Il mulino dell’uranio nello Utah è una minaccia per l’acqua e la terra vicine, afferma il rapporto

Tribù e ambientalisti affermano che l’ultimo mulino di uranio operativo del paese è diventato una discarica di rifiuti industriali a basso costo che potrebbe mettere in pericolo la terra e le acque sotterranee nel bacino del fiume Colorado e nel vicino monumento nazionale di Bears Ears.

Vogliono che venga chiuso o che sia soggetto a normative più severe per evitare un incidente catastrofico come la fuoriuscita della miniera Gold King del 2015, che ha contaminato sia il fiume Animas che il vicino fiume San Juan.

Un rapporto pubblicato dal Grand Canyon Trust il 15 marzo affermava che il White Mesa Mill nel sud-est dello Utah, aperto nel 1980 per estrarre l’uranio dal minerale estratto, era stato convertito in un’alternativa a basso costo a un impianto di rifiuti tossici altamente regolamentato utilizzando ciò che il trust chiama un “tocco di Mida radioattivo”, un mulino con licenza di “mangimi alternativi” che ritratta il minerale usato e i rifiuti di bassa attività per estrarre più uranio e terre rare.

Leave a Comment