Taylor Hawkins, batterista dei Foo Fighters, morto a 50 anni

Taylor Hawkins, il batterista gioviale e feroce dei Foo Fighters da più di due decenni, è morto all’età di 50 anni, secondo una dichiarazione della band.

“La famiglia Foo Fighters è devastata dalla tragica e prematura perdita del nostro amato Taylor Hawkins”, leggi il messaggio, che è stato pubblicato sui social media. “Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con tutti noi per sempre”. I Foo Fighters sono attualmente in tournée in Sud America e avrebbero dovuto esibirsi al Festival Estéreo Picnic di Bogotá, in Colombia, al momento della morte di Hawkins, ha detto un portavoce della band Pietra rotolante. Non è stata fornita alcuna causa di morte.

Con la diffusione della notizia della morte di Hawkins, numerosi musicisti e celebrità si sono rivolti ai social media per onorare il defunto batterista. “Dio ti benedica Taylor Hawkins. Ho amato il tuo spirito e la tua inarrestabile potenza rock”, ha scritto Tom Morello di Rage Against the Machine, condividere una foto di se stesso e Hawkins insieme a Perry Farrell di Jane’s Addiction. “Riposa in pace amico mio.” Miley Cyrus, una nota fan dei Foo Fighters, ha condiviso una fotografia di se stessa e di Hawkins nelle sue storie su Instagram, scrivendo: “È così che ti ricorderò sempre” e ha aggiunto che il suo prossimo concerto sarebbe stato dedicato a lui. Slash ha scritto che la morte di Hawkins lo ha lasciato “devastato”, dicendo: “Non ho parole per esprimere tutti i sentimenti che provo per la sua morte”. Ex batterista dei Dream Theater Mike Portnoy, Ozzy Osbourne, il produttore Steve Albini e musicista Finneas sono stati tra gli altri che hanno anche condiviso tributi.

Nato a Fort Worth, in Texas, Hawkins si è trasferito a Laguna Beach, in California, con la sua famiglia durante la sua prima infanzia. È salito alla ribalta per la prima volta come batterista in tournée per Alanis Morissette durante il Piccola pillola frastagliata era. “Nel momento in cui ho sentito ‘You Oughta Know’, ho pensato, ‘Sono in quella band!'”, ha detto Hawkins Pietra rotolante lo scorso novembre. “Lo sapevo solo”. Hawkins è apparso anche nei video musicali dei singoli di successo del cantante “You Oughta Know” e “You Learn”.

Dopo che il conflitto tra gli studi ha portato alla partenza del batterista originale dei Foo Fighters William Goldsmith durante le sessioni di registrazione dell’album rivoluzionario del gruppo, Il colore e la forma – costringendo il frontman Dave Grohl a gestire i compiti di batteria nel disco – Hawkins si unì ufficialmente alla band su richiesta di Grohl nella primavera del 1997.

Grohl avrebbe poi definito il batterista il suo “migliore amico e complice” nella sua autobiografia del 2021, Il narratore: racconti di vita e musica. “Durante il suo periodo come batterista di Alanis Morissette, molto prima che diventasse un Foo Fighter, ci siamo incontrati nel backstage dei festival di tutto il mondo, e la nostra chimica era così evidente che persino la stessa Alanis una volta gli ha chiesto: ‘Cosa stai andando da fare quando Dave ti chiede di essere il suo batterista?'”, ha scritto Grohl. “Parte Beavis e Butthead, parte Scemo e più scemo, eravamo una macchia iperattiva di luci del Parlamento e tamburi d’aria ovunque andassimo. ”

Durante la sua carriera con i Foo Fighters, Hawkins ha occasionalmente gestito compiti vocali, cantando come protagonista nel singolo del gruppo del 2005 “Cold Day in the Sun” e “Sunday Rain” del 2017 Cemento e oro. Hawkins ha anche cantato spesso cover con il gruppo, sia per i lati B dei Foo Fighters che durante le esibizioni dal vivo, inclusa una potente interpretazione di “Somebody to Love” dei Queen durante uno spettacolo del gennaio 2021 per i fan completamente vaccinati a Los Angeles.

“È entrato in una band che era piuttosto scadente, in generale, e si è abituato a questo per un secondo, e poi ha detto, ‘Aspetta un secondo, e se diventiamo bravi?'”, ha detto il bassista dei Foo Fighters Nate Mendel di Hawkins nel recente della band Pietra rotolante storia di copertina. “Questa era la cosa di Taylor, tipo, ‘Perché non impariamo come essere migliori come band e prestiamo più attenzione a ciò che stiamo facendo dal vivo?'”

Hawkins ha anche recitato insieme ai suoi compagni di band nel film commedia horror dei Foo Fighters, Studio 666pubblicato il mese scorso.

Al di fuori del suo lavoro con i Foo Fighters, Hawkins ha collaborato regolarmente con altri musicisti e gruppi e ha persino lanciato diversi progetti collaterali. Nel 2006, ha intrapreso una carriera da solista con Taylor Hawkins e i Coattail Riders, riunendosi con il suo ex compagno di band in tournée Morissette e il bassista dei Jane’s Addiction Chris Chaney. Hawkins avrebbe continuato a pubblicare tre album sotto lo stendardo di Taylor Hawkins e Coattail Riders, toccando artisti tra cui Brian May e Roger Taylor dei Queen, Elliot Easton of the Cars, Perry Farrell e Grohl per le collaborazioni. Hawkins ha anche guidato la cover band Chevy Metal con gli amici Wiley Hodgden e Mick Murphy, con il trio che alla fine ha pubblicato un album con il soprannome di Birds of Satan nel 2014.

Più di recente, Hawkins ha unito le forze con Chaney e Dave Navarro per NHC, un supergruppo formato durante le jam session della pandemia presso lo studio di casa di Hawkins a Los Angeles. “NHC è stata la prima volta che qualcuno di noi si è trovato in una situazione scritta in cui lanciavamo semplicemente la palla”, ha detto Hawkins Pietra rotolante l’anno scorso. “È come giocare a palla, letteralmente. Una sessione di scrittura o di registrazione per noi è che tutti e tre giochiamo a baseball in un cortile. ” L’uscita dell’album di debutto della band è prevista per quest’anno.

Hawkins lascia la moglie Alison e i loro tre figli.

Leave a Comment