Il capo dello studio Amazon Games Mike Frazzini si è dimesso per “concentrarsi sulla sua famiglia”

Il capo dello studio Amazon Games Mike Frazzini, che ha avuto un ruolo importante nell’avvio dell’azienda, ha lasciato le dimissioni per “concentrarsi sulla sua famiglia”.

Come riportato da Bloomberg, venerdì 25 marzo Frazzini ha detto al suo staff che avrebbe lasciato lo studio che ha contribuito a dare vita a giochi come New World e Lost Ark.

“Mike era presente all’inizio di Amazon Games e la sua leadership e perseveranza hanno contribuito a costruire il business dei giochi da zero”, ha dichiarato il portavoce di Amazon Ryan Jones. “I nostri recenti successi con New World e Lost Ark sono il risultato di la visione a lungo termine incentrata sul cliente per i giochi che ha contribuito a creare. Siamo molto grati per tutti i suoi contributi e auguriamo il meglio a Mike. “

Mentre New World e Lost Ark sono stati accolti positivamente da molti, Amazon Games non ha avuto il viaggio più agevole nel corso degli anni.

The Grand Tour Game del 2019 è stata la prima versione per console di Amazon Game Studios, ma è stata ritirata dalle vetrine entro un anno. Crucible è stato il prossimo gioco ad essere ufficialmente rilasciato dallo studio, ma è stato rapidamente restituito alla closed beta dopo il lancio e sarebbe stato chiuso definitivamente nel novembre 2020.

Inoltre, altri due progetti – noti come Intensity e Nova – non hanno mai visto la luce dopo che i team hanno provato e fallito a creare giochi ispirati rispettivamente a Fortnite e League of Legends.

Tutto ciò è accaduto nonostante Amazon abbia speso quasi $ 500 milioni all’anno per gestire la divisione Amazon Games.

Frazzini ha iniziato la sua carriera nella sezione libri di Amazon.com nel 2004 dove “si è reso caro a Jeff Bezos come manager lì”. Quando è stato chiamato ad aiutare ad avviare Amazon Game Studios, non aveva mai realizzato un gioco prima.

Un precedente rapporto affermava anche che Frazzini avrebbe ignorato i consigli forniti dagli sviluppatori esperti che aveva portato e, nonostante dicesse spesso allo staff che ogni gioco Amazon dovrebbe essere un “franchise da miliardi di dollari”, avrebbe quindi sotto organico i progetti.

Un ex manager di Amazon Game Studios ha parlato con Bloomberg e ha affermato che la sua mancanza di esperienza precedente nei giochi era un danno per l’azienda. Amazon è noto per credere che coloro che hanno successo in una categoria non dovrebbero avere problemi a fare lo stesso in un’altra. Sfortunatamente, “il personale dell’unità ha ritenuto che sottovalutasse le complessità del mezzo”.

Hai un consiglio per noi? Vuoi discutere di una possibile storia? Si prega di inviare una e-mail a: newsstips@ign.com:.

Adam Bankhurst è uno scrittore di notizie per IGN. Potete seguirlo su Twitter: @AdamBankhurst: e su: Contrazione.

Leave a Comment