Come “Severance” ha creato la sua inquietante sequenza “Jazz ribelle”.

“Lasciali semplicemente ballare. Vogliamo vederli ballare!”

Tramell Tillman sta citando i membri dell’equipaggio di Separazione, la serie thriller di fantascienza acclamata dalla critica di Apple TV +, durante le riprese del suo settimo episodio, “Defiant Jazz”. Entrando nel tratto finale della sua prima stagione, Separazione si è già assicurato lo status di culto con la storia della misteriosa società Lumon Industries, lo strano dogma del suo leader Kier Eagan e la procedura di chirurgia cerebrale che divide alcuni dipendenti nei loro sé “Innie” e “Outie”, biforcando i ricordi del loro personale e vita professionale. Tillman interpreta il middle manager di Lumon Mr. Milchick, una figura inquietante che sovrintende al team di Macrodata Refinement (MDR) e ai suoi quattro membri separati: Mark (Adam Scott), Helly (Britt Lower), Irving (John Turturro) e Dylan (Zach Cherry).

Milchick è un camaleonte e leale in tutto e per tutto a Lumon, un “uomo di compagnia davvero entusiasta”, come Separazione il creatore Dan Erickson lo ha immaginato. In una scena, Milchick offre sorridendo alla squadra una “festa dei waffle” se raggiungono i loro obiettivi; in un altro, sta torturando i suoi dipendenti nella sala pausa chiamata ironicamente di Lumon, costringendoli a ripetere una “dichiarazione di rimorsi” – una scusa all’azienda per non essersi comportata esattamente in linea con la sua missione – più di 1.000 volte. Tillman “ha decisamente afferrato l’idea che c’è qualcosa di veramente spaventoso dietro il sorriso, e se non stai attento, verrà fuori”, dice Erickson. In “Defiant Jazz”, l’attore canalizza quella miscela inquietante di fascino e minaccia in oscillare, planare e fare l’uccello durante una Music Dance Experience (MDE) che lo voleva rendere caro alla divisione MDR che “si ritorce totalmente contro”, dice Tillman.

“Di solito il set è molto silenzioso, ma ogni tanto sento delle risate un po’ soffocate”, ricorda Tillman dei due giorni che ci sono voluti per girare l’MDE. “Quella sequenza particolare ha portato alle persone tanta gioia. È dolce, lo è divertente, ed è ancora molto inquietante, perché sembro inquietante farlo. ”

Il settimo episodio ha fornito l’opportunità di esplorare come la barriera tra il sé Innie e quello di Outie dei dipendenti “sta iniziando a rompersi pericolosamente”, afferma Erickson. Dylan è consumato dalla consapevolezza che il suo Outie ha un figlio, cosa che scopre dopo che Milchik ha svegliato il suo Innie fuori dall’ufficio una grave violazione del protocollo Lumon e uno scioccante passo falso da parte di un uomo altrimenti “impeccabile”, “nitido” e “ossessivo”, dice Tramell. Irving è confuso, e leggermente sospettoso, riguardo alle ripercussioni che MDR potrebbe dover affrontare per aver fraternizzato con Burt (Christopher Walken), il capo del mistificatore Divisione Ottica e Design. Mark trova in tasca la chiave magnetica del capo della sicurezza di Lumon, il sig. Graner (Michael Cumpsty), che la notte prima è stato coinvolto nell’uccisione della versione di Mark’s Outie. E Helly, ancora sconvolta dal suo tentativo di suicidio e dalle caprette che lei e Mark hanno trovato mentre vagavano per il complesso di Lumon, è bloccata su quali altre anomalie potrebbero nascondersi all’interno dei labirintici corridoi bianchi. In questa confusione entra Milchick, con la schiena dritta come sempre, spingendo un carrello con un giradischi e offrendo un vantaggio inaspettato: un’esperienza di ballo musicale di cinque minuti.

Foto: Apple TV+

“Volevamo sempre più giustapposizione stilistica: qualcosa che sembra davvero, davvero bello e bello accanto a qualcosa che è orribile e spaventoso”, dice Erickson. (L’altra sua idea di legame di gruppo di un “touch tank”, simile alle gag della casa stregata di Halloween, includeva ciotole di spaghetti mascherate da cervelli, ma è stata messa da parte dopo che c’era così tanta confusione su cosa diavolo stavo parlando . ”) Capire come portare il numero di ballo dalla pagina al set ha riunito diversi membri della troupe, incluso il produttore esecutivo Mark Friedman, a cui Erickson attribuisce il merito di aver coniato il termine “defiant jazz” e di aver giocato un ruolo chiave nello sviluppo della sequenza; la direttrice della fotografia Jessica Lee Gagné, che in precedenza aveva lavorato con il regista ed EP Ben Stiller nella miniserie Fuga a Dannemora; e la coreografa Tara Rodriguez, che ha aiutato Tillman e gli altri membri del cast a trovare le loro mosse di danza.

Il processo ha richiesto settimane. La sceneggiatura di Helen Leigh ha lasciato “molto spazio per giocare”, dice Erickson, e la creatività di tutti ha preso piede. Per Tillman, ciò significava feste da ballo da solista nel suo appartamento “con le persiane tirate” su Earth, Wind & Fire; Stevie Meraviglia; e Aretha Franklin per perfezionare le mosse di Milchick. Mentre lui e Rodriguez hanno collaborato alla coreografia del clip della canzone di Joe McPhee del 1971 “Shakey Jake”, estratta dal supervisore musicale George Drakoulias, Gagné e Stiller hanno lavorato alla progettazione dell’illuminazione color arcobaleno del soffitto e hanno beneficiato di un felice incidente con la scheda dimmer , che ha creato l’effetto strobo.

“Il gaffer pensava che fosse bello, quindi era tipo, Gliela farò vedere“, dice Gagne. “Ed ero tipo, Questo è il più sorprendente! Lo stiamo tenendo!”


Sono emerse altre sfide. Ci è voluto quasi un mese per programmare l’illuminazione, che Tillman – soprannominato “Milkshake” sul set dopo che un PA ha sentito male “Milchick” – descrive come Separazioneè lo Studio 54. Tillman e Rodriguez hanno deciso che non sarebbe stato a conoscenza delle mosse di danza che il team MDR avrebbe eseguito durante la sequenza, aggiungendo l’ulteriore sfida di Tillman che rispondeva organicamente a loro durante le riprese. (L’unica regola autoimposta dell’attore per Milchick: “È nel manuale di Lumon, niente twerking.”) Durante il primo giorno di riprese dell’MDE, con il ghiaccio in mano per impedire a Tillman di sudare attraverso un maglione di cashmere crema che intrappola il calore come nessun altro “, il cast e la troupe non sono nemmeno arrivati ​​al ballo.

“Arriviamo dritti al punto in cui mi giro, faccio cadere la puntina sul disco e accendo le luci. E penso che quella sia stata la fine di quella giornata “, dice Tillman. Ma il secondo giorno, con il cast e la troupe entusiasti, “ci stiamo solo divertendo”.

La mattinata è stata dedicata al numero di ballo, che secondo Tillman ha richiesto circa 10 riprese. “Molti anni a teatro mi hanno sicuramente preparato a ballare e ad essere aperto, perché avevo bisogno di ottenere informazioni da loro e quelle informazioni erano nella loro danza”, dice. Lo spazio MDR, che è il set preferito di Gagné all’interno di Lumon per i suoi toni contrastanti e le linee geometriche, si anima nei toni del viola, del blu e del rosa mentre Tillman si snoda sul pavimento, facendo un ballo Mod in stile anni ’60 con Helly, soldato- marciare con Mark, e scendere con Irv. (Tra le riprese che non sono arrivate al montaggio finale c’erano “The Bump with Mark and a little Snake with John Turturro”, dice Tillman.)



“Per la parte di ballo, abbiamo scelto Steadicam, che per me era un’atmosfera da video musicale”, dice Gagné. La chiave della sequenza, affermano sia Erickson che Tillman, è che Milchick è sinceramente entusiasta di scendere – Tillman lo trasmette attraverso un’alternanza di rapine e un ampio sorriso – e la Steadicam fornisce fluidità setosa mentre si sposta da persona a persona. Ma quando Milchick finisce dietro la scrivania di Dylan che non balla, l’atmosfera ha iniziato a cambiare. L’illuminazione si blocca su una tonalità di rame minaccioso, un compromesso tra Gagné (che voleva l’arancione) e Stiller (che voleva il rosso). Il sassofono in “Shakey Jake” geme e urla. Con Milchick che pavoneggia dietro la scrivania di Dylan, affiancandolo da un lato all’altro con passi di danza sempre più aggressivi (“Uno dei miei scatti preferiti dell’intero spettacolo”, dice Erickson), l’MDE si trasforma in qualcos’altro.


Il pomeriggio di quel secondo giorno di riprese è stato dedicato all’esplosione di violenza inaspettata ma comprensibile di Dylan nei confronti di Milchick. La gioia dell’MDE e la fluidità visiva raggiunta tramite Steadicam, deliberatamente evapora, con Gagné che passa al palmare per servire la “selvaggia della situazione irregolare e imprevedibile”, dice. Una doppia acrobazia per Tillman è arrivata nel momento in cui Dylan spinge Milchick nel carrello MDE, mentre la frase agghiacciante e esasperata di Tillman della frase “The Music Dance Experience è ufficialmente cancellata” è avvenuta “in questo momento”, aggiunge Tillman. L’attacco di Dylan “è stato un atto di tradimento” dal punto di vista di Milchick, dice l’attore. “Amico, sto venendo qui, cercando di portare gioia. Ci divertiremo. Ti aiuterò a dimenticare quello che è successo la notte prima. E tu vieni su e prendi un pezzo dal mio braccio? [Laughs.] Tipo, cosa stai facendo? ”


Il morso che lascia una macchia sanguinolenta sul maglione di Milchick sembra sicuramente un punto di non ritorno: la rottura definitiva tra il supervisore e il gruppo che ha il compito di controllare. L’MDE si conclude con ciascuna parte in una cornice opposta, con un umorismo impassibile nell’uscita altezzosa di Milchick ma un sobrio fronte unito per Mark, Irving e Helly mentre si raggruppano attorno a Dylan. “È una delle prime volte, se non la prima volta, che li vedi tutti toccarsi”, dice Erickson. “Guardandoli, ho pensato, Oh, sono appena diventati una squadra. ”

Leave a Comment