Il fischio li aiuta a legare con gli amici a distanza e aumenta la prole

SWNS

Secondo una nuova ricerca, i delfini maschi migliorano le loro vite sociali fischiando a distanza l’un l’altro.

Il suono acuto dice agli altri che sono presenti e desiderano entrare in contatto. Aiuta i mammiferi marini a mantenere i legami chiave della comunità, affermano gli scienziati, descrivendo il tipo più raro di organizzazione sociale nel regno animale.

E ora, riferisce Science.org, i ricercatori riferiscono che questo legame maschile ha un grande vantaggio evolutivo: i delfini con i legami di amicizia più forti in realtà generano più prole.

Confrontando i dati genetici raccolti da questi maschi, un biologo evoluzionista presso l’Università del New South Wales, Sydney, ha stabilito che i maschi che avevano i legami sociali più forti ed erano amici di tutti i membri della loro alleanza avevano il maggior numero di discendenti.

L’autrice principale Emma Chereskin dell’Università di Bristol afferma: “Formando forti alleanze con gli altri, i maschi possono influenzare il proprio successo riproduttivo in un modo che non sarebbe possibile come singoli individui”.

“Con l’aumento del numero di relazioni sociali strette, aumentano anche le richieste di tempo e spazio disponibili per il mantenimento delle relazioni attraverso il contatto fisico”.

“Volevamo sapere come hanno mantenuto più relazioni di alleanza in grandi gruppi”.

Il linguaggio si è evoluto per supportare il legame sociale a lunga distanza. Sono anche noti per usare il contatto fisico, come carezze delicate, per connettersi con amici fortemente legati.

IMPARENTATO: I delfini hanno tratti della personalità simili agli umani, risultati di studio

Il team internazionale ha analizzato nove anni di dati da una popolazione di delfini a Shark Bay, nell’Australia occidentale. I risultati pubblicati su Current Biology gettano nuova luce su come hanno rafforzato e mantenuto preziose alleanze, che possono durare per decenni

SM. Chereskin e un collega hanno rintracciato gruppi di maschi affiliati, documentando il loro comportamento fisico e acustico. Ha permesso loro di identificare i diversi modi in cui si sono legati tra loro e hanno formato i concetti di “appartenenza al team”.

L’autrice senior, la dott.ssa Stephanie King, anche lei di Bristol, ha dichiarato: “Abbiamo trovato all’interno delle alleanze principali dei delfini, alleati fortemente legati impegnati in comportamenti di contatto più affiliati, come accarezzare e strofinare, mentre alleati debolmente legati impegnati in più scambi di fischi.

GUARDA: Guarda il fantastico video di Dolphin Baby Being Born

“Questo illustra che queste relazioni sociali più deboli, ma comunque fondamentali, possono essere mantenute con scambi vocali”.

“I nostri risultati forniscono nuove prove che gli scambi vocali possono svolgere una funzione di legame”, afferma Chereskin.

“Ma ancora più importante, gli scambi vocali possono funzionare come una sostituzione del legame fisico, consentendo ai delfini maschi alleati di ‘legarsi a distanza’.

MARE: Le dimensioni non contano per una mamma delfino mentre adotta un vitello balena

Abitando i mari di tutto il mondo, i tursiopi sono famosi per la loro intelligenza e mimetismo. In alcune zone, collaborano anche con i pescatori locali, infilando i pesci nelle reti e mangiando i pesci che scappano.

Hanno una vista acuta ma usano l’ecolocalizzazione per esplorare e cercare le prede quando la visibilità è limitata. E comunicano anche attraverso suoni pulsanti, clic e linguaggio del corpo.

CLICCA sulla buona notizia per condividerla con gli amici amanti del mare…

Leave a Comment