I dettagli emergono mentre le autorità colombiane indagano sulla morte del batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins

Le autorità colombiane stanno indagando sulla morte del batterista dei Foo Fighters Taylor Hawkins.

Hawkins è morto venerdì notte in un hotel situato nella città di Chapinero a Bogotá, in Colombia, hanno detto i funzionari sanitari locali in un comunicato stampa Sabato mattina.

Il centro di emergenza di Bogotá ha inviato un’ambulanza all’hotel dopo aver ricevuto segnalazioni di “un paziente con dolori al petto”, secondo il comunicato stampa in lingua spagnola.

All’arrivo, un operatore sanitario ha avviato un processo di rianimazione per rianimare Hawkins; “tuttavia, non c’è stata risposta e il paziente è stato dichiarato deceduto”, ha detto il Dipartimento distrettuale della salute di Bogotá.

Gli agenti di polizia si trovano di fronte all’hotel dove è morto Hawkins a Bogotà, in Colombia, sabato.Juan Barreto / AFP tramite Getty Images

Secondo le autorità sanitarie locali, anche le squadre di EMI, un’azienda sanitaria che fornisce servizi di assistenza sanitaria a domicilio, hanno risposto all’emergenza.

Le autorità hanno rimosso il corpo dalla scena e aperto un’indagine ufficiale sulla morte del batterista.

“Il Dipartimento distrettuale della salute piange la morte di questo talentuoso musicista e batterista, ampiamente riconosciuto a livello internazionale per il suo lavoro”, hanno affermato i funzionari sanitari colombiani in una nota. “Inoltre, l’entità invia il suo messaggio di cordoglio alla famiglia, ai colleghi e ai seguaci”.

Lo ha detto l’ufficio del procuratore generale in Colombia un tweet sabato mattina che una “squadra di pubblici ministeri e inquirenti è stata incaricata di occuparsi dell’urgenza e di supportare le indagini”.

Hawkins e il resto della band dei Foo Fighters avrebbero dovuto esibirsi in Colombia per la prima volta in tre anni all’Estéreo Picnic Festival venerdì sera a Bogotá, dopo il loro tour in America Latina.

Sergio Urbano era uno dei circa una dozzina di fan che si sono radunati fuori dall’hotel dove è stato trovato il corpo di Hawkins per rendere omaggio al batterista venerdì sera.

“Questo mi ha lasciato senza parole; è qualcosa di terribile, nessuno se lo aspettava, ci aspettavamo di vederli come l’atto principale all’Estéreo Picnic “, ha detto Urbano in spagnolo. Questo è devastante. “

Immagine:
Un fan dei Foo Fighters piazza le luci davanti all’hotel dove è morto Hawkins a Bogotà, in Colombia, sabato.Fernando Vergara/AP

Alcuni dei fan accendono candele mentre si trovavano fuori dall’hotel per piangere la morte di Hawkins.

Ricardo Rodríguez, un batterista colombiano, ha detto che “è cresciuto ascoltando i Foo Fighters e Taylor Hawkins”.

“Ho sentito tutto quello che ha fatto anche come compositore, come solista, e mi sembra incredibile”, ha detto Rodríguez in spagnolo. “Un musicista, un compositore con molta creatività, un’anima completa è persa, un’anima nella musica, nel rock popolare, sono scioccato, sotto shock”.

I Foo Fighters annunciarono per la prima volta la morte di Hawkins un tweet venerdì notte dicendo, sono stati devastati dalla morte prematura di Hawkins.

“Il suo spirito musicale e le sue risate contagiose vivranno con tutti noi per sempre”, ha affermato la band nella dichiarazione.

Né la band né le autorità colombiane hanno ancora rilasciato la causa della morte di Hawkins.

“I nostri cuori sono con sua moglie, i suoi figli e la sua famiglia, e chiediamo che la loro privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento inimmaginabilmente difficile”, ha scritto la band.

Due giorni prima della morte di Hawkins, la band si è fermata ad Asuncion, in Paraguay, dove il batterista ha condiviso un dolce momento con un giovane fan che lo ammirava.

La batterista di nove anni Emma Sofía era una delle tante fan che aspettavano fuori dall’hotel Sheraton dove alloggiavano i Foo Fighters, sperando di intravedere i membri della band, ha detto suo padre Julius Peralta in un tweet.

La giovane musicista ha sistemato la sua batteria sul marciapiede e ha iniziato a suonare “The Pretender”, insieme ad altri successi rockfino a lei l’idolo della musica è uscito per incontrarla.

“I sogni diventano realtà”, ha detto Peralta, condividendo una foto di sua figlia e Hawkins.

Secondo l’Instagram di Emma Sofía, ha sognato un giorno di suonare “The Pretender” insieme ai Foo Fighters in Paraguay. Venerdì sera, ha avuto la possibilità di eseguire la canzone dal vivo di fronte a una grande folla.

Subito dopo lo spettacolo, Emma Sofía e la sua famiglia hanno ricevuto la triste notizia.

“Siamo devastati nell’apprendere della morte di Taylor Hawkins, i nostri pensieri sono con i suoi cari e i fan”, hanno detto Emma Sofía e i suoi genitori in una dichiarazione su Instagram. “Lo ricorderemo per il suo carisma e il bel gesto che ha avuto con Emma. Taylor ci ha dato qualcosa in cui credere”.

Reuters, Michele Acevedo e Phil Helsel ha contribuito.

Leave a Comment