Il commissario per la pesca e la fauna selvatica si dimette per un concerto con la Washington Electric Cooperative

Luigi Porter
Louis Porter nel 2019. Foto di Mike Dougherty / VTDigger

Gov. Phil Scott si sta imbarcando nella ricerca di un nuovo commissario del Vermont Fish & Wildlife Department.

L’attuale commissario, Louis Porter, passerà presto a un nuovo ruolo di direttore generale della Washington Electric Cooperative. Lascerà il dipartimento a fine ottobre.

Porter, 45 anni, prenderà il posto di Patty Richards, che ha guidato la cooperativa nel Vermont per otto anni. Ha annunciato la sua decisione di dimettersi nel maggio di quest’anno. Fondata nel 1939, l’azienda elettrica è la terza più grande dello stato e serve circa 10.800 membri proprietari nelle contee di Washington, Orange, Caledonia e Orleans.

Porter ha affermato di essere da tempo un membro dell’azienda elettrica locale e vede la nuova posizione come una continuazione di una carriera nel servizio pubblico.

“Ho un grande rispetto e apprezzamento per il modello cooperativo su cui si basa”, ha detto. “Il fatto che sia un’utilità di proprietà dei membri è una grande attrazione”.

Porter ha ricoperto un’ampia varietà di posizioni nel Vermont. Si è occupato di politica statale come giornalista per il Rutland Herald e il Times Argus, quindi è stato capo del Vermont Press Bureau. Ha accettato un lavoro come sostenitore del lago Champlain per la Conservation Law Foundation nel 2010.

Nel 2012, Porter è stato segretario degli affari civili e militari sotto Shumlin prima che il governatore lo nominasse a capo del dipartimento per la pesca e la fauna selvatica del Vermont, nel 2014. Quando il governatore. Phil Scott è entrato in carica nel 2016, ha mantenuto Porter nella sua posizione.

“Louis è stato un commissario esemplare in due amministrazioni”, ha detto il governatore. Lo ha detto Phil Scott in una nota. «Ha servito bene la gente del Vermont e lascerà scarpe molto grandi da riempire al Dipartimento. Anche se ci mancherà nel governo statale, sono fiducioso che continuerà ad avere un impatto e voglio ringraziarlo per tutto quello che ha fatto”.

Porter ha affermato di essere orgoglioso di una serie di risultati raggiunti dal dipartimento durante il suo mandato, tra cui la conservazione di decine di migliaia di acri, la riscrittura dei regolamenti di caccia e pesca, il lancio di un programma di ripristino delle zone umide di acqua pulita, il lancio di un programma di donazione di bollo dell’habitat e l’aggiunta di due aree di gestione della fauna selvatica.

“Come cooperativa, la nostra missione è strettamente legata al benessere delle persone nelle 41 città centrali del Vermont che serviamo”, ha affermato Stephen Knowlton, presidente di Washington Electric, in un comunicato stampa. “Scegliere qualcuno che guidi la Co-op che ha una lunga storia nella comunità e un impegno dimostrato per il servizio pubblico nel Vermont ha senso”.

La cooperativa aiuta altre aziende locali a fornire Internet ad alta velocità nelle comunità che serve, oltre a fornire energia ai suoi membri, che proviene da fonti rinnovabili.

Sia Washington Electric Co-op che Vermont Fish and Wildlife “hanno il compito di gestire e promuovere una risorsa condivisa che è tenuta in comune”, ha affermato Porter.

L’ultimo giorno di Porter con il dipartimento è previsto per ottobre. 29, e l’ufficio del governatore inizierà a cercare un sostituto nelle prossime settimane, secondo Jason Maulucci, addetto stampa del governatore.

I membri dell’organizzazione di difesa Protect Our Wildlife stanno osservando da vicino mentre l’amministrazione Scott inizia la ricerca di un nuovo candidato. La presidente e co-fondatrice dell’organizzazione, Brenna Galdenzi, ha detto che spera che l’amministrazione nominerà qualcuno che sia “disposto a raggiungere l’altro lato del corridoio e lavorare con le persone che si occupano della protezione della fauna selvatica”.

Sebbene le vendite di licenze di caccia abbiano recentemente fluttuato – diminuendo costantemente prima del 2020, per poi aumentare durante la pandemia – Galdenzi ha osservato che il numero di persone che osservano e fotografano la fauna selvatica è in aumento.

Porter ha affermato che i dati mostrano che la caccia secondo le normative vigenti non ha avuto un impatto negativo sulle popolazioni di fauna selvatica e “in effetti, la caccia è stata una parte essenziale dell’incredibile recupero e ripristino delle specie selvatiche”.

Galdenzi ha detto che il suo gruppo era in contrasto con Porter su questioni come i concorsi di uccisione di coyote e un disegno di legge attualmente in circolazione nella legislatura che vieterebbe lo spreco sfrenato della fauna selvatica.

Porter ha affermato che le politiche del dipartimento hanno aiutato a ripristinare e recuperare le specie selvatiche. Spera che “le persone valutino il suo successo sulla scienza e sui dati”, ha affermato.

Galdenzi ha detto che spera ci siano meno divisioni tra il suo gruppo e il prossimo commissario.

“Non possiamo andare avanti nella protezione della fauna selvatica nel 21° secolo con tutte le nuove sfide e minacce, dai cambiamenti climatici a tutte queste malattie che si stanno manifestando nella fauna selvatica, se non troviamo il modo di riunirci in aree di interesse comune, “Lei disse.

Porter ha detto che porterà un obiettivo ambientale nella sua nuova posizione.

“Il cambiamento climatico sarà la sfida per le specie selvatiche nel Vermont e in tutto il mondo”, ha affermato Porter. “È interessante notare che il clima è anche una sfida per le infrastrutture, come le società elettriche forniscono ai propri clienti”.

“Questa è parte del mondo in cui sono cresciuto, in cui voglio vivere e che voglio vedere avere successo”, ha detto Porter.

Non perdere nulla. Iscriviti qui per ricevere l’e-mail settimanale di VTDigger sull’industria energetica e l’ambiente.

Sapevi che VTDigger è un’organizzazione no profit?

Il nostro giornalismo è reso possibile dalle donazioni dei membri. Se apprezzi ciò che facciamo, contribuisci e aiuta a mantenere questa risorsa vitale accessibile a tutti.

Registrato sotto:

Energia e ambiente

Tag: Louis Porter, Patty Richards, Phil Scott, Vermont Fish & Wildlife Department, Washington Electric Cooperative

Emma Cotone

A proposito di Emma

Emma Cotton è un membro del corpo di Report for America che si occupa di ambiente, cambiamento climatico, energia e agricoltura. In precedenza, ha coperto le contee di Rutland e Bennington per VTDigger, ha scritto per l’Addison Independent ed è stata assistente al redattore delle riviste Vermont Sports e VT Ski + Ride. Emma ha studiato scienze marine e giornalismo all’Eckerd College di St. Louis. Pietroburgo, Florida.