Set innovativo della California per la più grande traversata della fauna selvatica

Per il prossimo mese è previsto il lancio rivoluzionario di quello che viene annunciato come il più grande attraversamento di fauna selvatica del mondo: un ponte su un’importante autostrada della California meridionale che fornirà più spazio per vagare per i leoni di montagna e altri animali circondati dall’espansione urbana incontrollata.

Una cerimonia che segna l’inizio della costruzione della campata sopra la US 101 vicino a Los Angeles si svolgerà il 22 aprile, Giornata della Terra, ha annunciato giovedì la National Wildlife Federation.

Il ponte darà a grandi felini, coyote, cervi, lucertole, serpenti e altre creature un percorso sicuro verso lo spazio aperto nelle montagne di Santa Monica e un migliore accesso al cibo e potenziali compagni, ha affermato Beth Pratt della federazione della fauna selvatica.

“Attraversi come questo non sono una novità”, ha detto Pratt, notando che ce n’è uno fuori Yosemite per i rospi. “Questo è storico perché lo stiamo mettendo su una delle autostrade più trafficate del mondo”.

Ha aiutato a organizzare il progetto insieme ad altri ambientalisti e funzionari dei trasporti statali.

Pratt ha detto che il ponte sarà il primo del suo genere vicino a una grande metropoli e il più grande del mondo, estendendosi per 200 piedi (61 metri) sopra 10 corsie autostradali e una strada di raccordo a soli 35 miglia (56 chilometri) a nord-ovest del centro di Los Angeles.

I lavori si svolgeranno principalmente di notte e non richiederanno lunghe chiusure dell’autostrada 101, hanno affermato i funzionari. Il completamento è previsto per l’inizio del 2025.

Il prezzo di 90 milioni di dollari sarà coperto per circa il 60% da donazioni private, mentre il resto proverrà da fondi pubblici stanziati per scopi di conservazione. La campata sarà chiamata Wallis Annenberg Wildlife Crossing, per il filantropo la cui fondazione ha donato 25 milioni.

CORRELATI: Corridoi della fauna selvatica importanti per la California meridionale, nazione
Gov. Gavin Newsom ha definito il progetto un “esempio ispiratore” di partenariato pubblico-privato.

“La vasta gamma di specie ed ecosistemi autoctoni della California si è guadagnata il riconoscimento statale come hotspot di biodiversità globale. Di fronte agli impatti climatici estremi, è più importante che mai collaborare per proteggere il nostro ricco patrimonio naturale”, ha affermato Newsom in una dichiarazione giovedì.

Il protagonista della campagna di raccolta fondi è stato il leone di montagna P-22. Famoso per aver attraversato due autostrade e aver fatto di un enorme parco di Los Angeles la sua casa, il grande gatto è diventato un simbolo della diminuzione della diversità genetica degli animali selvatici che devono rimanere quasi intrappolati dallo sviluppo tentacolare o rischiano di diventare vittime della strada.

Gli scienziati che hanno rintracciato puma dotati di collari GPS hanno scoperto nel corso di decenni che le strade confinano in gran parte animali nelle montagne che corrono lungo la costa di Malibu e attraverso il centro di Los Angeles fino a Griffith Park, dove si stabilì P-22.

Nonostante sia il volto del progetto, è improbabile che P-22 utilizzi il ponte perché è confinato nel parco a molte miglia di distanza. Ma molti dei suoi parenti potrebbero trarne beneficio, ha detto Pratt.

Circa 300.000 auto al giorno percorrono quel tratto della 101 ad Agoura Hills, una piccola città circondata da un mosaico di terre selvagge protette che collegherà il nuovo incrocio.

I conducenti nell’area del Liberty Canyon sfrecceranno sotto il ponte largo 165 piedi (50 metri) con cespugli e alberi che crescono in cima, unendo senza soluzione di continuità i pendii su entrambi i lati delle corsie.

Gli architetti hanno progettato la topografia in modo che fosse indistinguibile dallo scenario su entrambi i lati. I bermuda e gli avvallamenti con i bordi alti bloccheranno il suono e la luce dalle corsie sottostanti.

Gli attraversamenti della fauna selvatica – ponti e tunnel – sono comuni nell’Europa occidentale e in Canada. Uno famoso nel Parco Nazionale di Banff in Alberta attraversa l’autostrada Trans-Canada ed è spesso utilizzato da orsi, alci e alci.

Il ponte nell’area di Los Angeles ha goduto di un sostegno quasi universale, insolito per un progetto di opere pubbliche. La bozza del documento sull’impatto ambientale ha ricevuto quasi 9.000 commenti, con solo 15 contrari, secondo la federazione della fauna selvatica.

Leave a Comment