In che modo gli animali attraversano in sicurezza un’autostrada? Guarda.

In che modo gli animali attraversano in sicurezza un’autostrada? Guarda.

Ci sono poche cose su cui gli americani possono essere d’accordo in questi giorni. Gli incroci della fauna selvatica, a quanto pare, sono uno di questi.

Gli ingegneri erano abituati a costruire cavalcavia per i veicoli, non per la fauna selvatica. Ma ogni primavera e autunno, le collisioni con cervi muli e pronghorn si verificavano nella regione di Pinedale nel Wyoming, dove la Route 191 interrompeva i secolari percorsi migratori degli animali. Quindi il Dipartimento dei trasporti statale si è unito all’agenzia statale per la fauna selvatica e ai gruppi senza scopo di lucro per creare una serie di incroci, incluso quello nella foto sopra. Le collisioni sono diminuite di circa il 90%.

“Sembrava che avessimo finalmente trovato qualcosa che funzionasse”, ha detto Jennifer Hoffman, ingegnere presso il Dipartimento dei trasporti del Wyoming. “Le persone sono piuttosto riluttanti a fare qualcosa di nuovo. Una volta che l’hai fatto, e fa quello che avevi detto che avrebbe fatto, sono disposti a farlo di più”.

Esempi del genere, insieme alle precedenti storie di successo dal Canada e dall’Europa, hanno portato a un ampio consenso sul valore degli incroci di animali, secondo gli ambientalisti e i funzionari dei trasporti allo stesso modo.

“Questo è il momento dell’attraversamento della fauna selvatica”, ha affermato Mike Leahy, direttore della politica della fauna selvatica, della caccia e della pesca presso la National Wildlife Federation. “Questo problema è stato costruito per decenni ed è stato come tirare i denti. E ora tutti quelli che lavorano su questi temi sembrano capirlo”.

Questo cervo mulo sta cercando di attraversare l’Interstate 80 nelle montagne Pequop del Nevada.

Nine Caribou Productions, LLC

Dal 2010, lo stato ha costruito cinque grandi cavalcavia nell’area, incluso questo, che i cervi hanno iniziato a utilizzare prima ancora che fosse terminato.

Tim Torell / Immagini digitali della fauna selvatica

Altre diciotto nuove strutture sono state costruite per facilitare gli attraversamenti della fauna selvatica in tutto lo stato.

Nine Caribou Productions, LLC

La ricerca mostra che, in tutto il paese, ogni anno si verificano da uno a due milioni di collisioni tra veicoli e grandi animali. Questi incidenti causano più di 26.000 feriti umani e circa 200 morti umane.

Il finanziamento degli attraversamenti è una sfida, ma potrebbe anche diventare più facile: una versione bipartisan del disegno di legge sui trasporti che il Congresso sta preparando include 350 milioni per gli attraversamenti e i corridoi della fauna selvatica.

Gli Stati spesso accompagnano le strutture della fauna selvatica o le modifiche su altri progetti di miglioramento delle strade e stanno ancora sperimentando come ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo. Nello Utah, un team del dipartimento dei trasporti dello stato stava progettando una nuova corsia per camion su un tratto di autostrada che era un punto caldo per le collisioni con alci, alci e cervi. Ma, date le condizioni del loro sito, non avevano i soldi per costruire qualcosa di largo come la maggior parte degli altri cavalcavia.

Quindi, hanno lavorato con il budget e la topografia che avevano, costruendo un ponte per la fauna selvatica che era notevolmente stretto considerando quanto era lungo.

Il ponte era finito quando hanno assunto Nicki Frey, un biologo della fauna selvatica della Utah State University, per studiare l’efficacia dell’attraversamento. Quando l’ha visto per la prima volta, è rimasta sorpresa da quanto fosse magro e spoglio. “Oh mio Dio, come funzionerà mai?” ricordava di aver pensato.

“Mi aspettavo davvero solo una manciata di traversate riuscite nel primo anno”, ha detto. disse Frey. “Ci aspettavamo di vedere molti animali avvicinarsi al cavalcavia, in qualche modo annusare in giro, magari fare dei movimenti dall’aspetto ansioso e poi decidere di non usarlo”.

Ma quando ha esaminato le immagini delle telecamere da pista, è rimasta sbalordita.

Divisione delle risorse della fauna selvatica dello Utah

Un’ampia varietà di animali utilizzava il cavalcavia, spesso senza esitazione. Nei primi mesi del suo studio, ha documentato centinaia di incroci.

C’erano alci, cervi, orsi neri, leoni di montagna, istrici e altro ancora.

“In realtà lo stanno solo usando su base giornaliera”, ha detto il dott. disse Frey. “Ci stavamo cacciando dei coyote. Avevamo linci rosse a caccia su di esso. Abbiamo marmotte che vengono e si rilassano al sole e poi se ne vanno. I conigli e alcuni dei mammiferi più piccoli come scoiattoli di terra e scoiattoli, vengono solo a cercare semi e quant’altro e poi se ne vanno. Quindi non è nemmeno solo, ‘Oh, mio ​​Dio, devo attraversare l’autostrada.’ Adesso fa solo parte del loro habitat”.

L’unica specie bersaglio che è stata quasi assente è l’alce.

“Questo è solo l’inizio”, ha detto Matt Howard, un biologo della fauna selvatica presso il Dipartimento dei trasporti dello Utah. “Se seguirà gli schemi che otteniamo da altri incroci, aumenterà per quattro o cinque anni, e poi sarà un plateau”.

Divisione delle risorse della fauna selvatica dello Utah

Mentre i funzionari dei trasporti sottolineano che la sicurezza umana è la motivazione principale di questi nuovi progetti, le strutture non arrivano un momento troppo presto per gli animali. Lo sviluppo continua a erodere l’habitat della fauna selvatica, interrompere i corridoi migratori e frammentare i gruppi, portando al collasso della popolazione e a un isolamento genetico malsano. Incombente un’altra minaccia: il cambiamento climatico. Poiché alcune specie si spostano alla ricerca di condizioni più fresche e umide, dovranno fare i conti con strade trafficate.

Gli animali devono anche sfuggire a incendi più intensi e trovare un nuovo habitat mentre recuperano le aree bruciate, affermano gli scienziati.



Incendi in California nel 2018.Noah Berger / Associated Press

Ci sono più di mille incroci dedicati alla fauna selvatica negli Stati Uniti oggi, rispetto a pochi negli anni ’70 e ’80, secondo Patricia Cramer, un’ecologista che ha studiato e lavorato sul campo per due decenni. Ma solo 10 o 20 sono cavalcavia. Mentre i cavalcavia tendono a ricevere più attenzione, i sottopassaggi e le gallerie sono molto più comuni.

Il sud-ovest della Florida ha più di 50 incroci dedicati alla fauna selvatica che consentono agli animali di passare sotto le strade.

Fondazione fStop / Dipartimento dei trasporti della Florida

Sono stati istituiti per proteggere la popolazione di pantere in via di estinzione dello stato.

Fondazione fStop / Dipartimento dei trasporti della Florida

Ma molte altre specie ne fanno uso.

Fondazione fStop / Dipartimento dei trasporti della Florida

Come molti stati, la Florida ha in programma nuovi incroci.

Daniel Smith / L’Università della Florida centrale

A livello nazionale, un cavalcavia che attraversa un’autostrada a quattro corsie costa in genere da 5 a 10 milioni di milioni; I grandi sottopassi costano meno, a partire da poche centinaia di migliaia di dollari, secondo Marcel Huijser, ecologista del Western Transportation Institute della Montana State University.

Ma costruirli in luoghi appropriati fa risparmiare denaro nel complesso, mostra la sua ricerca. Le collisioni con la fauna selvatica costano 8 miliardi di dollari all’anno per cose come la riparazione di veicoli, le spese mediche, il traino e la rimozione e lo smaltimento delle carcasse di animali. Finora, il settore assicurativo non ha aiutato a pagare le traversate, qualcosa che sostenitori e funzionari dicono che sperano possa cambiare.

Tuttavia, gli attraversamenti valgono misure di sicurezza pubblica. ha detto Huijser. Ha sottolineato che le compagnie di assicurazione non sono responsabili della risoluzione di altri pericolosi problemi stradali come le curve troppo strette.

I costi e l’impatto visivo della relativa recinzione hanno talvolta provocato respingimenti da parte del pubblico, ma i funzionari dei trasporti affermano di essere stati più sorpresi da quanto siano stati popolari.

Nella riserva indiana di Flathead, a sud del Glacier National Park nel Montana, gli attraversamenti della fauna selvatica hanno contribuito a convincere la comunità ad accettare un progetto di ampliamento della strada. Per anni, turisti, camionisti e pendolari avrebbero corso lungo un tratto insidioso della US Highway 93 con poca o nessuna spalla. Lo stato voleva allargare l’autostrada a quattro corsie da due e aggiungere una corsia di svolta, ma le tribù che vivono lì – il Bitterroot Salish, l’Upper Pend d’Oreille e il Kootenai – erano preoccupate di come un’autostrada più ampia dividerebbe le loro comunità e colpiscono la fauna selvatica, in particolare gli orsi grizzly minacciati. Alla fine hanno concordato un progetto che includeva 42 attraversamenti di animali selvatici.

“È più sicuro per le persone ed è più sicuro per gli animali”, ha affermato Whisper Camel-Means, il responsabile del programma della fauna selvatica tribale.


In senso orario da in alto a sinistra: orso grizzly, lepre con le racchette da neve, un procione e germani reali nella riserva indiana di Flathead.UNTribù confederate Salish e Kootenai, Dipartimento dei trasporti del Montana e Istituto dei trasporti occidentali, Montana State University

Un’altra spinta alla popolarità degli attraversamenti della fauna selvatica: le riprese della telecamera del sentiero diventano virali. Una delle clip più viste non era nemmeno una struttura designata, solo un canale sotterraneo sotto un’autostrada trafficata nelle montagne di Santa Cruz in California. Un coyote e un tasso, registrati da scienziati che studiavano come gli animali interagiscono con le strade, sembravano amici.

Pathways for Wildlife and Peninsula Open Space Trust

La clip seguente, di un gattino lince rossa e sua madre sotto un ponte lungo l’autostrada 68 vicino a Salinas, in California, faceva parte di uno studio simile. Con ingenti donazioni private, lo stato sta pianificando una traversata da 87 milioni di dollari per i leoni di montagna che sarebbe la più grande del suo genere al mondo.

Percorsi per la fauna selvatica per l’Agenzia dei trasporti della contea di Monterey e Caltrans

Gli sforzi tendono a concentrarsi su animali di grandi dimensioni, poiché queste collisioni colpiscono le persone. Ma ogni giorno vengono colpiti anche un numero incalcolabile di animali più piccoli.

Nel Vermont, ad esempio, i funzionari dei trasporti stanno progettando un sottopassaggio a serpentina per un tratto di strada in programma per un aggiornamento. I funzionari della fauna selvatica hanno documentato un sostanziale decesso di serpenti a sonagli nell’area e sperano che un incrocio ricollegherà le due tane di serpenti a sonagli rimanenti dello stato.

Mentre la maggior parte degli incroci sono costruiti dai dipartimenti dei trasporti statali, alcuni provengono da cittadini. A Monkton, in Virginia, un gruppo di appassionati di anfibi rimase sconvolto dalla carneficina che avveniva nelle notti piovose ogni primavera quando salamandre e rane che avevano svernato nella foresta attraversavano una strada per riprodursi nelle pozze primaverili dove erano nate.

A metà degli anni 2000, un piccolo gruppo di volontari camminava lungo la strada per contarli, spostando le creature dall’altra parte mentre procedevano. Ma altre salamandre si incrociavano costantemente davanti e dietro.

“È stato straziante quando sono arrivate le macchine”, ha detto Chris Slesar, che è il coordinatore delle risorse ambientali per l’Agenzia dei trasporti del Vermont, ma è stato coinvolto come volontario con le salamandre Monkton.

E così la comunità ha raccolto donazioni e sovvenzioni per due valichi di anfibi, aperti nel 2015.

Agenzia dei trasporti del Vermont

Gli scienziati avvertono che anche se gli attraversamenti della fauna selvatica guadagnano terreno, sono solo una parte del lavoro necessario per ricollegare le popolazioni frammentate di fauna selvatica. E il valore ambientale degli attraversamenti si ritorcerà contro se vengono utilizzati per ottenere l’approvazione di nuove strade in luoghi in cui l’impatto sugli animali è troppo elevato.

“Voglio che tutti siano super entusiasti degli incroci della fauna selvatica, ma non voglio che la gente dimentichi che una traversata della fauna selvatica è come un cerotto”, ha affermato Trisha White, un ambientalista che è stato fondamentale per spostare gli incroci della fauna selvatica dai margini a il mainstream negli Stati Uniti. Le strutture, ha sottolineato, possono riparare solo una piccola parte dei danni causati dalla strada all’habitat della fauna selvatica.

“La strada”, ha detto, “è come una ferita”.



Femmina e cucciolo di orso nero.Tribù confederate Salish e Kootenai, Dipartimento dei trasporti del Montana e Istituto dei trasporti occidentali, Montana State University

Leave a Comment