Secondo quanto riferito, Ubisoft sta lavorando al sequel di Immortals Fenyx Rising, nuovo Prince of Persia • Eurogamer.net

E quest’anno ha in programma una “grande” vetrina.

Con un E3 fisico ancora una volta escluso quest’anno e i piani digitali dello spettacolo ancora incerti, tutti gli occhi sono puntati sui grandi editori per vedere come potrebbero continuare a riempire il vuoto lasciato dal lungo spettacolo del settore. E secondo un nuovo rapporto, Ubisoft sta attualmente preparando un evento vetrina “massiccio”, in cui potrebbe rivelare i gusti non annunciati di un nuovo gioco di Prince of Persia e un sequel di Immortals Fenix ​​​​Rising.

Secondo il leaker affidabile Tom Henderson, che cita “diverse fonti con conoscenza diretta dei piani di Ubisoft” in un articolo su Xfire, Ubisoft ha attualmente circa 20 giochi in fila e pronti per una sorta di annuncio nel “prossimo futuro”. La maggior parte di questi che conosciamo già, inclusi artisti del calibro di Assassin’s Creed Infinity, Mario + Rabbids Sparks of Hope e Beyond Good and Evil 2, ma un paio non ha ancora ricevuto alcun tipo di rivelazione ufficiale.

Ad esempio, si è parlato di Assassin’s Creed Rift, ma non è stato ancora confermato, e secondo quanto riferito è in arrivo una terza voce nella serie di corse di Ubisoft The Crew (attualmente denominata Project Orlando). Henderson riporta anche un sequel della divertente avventura open world a tema mitologia greca del 2020 Immortals Fenyx Rising è in fase di pre-produzione, con Ubisoft attualmente in assunzione per il titolo.

Il gameplay di 9 modi in cui Immortals Fenyx Rising combina Breath Of The Wild e Assassin’s Creed Odyssey.

Forse la cosa più interessante di tutte, tuttavia, è l’affermazione che Ubisoft Montpellier sta attualmente lavorando a un nuovo titolo di Prince of Persia – separato dal travagliato remake di Sands of Time di Ubisoft Pune – che secondo quanto riferito sarà un gioco 2.5D che prende “ispirazione da Ori”.

Per quanto riguarda quando questi progetti potrebbero essere formalmente annunciati, al momento non è chiaro. Alcuni giochi, come The Division Heartland, sono attesi nei prossimi 12 mesi, mentre altri sono apparentemente molto più lontani. Tuttavia, Henderson sembra credere che almeno alcuni di questi possano emergere nel summenzionato evento vetrina “massiccio” che Ubisoft ha in lavorazione.

Sfortunatamente, anche questo è un po’ difficile da definire, con l’evento – che presumibilmente sarebbe un terzo ingresso nella vetrina annuale di Ubisoft Forward dell’editore, anche se non viene fornito un nome nel rapporto – che si dice fosse stato originariamente pianificato per andare avanti dell’E3 di quest’anno per “evitare che gli annunci di giochi vengano soffocati dalla concorrenza”. Tuttavia, ha affermato che questi piani sono stati sospesi, a causa di “eventi mondiali recenti”. In quanto tale, sarà semplicemente un gioco di attesa fino a quando Ubisoft non sarà pronta a condividere di più.

Supporterai Eurogamer?

Vogliamo rendere Eurogamer migliore, e questo significa migliore per i nostri lettori, non per gli algoritmi. Puoi aiutare! Diventa un sostenitore di Eurogamer e potrai visualizzare il sito completamente senza pubblicità, oltre ad avere accesso esclusivo ad articoli, podcast e conversazioni che ti avvicineranno alla squadra, alle storie e ai giochi che tutti amiamo. Gli abbonamenti partono da £ 3,99 / $ 4,99 al mese.

Supportaci:

Leave a Comment