Il cambiamento climatico sta spostando la guida dei giardinieri alla scelta della pianta giusta per il posto giusto

CORVALLIS – Visiti il ​​vivaio, scegli una pianta primordiale, torni a casa, la metti nel terreno e aspetti che diventi un bellissimo albero, arbusto o perenne. Poi arriva la primavera ed è morta o naufraga.

Quello che è successo?

In alcuni casi, il colpevole è il freddo. È una questione di pianta giusta, posto giusto, ha detto Nicole Sanchez, orticoltore di estensione della Oregon State University. Le piante sopravvivono fino a una certa temperatura bassa, caratteristica che hanno sviluppato attraverso l’evoluzione nel loro habitat naturale. Devi conoscere le zone di rusticità per essere certo che le tue piante eviteranno la morte dovuta al freddo. Le piante acquistate nei vivai dovrebbero avere la zona di rusticità sull’etichetta.

Le zone sono determinate dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti, in collaborazione con il PRISM Climate Group dell’Oregon State University, e si basano su un periodo di 30 anni di temperature minime medie. L’ultima mappa di rusticità è stata pubblicata nel 2012 ed è basata sui dati raccolti negli anni 1976-2005. Le zone sono classificate da 1 (-60 gradi) a 13 (70 gradi), sebbene gli estremi siano rari. Per trovare il tuo, inserisci il tuo codice postale e apparirà la tua zona di resistenza

Le zone di rusticità dell’Oregon vanno da 6a (da -20 a -15) a 8b (da 15 a 20), con sacche di 5b (da -15 a -10) nell’Oregon orientale. La mappa non riflette il freddo più freddo che sia mai stato o sarà mai in un luogo specifico, ma semplicemente la temperatura invernale più bassa media per il luogo in un periodo di tempo specificato.

Ma con il cambiamento climatico, le zone stanno cambiando, ha detto Sanchez. Ad esempio, le zone della mappa del 2012 sono cambiate in molte aree di 5 gradi – o una mezza zona più calda – rispetto alla mappa precedente. Già si parla dell’area di Portland che passa dalla zona 8b alla 9a, che ha un minimo di 20-25 gradi.

“Non conosceremo i dettagli sul cambio di zona fino a quando non avremo altri 30 anni di dati su cui andare avanti, ma ciò non significa che dobbiamo aspettare fino al 2035”, ha detto Sanchez. “Potrebbero utilizzare un periodo di tempo precedente. Quindi possiamo guardare e vedere se ci sono cambiamenti a lungo termine che si rifletterebbero in nuove zone per aree specifiche. Quindi, aspettiamo e vediamo.

“Sento sempre la gente dire:” Questa è la primavera più calda di sempre” oppure “Non ho mai visto un’estate così calda”. Di solito si sbagliano. Il tempo è un fenomeno a breve termine e il clima è un modello a lungo termine”.

La mappa è una guida, non un documento assoluto. Ci possono essere inverni in cui i minimi scendono al di sotto del minimo della tua zona, ha detto. La natura può lanciare una palla curva; niente è garantito. Per ora, i giardinieri dovrebbero basare le loro scelte di piante sulla mappa corrente.

Ciò che accade nel tuo giardino potrebbe benissimo essere diverso dal tuo vicino a causa di quelli che vengono chiamati microclimi. Un microclima può avere un effetto simile allo spostamento in una zona più fredda o più calda. Possono essere influenzati da strutture come l’orientamento della tua casa al sole. Il sud sarà più caldo del nord, l’ovest più caldo dell’est. Altri microclimi possono essere legati al pendio: le pozze d’aria fredda sul fondo e anche le cime sono fredde, a causa del vento e dell’esposizione. Quindi, il centro di un pendio è il punto debole per le piante rustiche borderline. I microclimi possono essere creati con pareti rocciose e pacciame, edifici e recinzioni e frangivento creati con le piante.

“Sono nella zona 6”, ha detto Sanchez. “Se volessi piantare le dalie, che sono piante della zona 7, le pianterei sul lato sud con un pacciame di ghiaia che immagazzinerebbe il calore”.

Le zone sono essenziali nella scelta di una pianta. Per avere successo, le piante devono adattarsi alla tua zona, il che aiuta con la selezione. Se hai cinque piante che ti piacciono e solo due sono nella tua zona, restringe la tua selezione. Puoi spingere la busta; preparati a perdere periodicamente le piante.

“Alcuni giardinieri si divertono a crescere da qualcosa che presumibilmente non crescerà nella loro zona”, ha detto Sanchez. “A volte una pianta sopravvive per diversi anni perché il tempo non scende al minimo della tua zona. Ma poi arriva un inverno davvero freddo e li distrugge. Fai attenzione alle piante legnose come arbusti e alberi. Sono investimenti. Puoi pagare $ 350 per un albero o $ 15 per un appartamento di impatiens. ”

– Kym Pokorny, kym.pokorny@oregonstate.edu

Leave a Comment