L’universo si sta scaldando, studia

La storia termica cosmica è quantificata dall’evoluzione della densità media di energia termica nell’universo. È guidato dalla crescita delle strutture quando i barioni vengono scioccati riscaldati in aloni di materia oscura che collassano.

Durante l’analisi della storia termica dell’universo negli ultimi 10 miliardi di anni, gli scienziati hanno scoperto che la temperatura media del gas in tutto l’universo è aumentata più di dieci volte in quel periodo di tempo e ha raggiunto circa 2 milioni di gradi Kelvin oggi, circa 4 milioni di gradi Fahrenheit .

Nel 2019, Jim Peebles, Premio Nobel per la Fisica, ha teorizzato come si formano strutture su larga scala nell’universo. Qui, la struttura su larga scala dell’universo indica i modelli globali di galassie e ammassi di galassie su scale oltre le singole galassie. È formato dal collasso gravitazionale della materia oscura e del gas. Questo nuovo studio conferma direttamente il lavoro seminale di Jim Peebles.

Yi-Kuan Chiang, autore principale dello studio, ha affermato “Man mano che l’universo si evolve, la gravità attira la materia oscura e il gas nello spazio insieme in galassie e ammassi di galassie. La resistenza è violenta, così violenta che sempre più gas viene scioccato e riscaldato. ”

“I risultati hanno mostrato agli scienziati come cronometrare il progresso della formazione della struttura cosmica” controllando la temperatura “dell’universo”.

Utilizzando un metodo di nuova concezione, gli scienziati potrebbero stimare la temperatura del gas più lontano dalla Terra. Li hanno quindi confrontati con i gas più vicini alla Terra e vicini al tempo presente. I risultati hanno mostrato che l’universo sta diventando più caldo nel tempo a causa del collasso gravitazionale della struttura cosmica e che probabilmente il riscaldamento continuerà.

I dati sulla luce, ottenuti attraverso due missioni, Planck e la Sloan Digital Sky Survey, hanno aiutato a comprendere l’evoluzione della temperatura dell’universo. Gli scienziati hanno combinato i dati di entrambe le missioni e hanno valutato le distanze dei gas caldi vicini e lontani misurando il redshift.

Insieme a un metodo per stimare la temperatura dalla luce, gli scienziati potrebbero misurare la temperatura media dei gas nell’universo primordiale. Hanno quindi confrontato ciò significa con la temperatura media dei gas più vicini alla Terra, i gas di oggi.

Gli scienziati hanno scoperto che quei gas raggiungono temperature di circa 2 milioni di gradi Kelvin – circa 4 milioni di gradi Fahrenheit, intorno agli oggetti più vicini alla Terra. Questa è circa dieci volte la temperatura dei gas intorno a cose più lontane e più indietro nel tempo.

Chiang ha detto, “L’universo si sta riscaldando a causa del processo naturale di formazione delle galassie e delle strutture. Non è correlato al riscaldamento della Terra. Questi fenomeni stanno accadendo su scale molto diverse. Non sono affatto collegati. ”

Riferimento del giornale:

  1. Chiang, Yi-Kuan et al. La storia termica cosmica sondata dalla tomografia a effetto Sunyaev-Zeldovich. DOI: 10.3847 / 1538-4357 / abb403

Leave a Comment