I futures sulle azioni vanno alla deriva mentre gli investitori attendono l’ondata di rapporti economici

Lunedì i futures azionari statunitensi erano vicini al pareggio nelle contrattazioni pre-mercato mentre gli investitori si preparavano per una settimana intensa piena di dati economici chiave che potrebbero posizionare la Federal Reserve ad agire in modo più aggressivo sui piani per aumentare i tassi di interesse.

I future legati al Dow Jones Industrial Average, al Nasdaq Composite e all’S&P 500 sono rimasti per lo più piatti prima dell’apertura dopo che tutti e tre i principali benchmark hanno registrato la loro seconda settimana consecutiva di guadagni venerdì per chiudere ai massimi di un mese. Nel frattempo, i rendimenti obbligazionari hanno continuato a salire, con il titolo del Tesoro statunitense a 10 anni che ha superato il 2,5% lunedì mattina.

Gli investitori stanno iniziando a scontare un aumento degli aumenti dei tassi quest’anno dopo che le recenti osservazioni del presidente della Fed Jerome Powell hanno segnalato che un aumento di 50 punti base era sul tavolo poiché i funzionari si appoggiano a costi di finanziamento più elevati volti a frenare l’aumento dei livelli di inflazione. I dati economici provenienti da Washington questa settimana potrebbero alimentare ulteriormente le aspettative che i responsabili delle politiche delle banche centrali potrebbero andare avanti con un aumento di mezzo punto.

L’importantissimo rapporto sull’occupazione di marzo è il momento clou dei rapporti economici di questa settimana. La rigidità del mercato del lavoro ha fortemente influenzato la decisione della Fed di frenare la politica monetaria, con lo slancio nella ripresa economica che suggerisce ai funzionari che l’economia statunitense potrebbe resistere a condizioni finanziarie meno accomodanti. Inoltre, mentre un mercato del lavoro in miglioramento è positivo per le famiglie statunitensi, le aperture di lavoro diffuse hanno lasciato spazio a una leva significativa per i lavoratori, spingendo i guadagni salariali più alti e aumentando ulteriormente le pressioni inflazionistiche. È probabile che il rapporto mostri un’altra lettura robusta con i libri paga che dovrebbero aumentare di 490.000, secondo le stime dell’economista di Bloomberg.

“Il rapporto sui lavori salariali potrebbe essere il più grande finora in questa ripresa dalla pandemia”, ha affermato in una recente nota il capo economista di FWDBONDS Christopher Rupkey. “I funzionari della Federal Reserve stanno già cercando di aumentare i tassi di 50 punti base nelle prossime riunioni e il mercato del lavoro più teso dagli anni ’60 è come versare benzina sul fuoco dove qualsiasi politica ufficiale degna del suo sale brucia di desiderio di ottenere tassi di interesse fino al 2% di livelli neutri ora. ”

Un altro punto focale per i trader sul fronte dei dati economici questa settimana è una nuova lettura del deflatore mensile delle spese per consumi personali (PCE) in uscita giovedì. L’indicatore è un altro indicatore della velocità con cui i prezzi stanno aumentando in tutto il paese. Secondo i dati di Bloomberg, gli economisti di consenso prevedono che il PCE registrerà un aumento di un altro 0,6% a febbraio. Anche l’indice PCE core, che la Fed utilizza per condurre la politica monetaria, dovrebbe mostrare un aumento quando la stampa verrà pubblicata mercoledì. Gli economisti di consenso sono alla ricerca di un aumento del 5,5% del PCE core a febbraio, rispetto all’aumento del 5,2% di gennaio.

Anche l’invasione russa in corso dell’Ucraina continua a essere nel mirino degli investitori. I funzionari statunitensi hanno respinto le controverse osservazioni fatte dal presidente Joe Biden durante il fine settimana che sembravano chiedere la rimozione del presidente russo Vladimir Putin durante un discorso in Polonia.

Il segretario di Stato Antony Blinken ha detto ai giornalisti domenica durante una visita in Israele che gli Stati Uniti non stanno cercando di rimuovere Putin dal potere.

“Come sapete, e come ci avete sentito dire ripetutamente, non abbiamo una strategia di cambio di regime in Russia o altrove”, ha detto Blinken. «In questo caso, come in ogni caso, tocca ai cittadini del Paese in questione. Dipende dal popolo russo”.

7:55 ET: I futures azionari sono piatti dopo che gli indici hanno segnato due settimane consecutive di guadagni

Dopo nove sessioni consecutive di guadagni, Apple Inc. (AAPL) è pronta a coronare la sua serie di vittorie più lunga quest’anno a seguito di un rapporto che il produttore di iPhone sta tagliando la produzione dei suoi iPhone SE di circa il 20% nel prossimo trimestre a causa della minore domanda di elettronica di consumo.

Le azioni di Apple sono scese fino al 2% nel trading pre-mercato lunedì. Apple è stata scambiata a circa $ 172,48 per azione alle 7:53 ET.

Il gigante della tecnologia ha anche ridotto gli ordini per i suoi auricolari AirPod di oltre 10 milioni di unità entro il 2022. Gli AirPod sono diventati gli auricolari wireless più venduti, aiutando Apple a conquistare una quota di mercato globale di oltre il 25%, secondo Bloomberg, che ha citato la ricerca dell’azienda Contrappunto.

Nel frattempo, una vittoria dell’Oscar per il film “CODA” di Apple TV domenica potrebbe anche essere una vittoria per l’azienda nella corsa allo streaming.

“Se Apple dovesse vincere l’ambito premio per la migliore immagine con CODA, attirerebbe più talenti A + che arrivano prima su Apple (o nella fascia alta) e potrebbe spingere gli sforzi di Cupertino per i contenuti di multipli nei prossimi anni con un importante aumento degli abbonati a pagamento, “L’analista tecnologico di Wedbush Dan Ives ha detto prima della premiazione.

HANGZHOU, CINA – 24 APRILE 2020 – Un cliente mostra un telefono Se appena acquistato a Hangzhou, provincia di Zhejiang, Cina, 24 aprile 2020. Lo stesso giorno, il nuovo telefono iPhone SE di Apple è stato lanciato ufficialmente nel mondo.- FOTOGRAFIA DI Costfoto / Barcroft Studios / Future Publishing (il credito fotografico dovrebbe essere Costfoto / Barcroft Media tramite Getty Images)

7:36 ET: I futures azionari sono piatti dopo che gli indici hanno segnato due settimane consecutive di guadagni

Ecco le principali mosse nei mercati al trading pre-mercato lunedì:

  • S&P 500 futures (ES = F): +1,25 punti (+ 0,03%) a 4.537,75

  • Dow futures (YM = F): +22,00 punti (+ 0,06%) a 34.781,00

  • Future Nasdaq (QN = F): -12,25 punti (-0,08%) a 14.743,50

  • grezzo (CL = F): – $ 5,29 (-4,64%) a $ 108,61 al barile

  • Oro (GC = F): – $ 24,70 (-1,26%) a $ 1.929,50 per oncia

  • Tesoro 10 anni (^ TNX): 0,00 bps per rendere il 2,492%

Un trader lavora al trading floor presso la New York Stock Exchange (NYSE) a Manhattan, New York City, USA, 7 marzo 2022. REUTERS / Andrew Kelly

Un trader lavora al trading floor presso la New York Stock Exchange (NYSE) a Manhattan, New York City, USA, 7 marzo 2022. REUTERS / Andrew Kelly

Alexandra Semenova è una giornalista di Yahoo Finance. Seguila su Twitter @alexandraandnyc

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finance

Segui Yahoo Finanza su Twitter, Instagram, Youtube, Facebook, Flipboarde LinkedIn

Leave a Comment