Il petrolio salta nel commercio volatile a causa dell’interruzione dell’oleodotto CPC

Un lavoratore tiene un ugello per pompare benzina in un veicolo in una stazione di servizio a Mumbai, India, 21 maggio 2018. REUTERS / Francis Mascarenhas

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

  • Il gasdotto CPC rappresenta l’1% dell’offerta mondiale
  • Le azioni statunitensi scendono, la produzione è invariata per la 7a settimana consecutiva
  • Biden incontrerà gli alleati della NATO giovedì

LONDRA / NEW YORK, 23 marzo (Reuters) – I prezzi del petrolio sono aumentati mercoledì in condizioni di volatilità, sostenuti dall’interruzione delle esportazioni di greggio russo e kazako attraverso il gasdotto CPC.

I future sul greggio Brent sono aumentati di $ 6,35, o del 5,5%, a $ 121,80 al barile alle 11:00 EDT (1400 GMT). I future sul greggio US West Texas Intermediate (WTI) sono aumentati di $ 5,72, o 5,2%, a $ 115 al barile.

Il mercato rimane in difficoltà per l’effetto a catena delle pesanti sanzioni alla Russia, il secondo esportatore mondiale di greggio, dopo l’invasione dell’Ucraina. Il mercato petrolifero è stato volatile per settimane e, dopo un forte calo della scorsa settimana, i futures sul greggio negli ultimi giorni sono aumentati costantemente a causa dell’incertezza sull’offerta attuale.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Martedì la Russia ha avvertito di un calo delle esportazioni di petrolio attraverso il Caspian Pipeline Consortium (CPC) fino a 1 milione di barili al giorno (bpd), o l’1% della produzione mondiale di petrolio, a causa degli ormeggi danneggiati dalla tempesta. Per saperne di più

Le esportazioni di CPC si sono completamente fermate mercoledì e le riparazioni richiederanno almeno un mese e mezzo, secondo un agente della nave portuale. Per saperne di più

“I prezzi stanno aumentando principalmente per la perdita delle esportazioni di greggio CPC Blend da Novorossiisk, che rappresenta circa 1,3 milioni di barili al giorno di esportazioni, aggiungendo ulteriore carburante rialzista al fuoco mentre il calo delle esportazioni russe di greggio sembra finalmente in corso”, ha affermato Matt Smith, principale analista petrolifero per le Americhe presso Kpler.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden annuncerà altre sanzioni russe quando incontrerà i leader europei giovedì a Bruxelles, inclusa una riunione di emergenza della NATO. La Russia si riferisce all’invasione, che ora è vecchia di un mese, come a una “operazione speciale”. Per saperne di più

I paesi membri dell’Unione Europea rimangono divisi sull’opportunità di vietare le importazioni di greggio e prodotti petroliferi russi, ma questo potrebbe cambiare una volta scaduti i contratti a breve termine.

“Saprai alla fine di aprile qual è la perdita totale di petrolio russo”, ha detto Ben Luckock di Trafigura, al FT Commodities Global Summit. Ha detto che era possibile che il petrolio potesse raggiungere i 200 dollari al barile.

Il crollo delle scorte di greggio negli Stati Uniti, il più grande consumatore di petrolio del mondo, si è aggiunto all’apprensione per l’offerta.

Le scorte di greggio statunitensi sono diminuite di 2,5 milioni di barili nella settimana terminata il 18 marzo, hanno mostrato i dati federali, rispetto alle aspettative di un modesto aumento. La produzione è rimasta stabile a 11,6 milioni di barili al giorno per la settima settimana consecutiva.

La prova della preoccupazione per l’offerta può essere vista nella struttura del mercato, in cui i prezzi del primo mese vengono scambiati a un prezzo elevato rispetto ai mesi successivi, mentre gli acquirenti si affrettano a assicurarsi le forniture.

“Penso che vedrai un record di backwardation e vedrai 150 dollari al barile quest’estate”, ha detto Luckock.

L’unica notizia a sostegno del rapporto è stata il secondo aumento consecutivo delle scorte presso l’hub di Cushing, in Oklahoma, il punto di consegna dei contratti future sul greggio statunitense, dove le scorte sono aumentate di 1,2 milioni di barili.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Sonali Paul e Mohi Narayan Montaggio di Kirsten Donovan e Mark Potter

I nostri standard: i principi di fiducia di Thomson Reuters.

.

Leave a Comment