La riorganizzazione del FWP potrebbe ostacolare la gestione scientifica della fauna selvatica, il contributo del pubblico

L’amministrazione Gianforte sta iniziando a riorganizzare la struttura di Fish, Wildlife & Parks e le modifiche potrebbero rendere più difficile per i biologi e gli sportivi residenti in futuro la conservazione dei pesci e della fauna selvatica del Montana.

La prossima settimana, l’alta dirigenza di FWP terrà case aperte presso la sede regionale dello stato per ascoltare eventuali problemi che gli sportivi hanno. L’incontro di Missoula sarà presso la sede della Regione 2 lunedì sera dalle 17 alle 20 Non c’è agenda o focus particolare, quindi alcuni gruppi di sportivi si stanno chiedendo perché il tour sia stato programmato.

Alcuni si chiedono se sia inteso a vendere i piani del direttore del FWP Hank Worsech per la riorganizzazione dell’agenzia. Worsech e il vicedirettore Dustin Temple hanno già apportato una serie di modifiche in nome dell’efficienza e del “servizio clienti”.

Ma alcuni sportivi affermano che la maggior parte dei cambiamenti ha lo scopo di fare poco più che trasformare il dipartimento in un centro commerciale unico per la caccia e la pesca minimamente regolamentate. E questo potrebbe mettere a dura prova la leggendaria fauna selvatica del Montana.

Nell’ultimo mese, gli sportivi sono rimasti delusi nell’apprendere che Worsech ha inviato un promemoria dicendo ai biologi FWP che avrebbero cambiato il modo in cui gestiscono gli alci. Invece di utilizzare il metodo decennale dei distretti di caccia, la gestione si estenderebbe a un approccio regionale.

L’approccio regionale proposto cambierebbe radicalmente gli obiettivi della popolazione degli alci. Se una regione è eccessivamente obiettiva, l’intera regione sarebbe aperta a una caccia generale, compresi i distretti come il Missouri Breaks che storicamente sono stati riservati a tag speciali.

La gestione degli alci è controversa, in parte perché alcuni proprietari terrieri ospitano gli alci in modo che possano fare soldi allestendo le cacce. Ma l’ospitalità provoca una crescita della popolazione che può danneggiare i proprietari terrieri adiacenti quando centinaia di alci si trasferiscono nella loro proprietà per mangiare fieno e foraggio.

Nel frattempo, la maggior parte dei cacciatori si limita a cacciare su terreni pubblici che gli alci sanno evitare durante la stagione di caccia.

Un agosto 13 post sulla pagina Facebook della Montana Sportsmen Alliance ha messo in guardia sul cambiamento: “Worsech ha proposto di creare enormi aree di caccia in tutte le regioni utilizzando tag generali. Questo è un altro stratagemma a beneficio degli interessi commerciali. Esamina attentamente questi cambiamenti quando escono. Interroga i tuoi biologi”.

Questa è stata solo la mossa più recente che ha mostrato che FWP non è la stessa agenzia per la fauna selvatica che è stata. Ma gli sportivi hanno iniziato ad avere dubbi sul FWP già dalla sessione legislativa del 2021.

Durante la conferma di Worsech, ha respinto i cacciatori, incolpandoli per la persistente controversia tra cacciatori e proprietari terrieri – principalmente a causa degli alci – dicendo che il dipartimento avrebbe fatto di più per dare la priorità ai proprietari terrieri. Ha anche promesso di centralizzare il dipartimento, in modo da poter ritenere i dipendenti “responsabili delle loro azioni”.

La divisione delle forze dell’ordine era già centralizzata, il che ha senso perché tutti i guardiani devono far rispettare le stesse leggi. Ma dato che il Montana è uno stato così grande e diversificato, richiedere a biologi o altri dipendenti di gestire le cose allo stesso modo indipendentemente dalla loro posizione è meno adattivo. Ecco perché il dipartimento si è allontanato dalla gestione centralizzata 40 anni fa, ha affermato l’ex supervisore regionale del FWP Pat Flowers.

Poi, ad aprile, Worsech ha fatto arrabbiare i pescatori a mosca quando ha sospeso dozzine di progetti di ripristino dei pesci fino a giugno, dicendo che voleva che la commissione FWP li valutasse. Ha affermato che la legge del Montana richiedeva la revisione della commissione, ma il linguaggio legale era nella migliore delle ipotesi traballante e i progetti erano già stati sottoposti a un certo livello di revisione. La commissione non ha esitato ad approvare i progetti, ma la data di inizio tardiva ha ritardato molti di un altro anno.

Un mese dopo, il capo dello staff della FWP Wildlife Quentin Kujala ha detto al Missoulian che FWP avrebbe dato meno priorità alla ricerca biologica, dando l’approvazione solo a progetti che potrebbero essere completati in un anno. FWP ha anche creato un nuovo sito Web all’inizio dell’anno con la giustificazione di essere più a misura di cliente. Ma pochi o nessuno degli studi scientifici che sono stati pubblicati sul vecchio sito sono disponibili su quello nuovo.

L’ex portavoce della Montana Wildlife Federation Nick Gevock ha affermato che l’allontanamento dalla scienza avrebbe danneggiato la reputazione nazionale di FWP come agenzia leader per la gestione della fauna selvatica.

“Questo è un completo spostamento dell’attenzione. Abbiamo appena ritirato 25 progetti di ripristino del pesce autoctono che sono passati attraverso anni per fare il taglio finale. Stiamo spendendo 1 milione di dollari per immagazzinare fagiani non autoctoni nelle terre demaniali. Qual è lo scopo di questa agenzia? Stiamo passando da un’agenzia di risorse a un’agenzia di vendita al dettaglio “, ha detto Gevock al Missoulian a maggio.

Nel frattempo, la Corrente di Missoula ha sentito voci di altri cambiamenti riguardanti i siti di accesso alla pesca. Quando è stato chiesto chiarimenti il ​​22 giugno, il portavoce di FWP Greg Lemon ha risposto solo in un’e-mail: “Continuiamo a cercare modi per essere efficienti con le nostre risorse e migliorare il servizio clienti e l’esperienza utente. I siti di accesso alla pesca continueranno ad essere sotto l’ampio controllo del supervisore regionale”.

Successivamente, è stato riferito che i siti di accesso alla pesca e la gestione ricreativa sarebbero stati spostati in una divisione Parchi e attività ricreative centralizzata anziché in ciascuna regione con una propria divisione. I dipendenti dei parchi statali si occupano già della manutenzione dei siti di accesso alla pesca. Ma la mossa concentrerà il processo decisionale sotto l’ufficio del direttore, quindi i sette ex dirigenti di divisione dovranno essere riassegnati.

Potrebbero essere in corso cambiamenti simili, ma è difficile scoprirlo. Worsech ha spiegato la riorganizzazione ai dipendenti FWP su Zoom il 22 luglio. Ma nonostante la propaganda della trasparenza, Worsech ha messo in guardia i suoi dipendenti dal parlare con nessuno e nessuno vuole perdere il lavoro. Lemon è l’unico autorizzato a commentare.

Altrettanto preoccupante come ciò che sta accadendo all’interno del dipartimento è ciò che sta accadendo all’input dei cittadini al di fuori del dipartimento. FWP sta apportando un grande cambiamento ai suoi comitati consultivi cittadini che potrebbe essere interpretato come un truccare i membri.

Sia le agenzie statali che quelle federali utilizzano comitati consultivi per feedback su varie politiche e programmi. I comitati non hanno potere di veto, ma le agenzie di solito prendono sul serio il loro contributo.

In passato, i circa 16 membri di ciascun comitato consultivo cittadino del programma di lavoro annuale regionale hanno servito un mandato di quattro anni e hanno rappresentato una varietà di comunità e interessi delle risorse naturali. I membri sono stati nominati in anni diversi, quindi i loro mandati si sono sovrapposti, prevedendo una rappresentanza diversificata e continuità per il comitato.

Ma quest’anno, i membri di ogni comitato verranno licenziati a partire da giugno e a coloro che non hanno completato il mandato viene chiesto di presentare nuovamente domanda per un mandato di due anni. In una lettera del 24 giugno ai membri del CAC della Regione 4, il supervisore della Regione 4 Gary Bertellotti ha spiegato che Worsech stava creando un nuovo ruolo per i comitati consultivi in ​​previsione delle nuove proposte avanzate per il ciclo biennale di regolamentazione della caccia, una delle quali ovviamente sono le nuove regioni di caccia dell’alce.

“In questo nuovo ruolo, il CAC dovrebbe svolgere un ruolo maggiore nel sollecitare il contributo del pubblico, in particolare per quanto riguarda l’impostazione della stagione e le nuove normative di caccia e pesca”, ha scritto Bertellotti.

Gli sportivi sono preoccupati perché questo permette alla nuova amministrazione di selezionare con cura i membri del comitato che sosterrebbero le agende dell’amministrazione Gianforte.

Il mandato del membro del CAC della regione 4 Randall Knowles doveva durare fino a gennaio 2022 e ha presentato nuovamente domanda. Ma dubita che verrà selezionato di nuovo e odia vedere lo scioglimento di un gruppo di tale successo.

“Vogliono che sia composto da persone di (diverse città), perché in questo momento è per l’80% Great Falls e per il 20% fuori città. Quindi ha un senso “, ha detto Knowles. “Ma le persone appassionate (della caccia) sono quelle che si fanno vedere ea cui importa. Dio ha creato solo tanti capi”.

Lemon ha detto che alcune regioni avrebbero più cambiamenti di altre.

“Stiamo cercando di rendere i nostri comitati consultivi cittadini più uniformi nel modo in cui funzionano e negli interessi che rappresentano. Questo cambiamento comporterà probabilmente più aggiustamenti in alcune regioni rispetto ad altre. Non definirei il cambiamento come una riorganizzazione completa per nessuna regione”, ha detto Lemon.

Con un direttore del FWP e sei dei sette commissari del FWP nominati dal Gov. Greg Gianforte, e ora sette gruppi consultivi cittadini con nuovi membri selezionati con cura sotto la nuova amministrazione, alcuni prevedono che l’amministrazione sarà in grado di portare avanti la maggior parte dei cambiamenti che desidera.

Contatta la giornalista Laura Lundquist all’indirizzo lundquist@missoulacurrent.com.

Leave a Comment