Will Smith è apparso per colpire Chris Rock agli Oscar.

In un momento straordinario durante la 94esima edizione degli Academy Awards di domenica, la star di “King Richard” Will Smith ha colpito Chris Rock dopo che il cabarettista ha fatto una battuta sulla moglie dell’attore, Jada Pinkett Smith.

Smith, accettando l’Oscar come miglior attore in “King Richard”, in seguito si è scusato con l’accademia cinematografica e con i suoi colleghi candidati mentre le lacrime gli rigavano il viso. Ma non si è rivolto a Rock e ha cercato di giustificare ciò che ha fatto.

“L’arte imita la vita. Sembro il padre pazzo, proprio come hanno detto di Richard Williams. Ma l’amore ti farà fare cose pazze”, ha detto Smith quando è stato riconosciuto per il ruolo di Richard Williams, padre dei grandi del tennis Venus e Serena .

L’incontro tra Smith e Rock ha lasciato sbalordito il pubblico all’interno del Dolby Theatre.

Rock, presentando l’Oscar per il miglior documentario, si è detto entusiasta di vedere Pinkett Smith in “GI Jane 2”.

Nel 2018, Pinkett Smith ha rivelato che le era stata diagnosticata l’alopecia, una condizione che causa la caduta dei capelli. Il film d’azione di Ridley Scott “GI Jane” (1997) ha interpretato Demi Moore nei panni di una donna che si unisce alla Marina e si rade la testa durante il servizio militare.

Smith è poi salito sul palco del Dolby Theatre e ha colpito Rock. Il suono si è poi interrotto nella trasmissione statunitense, ma sembrava che Smith stesse gridando le parole: “Tieni il nome di mia moglie fuori dalla tua f —– g bocca!”

Nel suo discorso di accettazione, Smith sembrava paragonare l’incidente allo spirito focoso di Richard Williams.

Will Smith accetta il premio come miglior attore in un ruolo da protagonista "Re Riccardo" sul palco durante gli Academy Awards a Los Angeles domenica.
Will Smith ha ricevuto domenica il premio come miglior attore in un ruolo da protagonista per “King Richard” agli Academy Awards di Los Angeles.Neilson Barnard / Getty Images

“Richard Williams era un feroce difensore della sua famiglia”, ha detto Smith nel suo discorso, trattenendo le lacrime.

Ha detto di aver avuto la possibilità di “proteggere” i suoi co-protagonisti in “King Richard”.

“Sono chiamato nella mia vita ad amare le persone e a proteggere le persone e ad essere un fiume per la mia gente”, ha detto, le lacrime che gli rigavano il viso.

Ha detto che, nell’industria dell’intrattenimento, gli artisti sono costretti a “subire abusi” perché “la gente parla pazza di te”.

“Voglio essere una nave per l’amore”, ha detto Smith.

Il momento straordinario ha scatenato una frenesia di conversazione sui social media, dove il momento è stato intensamente sezionato. Sulla scia dell’incidente, molti hanno twittato che era strano che i produttori dello show andassero avanti con lo spettacolo.

Giornalisti in sala per la copertura della cerimonia twittato che, dopo l’incidente, Smith è stato avvicinato dal suo addetto stampa e dai colleghi artisti Denzel Washington e Tyler Perry.

Dopo la fine dello spettacolo, il dipartimento di polizia di Los Angeles ha dichiarato di essere a conoscenza dell’incidente e Rock ha rifiutato di sporgere denuncia alla polizia.

“Se la parte coinvolta desidera un rapporto della polizia in un secondo momento, la polizia di Los Angeles sarà disponibile per completare un rapporto di indagine”, ha affermato il dipartimento in una nota.

In un tweet inviato all’1:10 ET, l’accademia del cinema ha affermato che “non condona la violenza di qualsiasi forma”.

Nella gara per il miglior attore di quest’anno, Smith ha affrontato Javier Bardem (“Being the Ricardos”), Benedict Cumberbatch (“The Power of the Dog”), Andrew Garfield (“Tick, Tick … Boom!”) e Washington ( “La tragedia del Macbeth”).

Smith ha ottenuto recensioni ampiamente positive per la sua interpretazione di Richard Williams, che ha spinto le sue figlie dotate alla grandezza atletica come allenatore e macchina per le pubbliche relazioni.

La vittoria dell’attore domenica sera rappresenta una pietra miliare nella carriera di una delle star di Hollywood più importanti e di maggior incasso degli ultimi 30 anni.

Smith, che ha iniziato come MC hip-hop e protagonista della sitcom della NBC “The Fresh Prince of Bel-Air”, è diventato una superstar del cinema negli anni ’90 con successi come “Bad Boys”, “Independence Day” e ” Uomini in nero. “

Negli anni successivi, Smith ha bilanciato i successi con i ruoli in drammi sul corteggiamento degli Oscar.

È stato nominato per “Ali” nel 2002, l’anno in cui Washington è diventato il secondo uomo di colore a vincere il miglior attore, per “Training Day”. È stato riconosciuto cinque anni dopo per “The Pursuit of Happyness”, ma ha perso contro Forest Whitaker per “The Last King of Scotland”.

Dennis Romero ha contribuito.

Leave a Comment