Il Nest Hub di terza generazione di Google potrebbe essere un tablet per la casa intelligente:

Nest Hub di seconda generazione di Google::

Nest Hub di seconda generazione di Google:
Foto:: Andrew Liszewski / Gizmodo:

Google sta lavorando a una nuova versione del suo: Nest Hub: con un fattore di forma diverso rispetto ai suoi predecessori: un tablet agganciabile, secondo: 9to5Google:.

Secondo quanto riferito, il prossimo Nest Hub sarà una base per altoparlanti con un tablet che insieme fungerà da centro di controllo per i dispositivi intelligenti della tua casa. La voce non ufficiale sostiene che il Nest Hub di terza generazione verrà lanciato quest’anno. Per ora, dovremo aspettare e vedere.

Il Nest Hub di seconda generazione consisteva in un altoparlante con uno schermo collegato, ma il dispositivo in cima non era un tablet a tutti gli effetti. UN: Nest Hub di terza generazione che funge anche da tablet è: in linea con la direzione in cui stanno andando i dispositivi per la casa intelligente, in particolare la visione di Google. La società ha apportato alcune utili modifiche alla sua interfaccia di visualizzazione intelligente negli ultimi anni, incluso il lancio di un nuovo lanciatore alla fine del 2021 con una rinnovata attenzione alla ricerca di app e servizi collegati.

L’idea di un Nest Hub come dispositivo simile a un tablet si allinea anche con la rinnovata attenzione di Google nel riportare: compresse:. IO:Sembra che Google stia consolidando le capacità di ciascun prodotto invece di lasciare che i suoi utenti capiscano la configurazione.

Se ora hai uno smart display abilitato per l’Assistente Google a casa tua, prova questo: scorri verso l’alto sulla schermata principale per visualizzare una sorta di cassetto delle app con un elenco di app e azioni disponibili. C’è anche una tastiera integrata poiché abbiamo tutti accettato che digitare ciò che stai cercando rispetto a parlare con un assistente digitale è ancora più efficace.

È anche curioso come Google fatturerà questo particolare dispositivo hub tablet, considerando le capacità di monitoraggio del sonno di Nest Hub. Il sensore Soli integrato nel Nest Hub di seconda generazione richiede che l’unità rimanga in posizione poiché il radar è calibrato per il rilevamento del sonno.

Il concetto del Nest Hub di terza generazione sembra simile a: Hub domestico Samsung:, annunciato all’inizio di quest’anno durante il CES. Quel particolare dispositivo deve ancora vedere la luce del giorno, ma è essenzialmente lo stesso concetto di ciò che Google sta costruendo: un tablet Samsung raffinato con un’interfaccia che dà la priorità ai controlli della casa intelligente.

.

Leave a Comment