The Recorder – Colrain Selectboard approva due accordi per coltivatore di marijuana, servizio di consegna

COLRAIN — Il Selectboard ha approvato martedì sera due accordi con la comunità ospitante con un nuovo coltivatore di marijuana e un servizio di consegna al dettaglio che avrà sede al 270 di Greenfield Road.

Più di due dozzine di residenti si sono presentati alla Colrain Central School per ascoltare la discussione sulle aziende. Le attività – con Bred Genetics LLC che coltiva marijuana e Flower Xpress LLC che la consegna per il consumo al dettaglio – agiranno come due entità separate e non faranno affari diretti tra loro. Tuttavia, sono entrambi guidati dal CEO Dru Ledbetter.

Dopo l’incontro, Ledbetter ha affermato che le sue aziende hanno “ora sede a Colrain”, poiché questi sono i primi due accordi approvati dalla comunità ospitante delle sue aziende e sperano di essere il “primo coltivatore nero di proprietà latina” nello stato. Ha aggiunto che spera di avere una comunicazione aperta con la comunità per “attenuare le preoccupazioni”.

“Siamo eccitati”, ha detto. “Teneremo le orecchie aperte per la comunità”.

Genetica allevata

Bred Genetics gestirà una struttura di coltivazione all’aperto di 85.000 piedi quadrati e altri 15.000 piedi quadrati di spazio di coltivazione indoor a 270 Greenfield Road.

Gran parte dei termini degli accordi sono rimasti invariati durante la discussione del Selectboard, ma il consiglio ha deciso di aumentare la commissione per l’impatto sulla comunità dall’1,5% al ​​3% per corrispondere ad altre attività commerciali della città. Le società di Ledbetter avevano inizialmente richiesto l’1,5% perché le sue attività sono “società di equità sociale”, che sono designazioni fornite dalla Commissione statale per il controllo della cannabis progettate per aiutare le imprese di donne, veterani o di proprietà di minoranze a superare gli ostacoli finanziari.

“Con gli altri accordi con la comunità ospitante che abbiamo approvato e stipulato, la loro commissione di impatto è del 3%”, ha affermato il presidente del comitato di selezione Joe Kurland, “e per coerenza mi orienterei a mantenerla del 3%”.

Per le attività di crescita di Bred Genetics, il coltivatore capo Huggens Lafond ha affermato che la struttura sarà “priva di pesticidi” e man mano che l’azienda cresce, il suo obiettivo è essere completamente sostenibile.

“Stiamo scegliendo di essere privi di pesticidi. Il nostro metodo riguarda la prevenzione invece di affrontarla a posteriori”, ha affermato Lafond. “Vogliamo che sia il più organico possibile. … Vogliamo essere un partner, non solo con i nostri vicini, ma anche con l’ambiente”.

Fiore Xpress

Flower Xpress sarà un servizio di consegna di marijuana al dettaglio basato sullo stesso sito della fattoria di Bred Genetics, ma Ledbetter ha affermato che la marijuana di Bred Genetics non sarà disponibile per essere ordinata da Flower Xpress perché quella marijuana verrà spedita a un impianto di produzione altrove.

Flower Xpress utilizzerà 450 piedi quadrati di magazzino e spazio di archiviazione e circa 2.250 piedi quadrati di parcheggio per una flotta di veicoli che può crescere fino a 20 veicoli.

Nicole Costanzo, consigliere comunale di Colrain, ha descritto il modello di business di Flower Xpress come simile ad Amazon perché i clienti ordineranno il loro prodotto e l’azienda lo consegnerà il giorno successivo. Tutti gli ordini verranno elaborati online e non ci saranno transazioni al dettaglio che si verificano al 270 di Greenfield Road. Una volta ordinato, le consegne del giorno successivo saranno effettuate da due autisti che indossano telecamere per il corpo con una scatola di immagazzinaggio sicura nel veicolo e gli ID verranno controllati da uno scanner prima del completamento della consegna.

Alcuni residenti hanno espresso preoccupazione per il fatto che una società di consegne non si adattasse a Colrain.

“Sembra davvero che non faccia più parte della nostra comunità agricola”, ha commentato Nathan Smith, residente, aggiungendo che questo potrebbe essere un problema di zonizzazione. “Non sembra che sia agricoltura, che è dove eravamo con Bred Genetics.”

I membri del comitato di selezione hanno notato che la loro approvazione degli accordi con la comunità ospitante non garantisce l’approvazione di permessi speciali, che è ancora necessaria dal consiglio di pianificazione e dalla commissione di ricorso per la zonizzazione, e questo tipo di domande si adatterebbe meglio a quegli incontri.

Altri hanno espresso preoccupazione per il fatto che Bred Genetics facesse affari con Flower Xpress e che quelle finanze fossero state spazzate via sotto il tappeto, quindi Colrain avrebbe perso i soldi delle tasse dei residenti. Ledbetter ha affermato che Flower Xpress acquisirà il suo inventario “da luoghi diversi da Bred Genetics” e non ci sarà “nessuna interazione” tra il magazzino di Bred Genetics e l’operazione di consegna.

Costanzo ha detto che se il comune ha mai dei dubbi sulle finanze, allora il Selectboard ha il potere, attraverso gli accordi della comunità ospitante, di assumere un revisore indipendente per controllare i libri contabili.

Il Selectboard ha votato all’unanimità per approvare entrambi gli accordi con gli emendamenti sull’impatto della comunità fatti martedì sera. Da qui, il Planning Board e ZBA programmeranno audizioni pubbliche per le due società e inviteranno il pubblico a fornire input.

Chris Larabee può essere raggiunto a claarabee@recorder.com o 413-930-4081.

.

Leave a Comment