Il Giga Fest solo su invito di Tesla alla Gigafactory Texas attira le preoccupazioni dei cittadini locali

Il Giga Fest di Tesla alla Gigafactory Texas, un evento solo su invito, ha suscitato una manciata di preoccupazioni da parte dei cittadini locali per i reclami sul rumore dei test sui fuochi d’artificio e le preoccupazioni per la mancanza di coinvolgimento pubblico da parte della casa automobilistica mentre si avvicina all’apertura ufficiale della fabbrica.

L’evento del 7 aprile è ora un evento solo su invito, secondo un incontro con i membri del tribunale dei commissari della contea di Travis ieri. Il giudice Andy Brown ha confermato con un altro membro della corte che l’evento sarebbe stato solo su invito. “Stiamo attualmente lavorando su quell’elenco di inviti e gli inviti non sono ancora stati inviati, ma lo saranno molto presto”, ha detto la persona.

In precedenza, si pensava che Tesla avrebbe consentito ai potenziali partecipanti di richiedere i biglietti, come ha fatto con il Giga Fest al Gigafactory di Berlino. Tuttavia, sembra che Tesla gestirà tutti i 15.000 inviti a propria discrezione.

Ieri è stata un’opportunità per il pubblico di farsi avanti e di esprimere preoccupazioni riguardo al Giga Fest del 7 aprile, che sarà per il 30% all’interno della fabbrica e per il 70% all’aperto, secondo i documenti della contea di Travis. Mentre la corte ha approvato all’unanimità la domanda di Tesla, che è stata presentata a febbraio dalla casa automobilistica, una preoccupazione è stata avanzata da un uomo di nome Paul, che ha lavorato al Colorado River Conservancy Project per “quasi un anno intero”. Paul ha dichiarato di rappresentare l’Organizzazione per la giustizia ambientale con sede a East Austin.

Il Tesla Giga Fest al Gigafactory Texas ottiene l’approvazione definitiva, e l’emissione dei biglietti probabilmente seguirà presto

“È un piccolo oggetto, giusto”, ha detto Paul. “La concessione di un permesso per raduni di massa in modo che Tesla possa avere una grande festa di apertura. Non la vedo così”, ha detto. “La vedo come un’opportunità per noi e per tutti voi di fare due cose”.

Paul, il cui cognome è DiFiore, secondo Bloombergha proseguito descrivendo in dettaglio la mancanza di coinvolgimento della comunità sul progetto fino a questo momento e ha chiesto alla Corte del Commissario di “fare pressione sull’azienda affinché per favore rallenti”.

“Prendete questa analogia: mi sono appena trasferito in un nuovo quartiere ad Austin, e quello è il Commissario [Brigid] Shea’s Precinct “, hanno detto. “Io e il mio compagno abbiamo preparato biscotti, preso appunti e li abbiamo portati ai nostri vicini e sono stati ricambiati con oggetti premurosi e come se avessi bisogno di tagliare gli alberi per lasciare [neighbors] la porta accanto sa, e ci stringiamo la mano. E se mi trasferissi nel quartiere e non dicessi nulla a nessuno per due anni? E se passassi ogni giorno a fare lavori di giardinaggio e ad abbattere alberi, costruire cose e gettare polvere sulle case dei miei vicini, e che ne dici di reindirizzare il mio vialetto e scaricare l’acqua inquinata nel torrente del nostro quartiere e bloccare la strada con enormi camion? “

Shea ha risposto, affermando che i commenti di Paul sono stati apprezzati, concordando sul fatto che Tesla dovrebbe fare più sensibilizzazione della comunità. “Penso che ci sia bisogno di maggiore sensibilizzazione e comunicazione della comunità e che la gente di Tesla ascolti, penso che tu abbia molte opportunità per incontrare di più la comunità e formare davvero una forte partnership. Quindi ti incoraggerei davvero a farlo “, ha detto Shea. “Ma non sono disposto a rifiutare questo permesso per questo grande evento che hanno programmato per un po'”.

Credito: Joe Tegtmeyer / YouTube

Shea ha anche affermato che le e-mail dei residenti del quartiere adiacente al sito si erano lamentate dei test dei fuochi d’artificio per l’evento. Un residente, che vive in una casa più lontana dalla struttura della Gigafactory in Texas, ha detto di aver pensato che “una bomba è esplosa, un aereo è precipitato o qualcosa è esploso”.

La Corte ha affermato che contatterà Tesla per piani più specifici per i fuochi d’artificio per prepararsi a potenziali problemi meteorologici e ricadute, che proteggerebbero i residenti da potenziali pericoli. “Se dovessero fare uno spettacolo pirotecnico, ci dovrebbero essere unità di riserva e ci coordineremmo con i vigili del fuoco di Austin in questa situazione.

Mi piacerebbe sentirti! Se avete commenti, dubbi o domande, scrivetemi a [email protected]. Potete raggiungermi anche su Twitter @KlenderJoeyo se hai suggerimenti sulle notizie, puoi inviarci un’e-mail all’indirizzo [email protected].

Il Giga Fest solo su invito di Tesla alla Gigafactory Texas attira le preoccupazioni dei cittadini locali






Leave a Comment