The Richmond Observer – Avvistamenti di Mudpuppy e Hellbender richiesti dall’agenzia per la fauna selvatica

RALEIGH – Con l’avvicinarsi del giorno di apertura dell’Incubatoio Supported Trout Waters (2 aprile), i biologi della fauna selvatica della NC Wildlife Resources Commission chiedono al pubblico, in particolare ai pescatori, di segnalare all’agenzia gli avvistamenti di cuccioli di fango e dominatori dell’inferno. Entrambe le specie di salamandre acquatiche si trovano nella Carolina del Nord occidentale.

Queste due salamandre giganti vengono spesso confuse l’una con l’altra, ma hanno differenze nette. Il cucciolo di fango ha una pelle marrone chiaro e liscia che è tipicamente macchiata di macchie e le branchie piumate esterne rosse la mantengono per tutta la sua vita. È più piccolo dell’Hellbender, con una lunghezza media di circa 10 pollici da adulto. Vive principalmente in fiumi profondi, laghi, grandi stagni e bacini artificiali, ma prospera anche in corsi d’acqua non inquinati come il dominatore dell’inferno.

Il dominatore dell’inferno, chiamato anche “cane da acqua”, “lontra mocciosa” o “alligatore alleganico”, è la più grande salamandra acquatica del Nord America, con una lunghezza media di 16-17 pollici. Ha una testa piatta e larga e un corpo appiattito, la pelle rugosa sui lati ed è marrone, a volte chiazzato con macchie scure. Di solito si trova solo nei torrenti di montagna puliti e veloci.

Entrambe le specie sono elencate come specie di particolare interesse nella Carolina del Nord e i biologi della Wildlife Commission vogliono saperne di più sulla loro distribuzione nello stato e su come stanno andando le loro popolazioni.

“Sappiamo meno sui mudpuppies che sui dominatori dell’inferno, ma vorremmo saperne di più su entrambi”, ha affermato Lori Williams, biologa della diversità della fauna selvatica presso la Wildlife Commission. “La logistica impegnativa nei sistemi lacustri ci ha reso difficile condurre indagini sulla popolazione di cuccioli di fango, ma quegli habitat potrebbero essere punti caldi. I mudpuppies sono attratti dagli ami con esca nei laghi e nei fiumi profondi, quindi i pescatori che pescano dalle barche possono catturarne uno. Abbiamo bisogno che chiunque peschi siti fluviali profondi e acque sequestrate ci faccia sapere se ne trova uno. ”

Hellbenders, d’altra parte, è stato al centro di un inventario a lungo termine e di uno studio di monitoraggio che l’agenzia conduce con i partner dal 2007. Le loro popolazioni sono diminuite principalmente a causa del calo della qualità dell’acqua e del degrado dell’habitat e, in misura minore, maltrattamenti da parte dei pescatori che pensano erroneamente di ridurre le popolazioni di trote. Quest’ultimo non è vero; Tuttavia, sia i dominatori dell’inferno che i cuccioli di fango possono inseguire i pesci su una lenza o uno stringer quando cercano un pasto facile.

La loro principale fonte di preda sono i gamberi, ma si cibano anche di pesciolini, lumache, girini, vermi, esche scartate o altri animali feriti o morti. La selvaggina, come trote e spigole, mangerà cuccioli di fango giovani o larvali e dominatori dell’inferno.

Né il cucciolo di fango né il dominatore dell’inferno sono velenosi, velenosi, tossici o dannosi per l’uomo, anche se possono provare a mordere come reazione difensiva se qualcuno cerca di raccoglierli. Se avvistati, dovrebbero essere lasciati soli e denunciati. Williams chiede che venga annotata la loro posizione (posizione fisica o coordinate GPS), una foto scattata se possibile e qualsiasi altro dettaglio condiviso con lei all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare Javascript per vederlo.. Le persone possono anche chiamare la NC Wildlife Helpline della Wildlife Commission, 866-318-2401, e fornire i dettagli dell’osservazione.

È illegale prendere, possedere, trasportare o vendere cuccioli di fango o dominatori dell’inferno, o tentare di farlo. La violazione è un reato di Classe 1, che può comportare una multa e fino a 120 giorni di carcere. Se i pescatori ne catturano uno con amo e lenza, dovrebbero rimuovere con attenzione l’amo se è sicuro farlo senza danneggiare l’animale, o tagliare la lenza il più vicino possibile all’amo e riportare la salamandra in acqua.

Scopri di più visitando la pagina web mudpuppy di NC Partners in Anphibians and Reptile Conservation e la pagina web hellbender della Wildlife Commission.

.

Leave a Comment