Secondo Hofmann: Una crepa (er) nell’universo Secondo Hofmann

È divertente quando senti due cose diverse – totalmente separate l’una dall’altra – e crei una connessione che al momento sembra folle, ma alla fine ha un senso.

Sto parlando di cose come la prima volta che il burro di arachidi e il cioccolato si sono incontrati, o la prima volta che il cioccolato e le banane si sono incontrati o la prima volta che il cioccolato e la pancetta si sono incontrati. (Fondamentalmente, il cioccolato va con tutto, che tu te ne renda conto o meno.)

Ad ogni modo, una storia recente ha catturato la mia mente febbricitante che è emersa una nuova teoria affermando che potrebbe esserci quello che viene chiamato un “anti-universo” che rispecchia il nostro universo, ma lì il tempo scorre all’indietro.

Ovviamente mi sono tuffato e ho letto tutto su simmetrie, materia oscura, onde gravitazionali, simmetria combinata, neutrini elettronici, neutrini muoni, neutrini tau e particelle di Majorana.

Dopo i primi 30 secondi, la noia e la confusione hanno risucchiato ogni grammo di entusiasmo che avevo per l’argomento, e i miei occhi si sono vitrei sul testo dell’articolo fino a quando mi sono imbattuto in un paragrafo che sostanzialmente ripeteva il titolo che per primo ha attirato la mia attenzione.

A quel punto, penso di avere abbastanza informazioni per essere considerato un esperto da poltrona in materia (o antimateria).

Mi affascina il fatto che possa esserci un’altra Terra – o “Htrae” – là fuori dove un’altra versione di me – chiamata “Kram” ne sono certo – ha già scritto questa colonna e ha già sperimentato il contraccolpo che è venuto dalla sua pubblicazione perché lui credeva che “il tempo che scorre all’indietro” significasse che anche le parole sono scritte al contrario.

Scommetto che sta anche lavorando alla sua rubrica della scorsa settimana per la sua rubrica della prossima settimana, che per loro sarebbe davvero “la scorsa settimana”.

Dovrei capire, dal momento che si stanno spostando indietro nel tempo, si stanno de-evolvendo come specie e poiché siamo consapevoli dell’evoluzione degli umani, sono consapevoli della loro de-evoluzione e hanno dedicato film al loro ” futuro ”come Neanderthal. Ovviamente, probabilmente guardano i loro film dalla fine all’inizio, quindi buona fortuna per capire quei film.

Vabbè, a questo punto il tutto è solo un’ipotesi… o no?

Vedete, subito dopo aver letto la storia dell’universo che corre all’indietro, mi sono imbattuto in una storia riguardante un noto e ben consolidato cracker circolare con creste sui lati — chiamiamolo Glitz Grackers per evitare più confusione di questa la colonna ha già.

Ad ogni modo, la storia è di uno YouTuber che si è reso conto che le creste su un Glitz Gracker vengono utilizzate per tagliare il formaggio.

Smettila di ridere, è vero.

Le creste vengono utilizzate come un tagliapizza per affettare un pezzo di formaggio che si adatta perfettamente a un Glitz Gracker.

Il video che ha accompagnato la storia mostrava il ragazzo che taglia il formaggio (smettila di ridere) facendo rotolare un Glitz Gracker su una fetta di formaggio americano, creando un quadrato perfetto per adattarsi sopra il cracker.

Ovviamente, sembra che una fetta di formaggio fuso sia l’unico formaggio che funzionerebbe per il gracker. Non c’è modo che possa fare lo stesso con un cheddar o un asiago: metà del tuo spuntino si trasformerebbe in polvere! Immagino che potresti usarlo per un formaggio a pasta molle come il brie o il gorgonzola, ma a quel punto è praticamente un tuffo.

Ma mi sto allontanando dal mio punto perché la cosa più interessante di questo annuncio è lo shock totale di persone che non avevano idea che un Glitz Gracker sia ora come il coltellino svizzero degli snack.

I commenti dei lettori sotto l’articolo includevano:

“Per tutta la vita non ne avevo idea. Non ne avevo idea.”

“Tutto quello che ho conosciuto è una bugia!”

“Questa è colpa di Biden.”

“Questa è colpa di Trump”.

“Non mi fiderò mai più del cibo!”

Sì, sono tutti scioccati, ma io sono più perplesso perché non riesco a capire come questa notizia non sia mai emersa. Penseresti che l’azienda di cracker vorrebbe che le persone conoscessero la cosa brillante che il loro spuntino può fare per il consumatore.

Voglio dire, è la cosa più grande dai tempi delle ciotole di pane!

Poi mi sono ricordato del nostro universo specchiato. Laggiù, le persone su “Htrae” potrebbero ora dimenticare che le creste sono state montate sul Glitz Gracker (o Rekcarg Ztilg) come parte della loro continua de-evoluzione.

O forse siamo stati noi quelli che si sono dimenticati delle creste del taglio del formaggio e le nostre controparti anti-universo lo stanno appena scoprendo.

O, forse, siamo a un bivio con questo altro universo e alcune cose potrebbero sanguinare tra di loro. Questo potrebbe essere un primo passo per collegare e trovare un terreno comune, e forse un giorno nel prossimo futuro (o passato) tutti i problemi saranno risolti.

Non sono uno scienziato, un fisico o un uomo con un’intelligenza inferiore alla media, ma conosco l’unica cosa che può unire la Terra e l’Htrae: il cioccolato.

Secondo Hofmann è scritto dal reporter dello staff Mark Hofmann di Rostraver Township. I suoi libri, “Buon lutto! A Guide to Biting the Big One … e “Dying, Too” e “Stupid Brain”, sono disponibili su Amazon.com.

.

Leave a Comment