Ondate di calore allarmanti hanno colpito contemporaneamente l’Artico e l’Antartide

Ondate di caldo simultanee hanno colpito entrambe le regioni polari e causato un aumento delle temperature di almeno 50 gradi Fahrenheit in alcune aree. 04:30 Credito immagine: Shutterstock

Entrambe le regioni polari della Terra hanno recentemente sperimentato ondate di calore simultanee senza precedenti che hanno fatto salire brevemente le temperature alle altezze mai viste prima in alcune aree. Mentre gli esperti affermano che temperature così estreme non possono essere attribuite esclusivamente a cambiamento climaticoil fenomeno insolito è comunque “drammatico” e “allarmante”.

Nel Antartide venerdì (18 marzo), la temperatura media era di 8,6 gradi Fahrenheit (4,8 gradi Celsius) più calda della media, secondo il Associated Press (AP). La temperatura più alta registrata è stata di 44,6 F (7 C) presso la stazione costiera di Zucchelli sulla baia di Terra Nova. La più grande differenza di temperatura è stata registrata alla Concordia Research Station, situata a più di 10.000 piedi (3.000 m) sul livello del mare, dove i ricercatori hanno misurato un picco di temperatura di 10 F meno 12,2 C), che è 70 F (quasi 40 C) sopra la temperatura stagionale media alla stazione. Altrove, alla stazione russa di Vostok – che nel 1983 ha registrato la temperatura più bassa registrata al mondo a meno 128,6 F (meno 89,2 C) – la temperatura era di 0 F (meno 17,7 C), battendo la temperatura più alta di tutti i tempi a Vostok di 27 F (15 C), secondo AP.

Leave a Comment