Secondo quanto riferito, l’SSD rimovibile di Mac Studio è bloccato da Apple a livello software:

Il nuovo Mac Studio di Apple ha rivelato di avere un interessante segreto durante il fine settimana: ha una memoria SSD rimovibile. Ma un successivo video dello YouTuber Luke Miani rivela che il Mac Studio non può ancora essere aggiornato: non a causa di limitazioni hardware, ma perché Apple sembra bloccare gli SSD sostitutivi a livello software, tramite: AppleTrack:.

A differenza di tutti gli altri computer Apple con alimentazione M1, lo spazio di archiviazione del Mac Studio non è saldato sulla scheda madre, come ha scoperto lo smontaggio di Max Tech durante il fine settimana. Raggiungere l’SSD è un compito complicato, che comporta la rimozione dell’anello di gomma sul fondo del dispositivo, lo svitamento del pannello e l’estrazione dell’alimentatore non schermato. Ma a quanto pare, quegli slot hardware SSD espandibili sono inutili: anche se tu: potere: smonta il tuo Mac Studio per arrivarci, sembra che Apple stia bloccando qualsiasi spazio di archiviazione aggiuntivo o scambiato a livello di software.

Il che alla fine significa che no, non sarai in grado di sfuggire agli atroci e costosi aumenti di SSD di Apple per spazio di archiviazione aggiuntivo, anche se sei disposto a smontare l’intero computer per farlo.

Che traccia con la linea ufficiale di Apple: “Lo spazio di archiviazione di Mac Studio non è accessibile dall’utente”, osserva la società sulla pagina del prodotto di Mac Studio. “Se ritieni di aver bisogno di una maggiore capacità di archiviazione in futuro, prendi in considerazione la configurazione per una capacità maggiore”.

Ma il mio problema qui non è necessariamente che il Mac Studio così com’è non è aggiornabile dall’utente. È con la filosofia che Apple ha adottato per arrivare a questo punto.

Perché il Mac Studio: fa: hanno SSD rimovibili. Niente nel design di Apple qui richiede la scelta di seppellirlo dietro fogli di gomma e un alimentatore potenzialmente pericoloso o di bloccarlo a livello di software.

Ma Apple ha fatto una scelta attiva per rendere impossibile l’aggiornamento della memoria interna di Mac Studio. Sia che sperasse di scoraggiare gli utenti finali dal fare a pezzi i loro computer alla ricerca di aggiornamenti SSD più economici o perché volesse spingere i clienti verso le sue opzioni più costose (che, a causa della loro natura non sostituibile, ti spingono implicitamente ad acquistare di più in anticipo, per timore che vengono catturati con troppo poco dopo il fatto) – entrambe le opzioni non si riflettono bene sull’azienda.

È vero che Mac Studio rende estremamente difficile per i clienti raggiungere gli slot SSD in primo luogo, ma questo è: anche: una scelta fatta da Apple. Questo non è un laptop o un tablet e nemmeno un all-in-one ultrasottile come l’iMac M1. È un computer desktop, uno che presumibilmente avrebbe potuto offrire uno spazio di archiviazione più espandibile a scapito di uno chassis leggermente più grande.

L’SSD rimovibile di Mac Studio:
Immagine: Luca Miani:

Né Apple può sostenere l’argomento che ha per cose come la memoria unificata, che offre vantaggi tangibili non offrendo un componente sostituibile dall’utente: gli SSD qui sono: già: rimovibile. Apple sta solo impedendo ai proprietari di Studio di farlo da soli.

Sappiamo che anche Apple può fare questo: lo fa già per il Mac Pro 2019, che vende felicemente nuovi SSD che gli utenti possono inserire a loro piacimento. (Si spera che una tendenza che continuerà a seguire con il Mac Pro con tecnologia Apple Silicon che ha preso in giro arriverà anche in futuro.)

Ma la scelta di limitare così tanto il Mac Studio qui è in definitiva un peccato. È una macchina di livello professionale e sarebbe bello vedere Apple trattarla come se invece di rinchiudersi nella stessa scatola pre-costruita che hanno fatto tanti altri computer recenti dell’azienda. E non dovresti aver bisogno di perdere $ 5.999 su un Mac Pro solo per poter aggiornare lo spazio di archiviazione sul tuo computer desktop nel 2022.

Leave a Comment