Elon Musk fissa un nuovo obiettivo per il primo volo orbitale dell’astronave SpaceX:

Un rendering di Starship nello spazio.

SpazioX:

L’astronave potrebbe finalmente arrivare nello spazio nei prossimi mesi, o almeno questo è ciò per cui il fondatore di SpaceX Elon Musk sta attualmente girando.

La navicella spaziale di prossima generazione è il veicolo che la NASA intende utilizzare per rimandare gli astronauti sulla superficie della luna e Musk spera che possa impronte su Marte entro la fine del decennio:.

“Il primo volo orbitale di Starship sarà con i motori Raptor 2, poiché sono molto più capaci e affidabili”, ha twittato Musk lunedì. “Avremo 39 motori idonei al volo costruiti entro il prossimo mese, quindi un altro mese per l’integrazione, quindi si spera maggio per il test di volo orbitale”.

Il Raptor 2 è progettato per essere oltre il 25% più potente del suo predecessore.

Musk in precedenza aveva espresso preoccupazione per il ritmo di produzione del motore Raptor di SpaceX, avvertendo che: il fallimento potrebbe essere possibile: se l’azienda non è riuscita ad aumentare il proprio tasso di produzione di motori.

Il CEO prevede di utilizzare Starship per lanciare un numero maggiore di satelliti a banda larga Starlink della società alla volta. Musk ha affermato che le entrate del servizio Internet globale sono la chiave per la sua maggiore ambizione di inviare Starship su Marte.

Il passaggio ai motori Raptor 2 significa anche che i prototipi Super Heavy Booster e Starship che SpaceX ha recentemente testato presso la sua struttura di sviluppo Starbase in Texas probabilmente non saranno i veicoli utilizzati per la prima missione orbitale. Un booster e una nave aggiornati dovrebbero essere presto lanciati al banco di prova.

Una volta che tutto è pronto, il piano prevede che la prima gita di Starship nello spazio comporti il ​​decollo dalla base stellare, un viaggio in orbita e poi l’atterraggio in acqua dolce al largo delle coste delle Hawaii. Il booster dovrebbe tornare per un atterraggio in una piattaforma di atterraggio offshore nel Golfo del Messico.

La produzione del motore non è l’unico ostacolo da superare prima del decollo. SpaceX sta ancora aspettando che la Federal Aviation Administration completi una revisione ambientale e rilasci una licenza di lancio per la missione di test orbitale. La FAA ha posticipato alcune volte la data di rilascio prevista per la sua valutazione ambientale finale e attualmente prevede di averlo pronto per il pubblico il 28 marzo.

La valutazione determinerà essenzialmente se il lancio dell’astronave può andare avanti il ​​prima possibile o se è necessario più tempo per una revisione dell’impatto ambientale più coinvolgente che potrebbe richiedere diversi mesi o più per essere completata.

Leave a Comment