Apple acquista la start-up fintech britannica Credit Kudos

I clienti passano davanti a un display digitale del nuovo Apple iPhone 13 pro di colore verde all’interno dell’Apple Store sulla 5th Avenue a Manhattan, a New York, il 18 marzo 2022.

Mike Segar | Reuters

LONDRA – Apple ha acquisito la start-up fintech britannica Credit Kudos, ha detto alla CNBC una persona che ha familiarità con la questione, confermando un precedente rapporto dei media.

L’accordo è stato finalizzato all’inizio di questa settimana, ha detto la persona, preferendo rimanere anonimo discutendo di informazioni commercialmente sensibili.

La notizia è stata riportata per la prima volta dal media incentrato sulle criptovalute The Block, citando tre fonti che hanno familiarità con la questione. L’accordo valuta Credit Kudos a circa $ 150 milioni, ha riferito The Block.

Un portavoce di Apple ha affermato che il gigante tecnologico statunitense “acquista di tanto in tanto società tecnologiche più piccole e generalmente non discutiamo del nostro scopo o dei nostri piani”. Credit Kudos non è stato immediatamente disponibile per un commento quando è stato contattato dalla CNBC.

Con sede a Londra, Credit Kudos sviluppa software che utilizza i dati bancari dei consumatori per effettuare controlli del credito più informati sulle richieste di prestito. È uno sfidante per le grandi agenzie di segnalazione del credito, che includono Equifax, Experian e TransUnion.

L’accordo potrebbe avere serie implicazioni per alcuni dei clienti di Credit Kudos, tra cui le società fintech londinesi Curve e Fronted.

Credit Kudos aveva discusso di una possibile vendita già a gennaio, due persone che avevano familiarità con la questione avevano precedentemente detto alla CNBC. Hanno parlato a condizione di anonimato a causa della natura sensibile dei colloqui.

La società opera in uno spazio nascente nel mondo della fintech noto come “open banking”, in cui le società di terze parti si collegano in modo sicuro ai conti bancari delle persone per estrarre informazioni ed effettuare pagamenti per loro conto, a condizione che abbiano il consenso per farlo.

La tendenza ha preso slancio in Europa negli ultimi anni grazie alle regole fintech-friendly introdotte nel 2018 che mirano ad aumentare la concorrenza nel settore dei pagamenti.

Ha suscitato un enorme interesse da parte degli investitori, con la start-up Plaid della Silicon Valley valutata a $ 13,4 miliardi in un round di finanziamento lo scorso anno.

Plaid aveva precedentemente accettato di essere acquistato da Visa, ma ha demolito quei piani a seguito di una causa antitrust del governo degli Stati Uniti.

Visa ha successivamente acquisito Tink, società svedese in concorrenza con Plaid, per 2,1 miliardi di dollari.

Non è ancora chiaro cosa abbia in programma Apple per Credit Kudos. L’azienda ha fatto progressi significativi nei servizi finanziari nel corso degli anni attraverso il suo portafoglio mobile Apple Pay e l’Apple Card, una carta di credito lanciata dall’azienda in collaborazione con Goldman Sachs negli Stati Uniti

Credit Kudos, che ha ricevuto l’ultimo finanziamento di capitale di rischio all’inizio del 2020, ha raccolto fino ad oggi un totale di 7,8 milioni di sterline, secondo i dati di Crunchbase. L’azienda ha accumulato perdite per 4,5 milioni di sterline (5,9 milioni di dollari) nell’anno finanziario 2020, il doppio dei 2,2 milioni di sterline persi nel 2019, secondo un deposito della Companies House.

– Sam Shead della CNBC ha contribuito a questo rapporto

.

Leave a Comment