I potenti nanocorpi di alpaca neutralizzano le varianti SARS-CoV-2:

Fu2 nanobody legato al picco virale. Credito: Hrishikesh Das e Martin Hällberg:

I ricercatori del Karolinska Institutet in Svezia hanno sviluppato una nuova strategia per identificare potenti anticorpi in miniatura, i cosiddetti nanobodies, contro le varianti emergenti di SARS-CoV-2. L’approccio ha portato alla scoperta di più nanocorpi che nelle colture cellulari e nei topi hanno efficacemente bloccato l’infezione con diverse varianti di SARS-CoV-2. I risultati, che sono descritti nelle riviste: Comunicazioni sulla natura: e: Progressi scientifici:potrebbe aprire la strada a nuovi trattamenti contro il COVID-19.

“Con l’aiuto di tecniche di laboratorio avanzate, siamo stati in grado di identificare un pannello di nanocorpi che ha neutralizzato in modo molto efficace diverse varianti di SARS-CoV-2”, afferma Gerald McInerney, professore presso il Dipartimento di microbiologia, tumore e biologia cellulare (MTC) ., Karolinska Institutet e coautore senior di entrambi gli studi.

Nonostante il lancio di vaccini e antivirali, la necessità di terapie efficaci contro la grave infezione da COVID-19 rimane elevata. I nanobodies – che sono frammenti di anticorpi che si trovano naturalmente nei camelidi e possono essere adattati per l’uomo – sono candidati terapeutici promettenti in quanto offrono numerosi vantaggi rispetto agli anticorpi convenzionali. Ad esempio, hanno proprietà biochimiche favorevoli e sono facili da produrre a costi contenuti su larga scala.

Negli studi ora pubblicati, i laboratori di Gerald McInerney e Ben Murrell, anche loro presso MTC, identificano diversi potenti nanocorpi derivati ​​da un alpaca immunizzato con antigeni SARS-CoV-2.

Il primo rapporto in: Comunicazioni sulla natura: descrive un singolo nanocorpo, Fu2 (dal nome dell’alpaca divertente), che ha ridotto significativamente la carica virale di SARS-CoV-2 nelle colture cellulari e nei topi. Usando la criomicroscopia elettronica, i ricercatori hanno scoperto che Fu2 si lega naturalmente a due siti separati sul picco virale, inibendo così la capacità del virus di entrare nella cellula ospite. Questa parte dello studio è stata condotta in collaborazione con Hrishikesh Das e Martin Hällberg presso il Dipartimento di Biologia Cellulare e Molecolare del Karolinska Institutet.

I ricercatori hanno poi approfondito il repertorio di nanocorpi dell’alpaca combinando una gamma di tecniche di laboratorio avanzate e metodi computazionali, ottenendo una libreria di nanocorpi descritti in dettaglio.

I risultati, presentati in: Progressi scientifici:hanno rivelato ulteriori nanocorpi che nelle colture cellulari e nei topi hanno efficacemente neutralizzato in modo incrociato sia il fondatore che la variante beta di SARS-CoV-2 e hanno persino neutralizzato il SARS-CoV-1 più distante.

“Questi nanocorpi rappresentano candidati terapeutici promettenti contro diverse varianti di SARS-CoV-2”, afferma il primo autore Leo Hanke, un ricercatore post-dottorato che ha stabilito la tecnologia dei nanocorpi nel gruppo McInerney.

I ricercatori stanno attualmente applicando le stesse tecniche per identificare quali nanocorpi di questo set sono in grado di neutralizzare meglio l’omicron, la variante SARS-CoV-2 ora dominante.

“Una volta stabilite, queste librerie possono essere ampliate ed estratte per trovare nanocorpi che neutralizzano le nuove varianti emergenti”, afferma il professore assistente Ben Murrell, anche autore senior congiunto di entrambi gli studi.


I ricercatori identificano i nanocorpi che possono prevenire l’infezione da COVID-19:


Maggiori informazioni:
Leo Hanke et al, Un nanobody monomerico bispecifico induce i dimeri del trimero della punta e neutralizza SARS-CoV-2 in vivo, Comunicazioni sulla natura: (2022). DOI: 10.1038 / s41467-021-27610-z:

Leo Hanke et al, L’estrazione multivariata di un repertorio immunitario di alpaca identifica potenti nanocorpi SARS-CoV-2 a neutralizzazione incrociata, Progressi scientifici: (2022). DOI: 10.1126 / sciadv.abm0220. www.science.org/doi/10.1126/sciadv.abm0220:

Fornito da Karolinska Institutet:

Citazione:: I potenti nanobodies di alpaca neutralizzano le varianti SARS-CoV-2 (2022, 25 marzo) recuperate il 26 marzo 2022 da https://phys.org/news/2022-03-potent-alpaca-nanobodies-neutralize-sars-cov-.html

Questo documento è soggetto a copyright. Al di fuori di qualsiasi correttezza commerciale a fini di studio o ricerca privati, nessuna parte può essere riprodotta senza il permesso scritto. Il contenuto è fornito a solo scopo informativo.

Leave a Comment