Lo sviluppatore di Forspoken afferma che i carichi di gioco di un secondo sono ora una realtà provvisoria su PC:

Lunedì scorso, Microsoft ha dichiarato che DirectStorage avrebbe inaugurato “una nuova era di tempi di caricamento rapidi e mondi dettagliati nei giochi per PC”. E mentre ora sembra un po’ troppo grandioso, lo sviluppatore del prossimo gioco di presentazione tecnologica: Abbandonato: ora afferma che i tempi di caricamento di un secondo sono legittimamente a portata di mano.

Parlando a una presentazione della GDC 2022 sulla tecnologia incorporata nella versione PC del gioco, il direttore tecnico di Luminous Productions Teppei Ono afferma che il titolo Square Enix caricherà effettivamente alcune scene in un secondo piatto, a condizione che il tuo PC Windows 11 abbia un SSD NVMe compatibile di oltre 5.000 MB/sec di letture.

Quel tempo di caricamento di un secondo non è il caso per tutte le scene, e in realtà non ci ha mostrato nessuna scena caricata in quel lasso di tempo, invece, abbiamo visto filmati ed esempi di gameplay in cui Abbandonato: ci sono voluti 1,9 secondi, 1,7 secondi e 2,2 secondi per arrivarci, grazie al modo in cui DirectStorage scarica lo streaming delle risorse grafiche dalla CPU alla GPU.

Per favore, perdona la scarsa qualità di questi screenshot dal flusso GDC.
Screenshot di Sean Hollister / The Verge:

Ti starai chiedendo se è sostanzialmente più veloce dei giochi: senza: Archiviazione diretta:, e Ono ammette che la risposta è in realtà no, non ancora: mentre vedrai sicuramente un enorme aumento di velocità da un SSD sui piatti rotanti magnetici di un disco rigido e da un SSD NVMe su un’unità SATA più lenta, l’attuale implementazione di DirectStorage in Abbandonato: sta rimuovendo solo uno dei grandi colli di bottiglia di I/O – altri esistono sulla CPU.

E se speravi che DirectStorage offrisse prestazioni migliorate con i normali dischi rigidi rotanti, la risposta non è ancora: “Gli HDD non stanno fornendo il risultato previsto a causa dei limiti delle prestazioni hardware”, afferma Ono.

I tempi sono più o meno gli stessi per HDD con e senza DirectStorage.
Screenshot di Sean Hollister / The Verge:

Tempi di caricamento impressionanti sia su SATA che M.2, ma non significativamente differenti.
Screenshot di Sean Hollister / The Verge:

Ma, afferma Ono, “l’I/O non è più un collo di bottiglia per i tempi di caricamento”: le velocità di trasferimento dei dati di DirectStorage sono chiaramente più elevate per gli SSD e potrebbero migliorarlo in futuro se scoprono altri colli di bottiglia della CPU e ne traggono pieno vantaggio di decompressione delle risorse GPU.

Guarda quell’enorme salto in I/O; peccato che non stiamo ancora vedendo molto nel gioco.
Screenshot di Sean Hollister / The Verge:

In generale, dice, la maggior parte dei giochi per PC non si avvicina tanto al veloce SSD NVMe quanto: Abbandonato:, affermando che la maggior parte dei giochi ha tempi di caricamento di oltre 10 secondi. Nella mia esperienza, i tempi di caricamento più veloci che ho visto erano su: Final Fantasy VII Remake Intergrade: su PS5, che possono impiegare solo 10 secondi dal momento in cui lasci la schermata iniziale della PS5 al momento in cui puoi muovere il tuo personaggio, da quattro a cinque volte più velocemente rispetto a PS4. Non è chiaro se: Abbandonato: conta dall’avvio dell’app al gameplay giocabile o meno.

Insieme a: Abbandonato:Ono dice che stanno usando anche altre tecniche per accelerare i tempi di caricamento, come caricare il gioco in anticipo mentre sei nella schermata del titolo.

AMD ha anche rivelato oggi che: Abbandonato: supporterà l’upscaling temporale di FidelityFX Super Resolution 2.0 per risoluzioni effettive più elevate o framerate più veloci, che secondo il team hanno impiegato meno di una settimana per integrarsi nel gioco.

Leave a Comment