Guarda l’incredibile. Crea l’impossibile”, i suoi volantini recitano:. Molto più avvincente di “Rovina la tua vita personale in cambio di vedere il tuo nome nei titoli di coda per: Il Witcher 4.

.

Leave a Comment