L’inflazione è così alta che la Fed potrebbe dover aumentare i tassi di interesse come se fosse il 1994

Goldman Sachs ha sollevato le sopracciglia all’inizio di questa settimana prevedendo che la Fed aumenterà i tassi di interesse di mezzo punto percentuale in ciascuno dei prossimi due incontri.

Morgan Stanley e Jefferies hanno rapidamente approvato questa opinione, anche se la Fed non ha fatto un aumento dei tassi di tale portata in un solo incontro dal 2000.

Ora, Citigroup sta alzando la posta. Gli economisti di Citi hanno affermato venerdì che si aspettano che la Fed aumenterà i tassi di interesse di mezzo punto percentuale durante ciascuno dei prossimi quattro incontri. E Citi ha lasciato la porta aperta a misure ancora più aggressive, come forti aumenti dei tassi a ogni riunione rimanente di quest’anno.

La richiesta aggressiva sottolinea il livello di preoccupazione per le prospettive di inflazione, che si è notevolmente offuscata nelle ultime settimane a causa dell’invasione russa dell’Ucraina e del conseguente aumento dei prezzi di cibo, energia e altre materie prime.

“Con l’inflazione probabilmente molto forte a marzo… e che rimarrà elevata ad aprile, pensiamo che sarà difficile per i funzionari della Fed discutere perché non dovrebbero aumentare 50 [basis points]”Hanno scritto gli economisti di Citi, riferendosi ai punti base.

Citi ha avvertito che se l’inflazione “accelererà inaspettatamente” o le aspettative di inflazione a lungo termine aumenteranno “rapidamente”, è possibile che la Fed aumenterà i tassi di oltre mezzo punto percentuale in una riunione.

1994 crollo del mercato obbligazionario

Normalmente, la Fed alza i tassi gradualmente, muovendosi con incrementi di un quarto di punto. Ma con i prezzi al consumo in aumento al ritmo più veloce degli ultimi 40 anni, questi non sono tempi normali.

Tieni presente che solo un anno fa, i funzionari della Fed hanno indicato di non aver visto aumenti dei tassi di interesse almeno fino al 2024. Ora, gli investitori si stanno preparando per altri sei aumenti dei tassi solo quest’anno.

L’ultima volta che la Fed ha aumentato i tassi di interesse di mezzo punto percentuale o più in quattro incontri consecutivi è stato tra la fine del 1994 e l’inizio del 1995. Quella serie di rialzi aggressivi dei tassi ha contribuito a innescare il caos nei mercati finanziari, con i mercati obbligazionari che crollavano e gli hedge fund crollavano. Mesi dopo, la Fed è stata costretta a invertire la rotta e tagliare i tassi di interesse.

“C’è un’evidente necessità”

Il presidente della Fed Jerome Powell ha segnalato questa settimana che i funzionari sono pronti a intensificare la loro tardiva lotta contro l’inflazione.

“C’è un’ovvia necessità di agire rapidamente per riportare la posizione della politica monetaria a un livello più neutrale”, ha affermato Powell in un evento ospitato dalla National Association for Business Economics.

Questo è il discorso della Fed per la banca centrale che passa dal supporto pedalando al metallo per l’economia per colpire i freni. Ciò ha senso dato che l’inflazione è alta e la disoccupazione è bassa.

Ma più forte è la frenata della Fed, maggiore è il rischio di provocare un incidente che potrebbe potenzialmente rovinare i mercati finanziari, l’economia reale o entrambi.

.

Leave a Comment